Italiano : ” Sono l’allenatore della Fiorentina ed ho un contratto con la Fiorentina “

italiano
l’allenatore della Fiorentina Vincenzo Italiano

Il tecnico viola Vincenzo Italiano prende la parola alla vigilia della difficile trasferta di San Siro contro il Milan di Pioli . ( Fonte : Fiorentina.it )

Le parole di Vincenzo Italiano in conferenza stampa :E’ un contratto che esiste dal primo giorno, clausole o non clausole, opzioni o non opzioni. Non cambia nulla, viene fuori la clausola e si dice ‘Italiano vuole andar via’. Ma io penso a fare il professionista, al campo, io sono l’allenatore della Fiorentina e ho un contratto con la Fiorentina, questo certifica il mio presente e il mio futuro”.

Un posto in Europa ?

“Meritiamo il posto in Europa perché dalle prime giornate siamo lì, forse abbiamo anche le qualità per rimanerci fino alla fine. Ma bisogna tornare a far punti, a correre: questi due passi falsi non ci volevano, dopo aver pareggiato a San Siro e vinto a Napoli non credevo che sarebbero arrivate queste sconfitte. 

La partita contro il Milan

Rispetto all’andata con il Milan ci sono state partite anche più belle. In quella partita ci fu una cosa fantastica, 5 tiri e 4 gol. Un cinismo che dovrebbero avere tutte le squadre. Nelle ultime partite abbiamo tirato 40 volte ma segnato solo un gol. Speriamo di avere più concretezza in queste ultime partite. All’andata quella vittoria fu fantastica”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Mihajlovic , tutta la squadra sotto la finestra all’ospedale .

Mihajlovic
L’allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic

Il Bologna sotto la finestra di Mihajlovic all’ospedale dopo la vittoria con l’Inter. Lui si commuove: “Vi voglio bene”

Vi voglio bene“. Le parole sono del mister Sinisa Mihajlovic. Piange, l’allenatore del Bologna, affacciato alla finestra dell’ospedale Sant’Orsola dove si trova ricoverato per combattere la leucemia, che rifatto la sua comparsa (lo ha annunciato lo stesso Mihajlovic durante una conferenza stampa di poche settimane fa) . I ragazzi della sua squadra sono andati a trovarlo dopo la vittoria contro l’Inter: sono scesi dal pullmann e si sono messi sotto la finestra del mister, cantando per lui cori di incoraggiamento. “Mi avete fatto ringiovanire di dieci anni”, aggiunge Sinisa

/ 5
Grazie per aver votato!

Baggio , è considerato il miglior calciatore italiano negli ultimi decenni

Roberto Baggio
Roberto Baggio

ROBERTO BAGGIO, CAMPIONE AMATO DA TUTTI GLI APPASSIONATI; IN QUESTA PRIMA PARTE ECCO IL SUO SBARCO NEL MONDO DEL CALCIO PROFESSIONISTICO E IL DEBUTTO IN SERIE A CON LA FIORENTINA

 Baggio viene considerato il miglior calciatore italiano degli ultimi decenni. Un mix di classe, talento, correttezza. Capace di essere più forte degli infortuni e della sfortuna. Baggio non è bandiera di una sola squadra: è una sorta di patrimonio comune, non è un caso che sia stato grande protagonista in Nazionale. Dopo l’esordio in serie B con il Vicenza, in serie A ha giocato con le maglie di Fiorentina, Juventus, Milan, Bologna, Inter, Brescia: Baggio non ha riservato il suo talento ai grandi palcoscenici, ha abbellito anche il calcio di provincia. Questa è la sua storia.

Nasce a Caldogno, in provincia di Vicenza, il 18 febbraio 1967. La sua è una famiglia numerosa, è il sesto di otto figli. Il padre è un grande appassionato di calcio e di ciclismo. Si dice lo abbia voluto chiamare Roberto in onore di Boninsegna. L’idolo di Roby bambino era Zico. L’ingrasso nel mondo del calcio professionistico avviene al Lanerossi Vicenza: nel 1983, a 16 anni, debutta in prima squadra;

Roberto Baggio
Roberto Baggio e Stefano Borgonovo

L’infortunio arriva proprio nei giorni della firma del contratto con la Fiorentina. Il club viola avrebbe la possibilità di recedere, ma sceglie di aspettare Baggio. Che nel frattempo ha 220 punti di sutura sulla gamba destra e che per l’inattività ha perso 12 chili. Il 21 settembre 1986 esordisce in serie A in Fiorentina-Sampdoria. Ma una settimana più tardi ecco un nuovo infortunio: lesione al menisco, nuovo intervento e altro stop forzato. Sembra una maledizione. Roberto non molla e rientra in campo a fine stagione, a distanza di quasi due anni dal primo incidente. Il suo primo gol in serie A arriva su punizione il 10 maggio 1987 contro il Napoli 

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Nico Gonzalez , un momento difficile anche per l’argentino .

