Graziani ricorda un episodio con Antognoni ai Mondiali del 1982

Graziani
Ciccio Graziani e Giancarlo Antognoni

Ciccio Graziani ricorda un episodio avvenuto ai Mondiali con Giancarlo Antognoni : ( fonte : Violanews )

L’ex viola Ciccio Graziani ha ricordato un episodio con Giancarlo Antognoni , avvenuto ai Mondiali del 1982 .

Lui che era in camera con Giancarlo Antognoni, ha parlato dell’infortunio della bandiera della Fiorentina che lo costrinse a non giocare la finale dell’82: “La finale dell’82? Ricordo questo della sera prima: avevo in camera Antognoni infortunato che continuava a dirmi: “Io domani non ce la faccio”. Me lo ha detto due volte in serata Giancarlo Antognoni , 33 anni fa la sua ultima partita in maglia viola .

Dopo un po’ verso mezzanotte: “Ciccio non gioco domani non ce la faccio”: “Giancarlo se non mi fai dormire non gioco nemmeno io” è stata la mia risposta. Nemmeno a farlo apposta mi sono fatto male dopo 8 minuti il giorno dopo”. Graziani ricorda l’infortunio di Antognoni

Mihajlovic : ” Non c’è da vergognarsi ad avere paura “

Mihajlovic
L’allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic

L’allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic si racconta cosi nel giorno del suo 52° compleanno .

Le parole dell’allenatore del Bologna Sinisa Mihajolovic :

Dopo l’ultimo ciclo non ho sentito la squadra per tre settimane, ero troppo debole, ora ci sarò sempre quando posso, perché mi fa sentire vivo. So che non è la fine del percorso ma un po’ per me sì, perché sono uscito da quell’ospedale, spero da uomo migliore.

“Ho passato 4 mesi in una stanza, solo, sognando di respirare l’aria fresca, incazzandomi alla tv per le partite.

Sinisa Mihajolivic

Il racconto dei mesi difficili e della lunga lotta per debellare la leucemia.

Non mi sono mai sentito un eroe, aver coraggio non vince queste malattie, e voglio dire a tutti quelli che stanno passando la stessa esperienza che non si devono sentire meno forti se affrontano la malattia in modo diverso, non c’è da vergognarsi ad avere paura, essere disperati, piangere, l’unica cosa che non devono perdere mai è la voglia di vivere”

La Fiorentina vince al Franchi contro lo Spezia per 3-0

la Fiorentina
Vlahovic e Castrovilli , autori dei gol

La Fiorentina torna al successo dopo sei giornate con un rotondo 3-0 allo Spezia.

La Fiorentina vince al Franchi contro lo Spezia e scavalcano i liguri in classifica Fiorentina-Spezia 3-0 : I viola dominano nel secondo tempo . Squadre prudenti, nel primo tempo gli ospiti fanno qualcosa di più.

Paura per Marchizza, che perde i sensi per qualche secondo dopo uno scontro con Kouamé. Il terzino viene portato in ospedale per accertamenti. Ricci non va lontano dal bersaglio su una corta respinta della difesa viola. Sul sipario del primo tempo si fa male Bonaventura. Lo sostituisce Castrovilli e il cambio si rivelerà determinante per la Fiorentina

Ma è la serata di Castrovilli, che raddoppia al 64′ su un’azione impostata da Biraghi: cross al centro, velo di Vlahovic, Chabot mura Eysseric, palla al centrocampista che non sbaglia. I viola dilagano in ripartenza. Provedel nega la doppietta a Vlahovic. Il serbo si rifà poco (82′) dopo offrendo l’assist del comodo tris a Eysseric dopo un pasticcio della difesa spezzina .

Fiorentina-Spezia 3-0 : I viola dominano nel secondo tempo .

fiorentina-spezia
L’esultanza di Castrovilli e Vlahovic

Boccata d’ossigeno niente male per la Fiorentina che soffre nel primo tempo, domina nel secondo e batte lo Spezia .

Fiorentina-Spezia finisce 3 a 0 per i viola , grazie ai gol di Castrovilli , Eysseric e Vlahovic .

La squadra di Italiano gioca un gran primo tempo, ma allo Spezia è mancato tremendamente un terminale offensivo in grado di trasformare in oro davanti alla porta le trame di gioco. La Fiorentina, pur senza Ribery, nella ripresa dopo aver immediatamente trovato il vantaggio si è divertita a fare a fette la difesa avversaria. Meritando la vittoria.

Nella ripresa la Fiorentina passa subito. Castrovilli effettua il cross con il pallone nei pressi della linea, Vlahovic deposita in rete. L’assistente di Calvarese segnala che il pallone è uscito, il Var lo corregge e il gol viene convalidato.

I cambi di Prandelli :

 Prandelli sostituisce Amrabat (già ammonito) con Borja Valero, con il marocchino che non la prende benissimo. Due minuti e la Fiorentina sfiora il raddoppio con Eysseric lanciato da Vlahovic, bravo Provedel in uscita. Italiano risponde con Verde, Leo Sena e Galabinov per Agudelo, Maggiore e Saponara.

 Ma la Viola segna ancora: tiro respinto di Eysseric, Castrovilli è il primo ad arrivare e di sinistro mette dentro il raddoppio. Al 75′ ancora Vlahovic chiama al miracolo Provedel dopo un servizio del solito Castrovilli. Lo Spezia crolla, un errore difensivo clamoroso libera Vlahovic che davanti al portiere consegna ad Eysseric la gioia del pallone del 3-0.