Barone : ” Vlahovic , se vuole restare lo deve dire e firmare “

barone
L’attaccante serbo Dusan Vlahovic

Le parole di Joe Barone prima della partita di Coppa Italia contro il Napoli : se vuole rimanere a Firenze lo deve dire e firmare, altrimenti dica cosa vuole fare. ( fonte : Fiorentina.it )

Parla cosi Joe Barone prima della partita contro il Napoli : Due giorni fa ho parlato con Dusan chiedendogli che cosa ha intenzione di fare: se vuole rimanere a Firenze lo deve dire e firmare, altrimenti dica cosa vuole fare. Una società non può essere scacco di un giocatore, ma lui non sembra disposto a parlare,

 “Siamo seriamente intenzionati a valutare tutto, al momento non è arrivato niente ma se arriva valuteremo anche quella dell’Arsenal“, l’apertura di Barone. Il cub londinese sarebbe pronto a un maxi investimento da 80 milioni ma per ora ha trovato un muro abbastanza alto nelle richieste dell’agente, oltre i 10 milioni di euro.

Vlahovic vorrebbe restare fino a giugno però i concetti di qualche settimana fa (“Voglio portare la Fiorentina in Europa, deve tornare i vertici del calcio italiano”) si scontrano con una situazione interna che mette costantemente pressione sul serbo. Le prossime due settimane, apparentemente tranquille sul fronte mercato, possono aprire scenari clamorosi. La Fiorentina lavora da tempo su diversi piani B: oltre a Piatek, arrivato come vice-Vlahovic, il taccuino registra diversi nomi, con il sogno Julian Alvarez.

Margiotta Nervi : ” Quello che dice Commisso è un offesa a Firenze “

Mrgiotta Nervi
Il patron della Fiorentina Rocco Commisso

Margiotta Nervi : “Quello che dice Commisso è un’offesa a Firenze che lo ha accolto, alla sua storia, alla squadra”

La risposta della Fondazione Nervi : “Orripilante. Siamo allibiti, sconcertati e indignati dalle parole di Commisso”.

 Furono loro ad organizzare la mobilitazione degli archistar contro l’abbattimento dello stadio quando Commisso evocava le ruspe.

RISPOSTA. “E’ la cosa più schifosa che sia stata inventata”, ha detto Commisso nell’intervista uscita ieri. “Certamente questa uscita la dice lunga sul personaggio di Commisso, che si conferma quel che è con questa esternazione. Troviamo grave che non ci sia stato alcun tipo di scusa, nè da parte di Commisso nè da parte della Fiorentina. Vediamo se ci sono gli estremi per una querela per la portata della frase incriminata e anche di tutto ciò che ha detto”, tuona Margiotta Nervi.

Mi meraviglio che la città non prenda posizione, quello che dice Commisso è un’offesa a Firenze che lo ha accolto, alla sua storia, alla squadra e ad un monumento riconosciuto dell’architettura moderna come lo stadio Franchi