Nico Gonzalez
L’argentino Nico Gonzalez

Anche per l’argentino Nico Gonzalez è un momento molto difficile . Dopo le ottime prove si è spento . ( fonte: Fiorentina.it )

 Prima della gara di Torino con la Juventus, l’argentino Nico Gonzalez stava vivendo uno dei migliori momenti della propria annata a Firenze. Al gol segnato con la propria Nazionale, infatti, aveva fatto seguire il gol da 3 punti contro l’Empoli, l’assist per Torreira a San Siro col Milan, il gol al Napoli al Maradona con tanto di assist per il gol di Ikoné. Dalla semifinale di ritorno di Coppa Italia in poi, invece, è tornato a standard di rendimento decisamente insufficienti. Impalpabile a Salerno, confusionario e poco lucido con l’Udinese, deludente con la Juve.

TRE SU CINQUE. Nelle ultime 5 segnature esterne messe a referto dalla Fiorentina, tuttavia, Gonzalez ci ha messo lo zampino 3 volte, come detto, col gol segnato al Napoli che ha sbloccato la gara, l’assist per Ikoné che ha permesso ai viola di tornare avanti, e il suggerimento vincente per Torreira contro l’Inter. Chissà che domenica a San Siro non possa ripetersi.

Intanto, anche in virtù delle difficoltà degli attaccanti di Italiano nel trovare la via del gol (a volte anche nel ricevere palloni da buttare dentro), Gonzalez si conferma il calciatore viola ad aver trovato e provato maggiormente la conclusione in porta. Sono 61 i tiri dell’argentino, con 4 reti all’attivo. Si aggrappa anche a lui la Fiorentina per provare a raggiungere l’Europa, sempre che torni ai livelli mostrati poco più di una settimana fa. E sarebbe già un buon punto di ri-partenza.

/ 5
Grazie per aver votato!

Frey su Instagram : ” Non molliamo mai e si arriva fino in fondo “

Frey
Sebastien Frey , ex portiere della Fiorentina

L’ex portierone viola Frey ha scritto un lungo post su Instagram in cui applaude e motiva i giocatori gigliati

Bel post su Instagram di Sebastien Frey. L’ex numero 1 viola ha voluto far sentire la propria vicinanza ai giocatori della Fiorentina in lotta per un posto in Europa, dopo la pesante sconfitta di ieri contro l’Udinese. Il francese sa cosa significhi giocare a Firenze e sa quanto sia importante disputare con la maglia col giglio una competizione internazionale. “Mai mollare, forza viola“, ha scritto Frey.

/ 5
Grazie per aver votato!

Barone : ” La squadra deve capire che città e tifoseria ci crede “

barone
Il direttore generale della Fiorentina Joe Barone

Alcune dichiarazioni di Joe Barone : Siamo in un momento particolare . Restiamo uniti per l’Europa . ( fonte : Fiorentina.it )

Queste le dichiarazioni di Joe Barone, riportate da Radio Bruno: “Siamo in un momento particolare: Salernitana e Udinese sono state più brave di noi. Dobbiamo lavorare per le prossime partite, soprattutto per la prossima col Milan. Non dobbiamo mollare ma continuare a crederci. La squadra deve capire che ha un’intera città e tifoseria che ci crede e non ha smesso un attimo di fare il tifo durante l’ultima sfida con l’Udinese“.

Su Commisso: “Arriverà il momento in cui il presidente tornerà in Italia: sta lavorando e sta bene. Ci sentiamo continuamente“.

Sull’Europa: “Ci crediamo, abbiamo una squadra che può fare sempre risultato con tutti“.

Durante l’evento in Palazzo Vecchio anche una battuta sul contratto di Italiano: “Non vedo alcun problema, ne parleremo a fine stagione. I contratti si rispettano, sia quando le cose vanno bene che quando vanno male“.

/ 5
Grazie per aver votato!

Italiano : ” Una partita nata male , poi si è complicata di più “

italiano
l’allenatore della Fiorentina Vincenzo Italiano

Il tecnico viola Vincenzo Italiano ha parlato dopo il brutto ko della squadra al Franchi contro l’Udinese . ( fonte : Fiorentina.it )

Vincenzo Italiano ha parlato a Sky dopo Fiorentina-Udinese: “In casa andavamo forte fino a questa partita. Può capitare di incepparsi ma il 4-0 è troppo pesante. Non siamo partiti bene, ho messo giocatori che avevano bisogno di mettere minuti nelle gambe. Ho dato fiducia a chi ha qualità come Torreira, Bonaventura e Odriozola che ci torneranno utili in questo finale. Non siamo stati la solita Fiorentina, è stata una giornata storta ed è giusto perdere“.

