Niccolò Galli : 20 anni fa perse la vita in un tragico incidente .

Niccolò Galli
Niccolò Galli scomparso il 9 febbraio 2000

Il ricordo di Niccolò Galli a 20 anni dall’incidente: “Vedemmo piangere i compagni e capimmo” .

Niccolò Galli se n’è andato 20 anni fa. Il figlio dell’ex portiere Giovanni perse la vita proprio nel momento in cui la sua carriera sembrava essere giunta ad una svolta. Le giovanili tra Torino, Parma e Firenze, l’esperienza vincente all’Arsenal e la Serie A con il Bologna. Sembrava tutto proprio per il definitivo passo nel calcio dei grandi ma la giovane promessa rossoblù morì in un drammatico incidente stradale.

Era il 9 febbraio del 2001 e quel giovane calciatore che stava tornando a casa dopo l’allenamento vive nei ricordi di tutti grazie alla forza dei suoi familiari e di chi lo ha conosciuto.

Carriera

Niccolò era un difensore di grandi prospettive e dopo ave giocato nelle giovanili del Torino, del Parma e della Fiorentina provò l’avventura all’estero e nel 1999 si trasferì a Londra, all’Arsenal.

Dopo aver vinto la Premier League di categoria e la FA Cup Under 18 tornò in prestito in Italia, al Bologna, e in Nazionale passò all’Under 17. Tutto sembrava andare a gonfie vele per il giovane Galli, che si era scrollato un po’ di dosso l’etichetta del “figlio di”, e a gennaio 2001 era  convocato con l’Under 18 per la Coppa Meridian ma proprio nel momento migliore della sua giovane carriera arrivò l’incidente che se lo portò via.

Dopo l’allenamento con la squadra Niccolò perse il controllo del suo motorino e si schiantò contro un guard rail in manutenzione, sbattendo l’addome contro un tubo d’acciaio che era stato lasciato in posizione pericolosa.

Mazzone su Baggio : ” Come lo convinsi a venire a Brescia “

Mazzone
Carletto Mazzone e Roberto Baggio

 Carlo Mazzone ricorda come convinse Roberto Baggio a venire a Brescia: “Un paio di allenatori importanti gli avevano fatto terra bruciata.

Le belle parole che vi abbiamo riportato le ha dedicate, in uno splendido post sulla propria pagina Instagram, Carlo Mazzone. L’ex tecnico di Roma, Bologna, Brescia e decine di altre squadre apre l’album dei ricordi e racconta il suo rapporto speciale con Roberto Baggio, uno dei fuoriclasse più amati del calcio italiano e uno dei campioni che ancora oggi sono più apprezzati e stimati universalmente da tutti gli appassionati giovani e meno giovani.

Verona : Gresele, difensore dell’Hellas folgorato dai fili del treno.

Verona
Il giovane difensore della primavera dell’ Hellas Andrea Gresele

Il difensore della Primavera dell’Hellas Verona , già nel giro della prima squadra: operato per un edema cerebrale. 

È in terapia intensiva Andrea Gresele, giocatore della Primavera del Verona rimasto folgorato dopo aver toccato i fili dell’alta tensione di un treno.

L’incidente risale a sabato sera, il 18enne dopo una cena con degli amici e è salito sul tetto del treno nella stazione di Porta Vescovo. È stato folgorato da una scarica elettrica dell’impianto di alimentazione dei treni e nella caduta dall’altezza di 4 metri ha riportato una frattura a una vertebra e un ematoma intracranico, ieri mattina è stato sottoposto a un intervento chirurgico e ora è in terapia intensiva, la prognosi è riservata.

Gabriel Batistuta : Il leggendario calciatore che ci ha fatto sognare .