Le partite non vanno complicate in questa maniera. Questi risultati non fanno bene ma sono arrivati negli ultimi 20 giorni. Dobbiamo subito dimenticare e ripartire. Abbiamo avuto le nostre opportunità e una partita come questa non può finire 0-4. Questa partita è nata male e poi si è complicata ancora di più. Già da domani prepareremo la partita con il Milan e sono convinto che bisogna guardare avanti“.

/ 5
Grazie per aver votato!

Fiorentina-Udinese 0-4 , adesso per i viola l’Europa si allontana .

Fiorentina-Udinese
Fiorentina-Udinese 0-4

Fiorentina-Udinese 0-4: viola in crollo verticale. L’Europa si allontana ( Fonte : La Nazione )

 Dopo Salerno, ancora una giornata da incubo per la Fiorentina di Italiano che viene travolta in casa dall’Udinese. Decisivo il primo tempo in cui i friulani affondano senza fatica nella difesa viola e chiudono sullo 0-2. Nella ripresa i viola ci provano generosamente, ma il gol non arriva. Troppo lenta e involuta la manovra, manca anche un pizzico di fortuna in qualche situazione in area di rigore, ma la prova resta molto insufficiente. Nel finale il tracollo definitivo con l’Udinese che fa poker, prende un palo e spreca anche altri contropiedi. 

La Formazione :

Primo tempo –  Per quanto riguarda le formazioni, a centrocampo recuperano Bonaventura e Torreira (affiancati da Duncan), in attacco Piatek preferito a Cabral. In difesa stop per Igor, gioca Quarta, mentre Odriozola rientra al posto di Venuti.

Al 35′ Torreira perde palla al limite dell’area friulana, scatta  il contropiede friulano, difesa viola scoperta: Udogie tira, Terracciano respinge, palla a Deulofeu che raddoppia. 

Al 39’ci prova Piatek, tiro parato da Silvestri. Al 43′  bello spunto di Odriozola, palla verso Biraghi che al volo spara alto. Al 44′ Odriozola di tacco a un passo dalla porta, facile parata di Silvestri..

Secondo tempo – Italiano prova a correre ai ripari e inserisce Igor, Maleh e Cabral al posto di Milenkovic, Bonaventura e Piatek. Al 2′ bella azione personale di Sottil da sinistra al centro, tiro deviato. Sul corner Cabral devia fuori di poco.

Secondo tempo – Italiano prova a correre ai ripari e inserisce Igor, Maleh e Cabral al posto di Milenkovic, Bonaventura e Piatek. Al 2′ bella azione personale di Sottil da sinistra al centro, tiro deviato. Sul corner Cabral devia fuori di poco.
/ 5
Grazie per aver votato!

Tacconi , il figlio : ” Mio padre muove gli occhi e un pò gli arti “

tacconi
Stefano Tacconi con Walter Zenga

L’ex portiere della Juventus Stefano Tacconi è ricoverato da sabato ad Alessandria per un’emorragia cerebrale ed è in coma farmacologico.

Stefano Tacconi non è uno che molla facilmente. Non lo ha mai fatto e ora arrivano i primi timidi, incoraggianti, segnali. “In questo momento è stabile, ma in coma farmacologico. Ha fatto una TAC lunedì pomeriggio e non ci sono particolari problemi. L’emorragia di sabato è stata fermata, ora dobbiamo attendere la ripresa .

 Ci sono i primi segnali che sono incoraggianti, papà muove un po’ gli occhi e gli arti, ma serve tempo”. A rivelarlo è il figlio Andrea .

Il post su Instagram del figlio Andrea :

Giorno dopo giorno ci sono piccoli miglioramenti – scrive in una story su Instagram il figlio – , anche se i medici hanno detto che questi sono i giorni più delicati. Continuiamo ad essere uniti, per lui”

/ 5
Grazie per aver votato!

Serie A , la Juventus vince contro il Sassuolo nel finale di partita .

serie a
Serie A , la juventus in vantaggio nel finale

Serie A : La Juventus vince a Reggio Emilia e blinda il quarto posto. Decide nel finale un gol di Moise Kean .

Serie A : Finale a Reggio Emilia, Sassuolo-Juventus 1-2: decide il gol all’88’ di Moise Kean. Il ritorno al successo vale per i bianconeri il -1 in classifica dal Napoli terzo .

Passaggio lungo dalla difesa di Bonucci per il colpo di testa di Alex Sandro a servire al limite dell’area Moise Kean: l’azzurro si gira attorno a Chiriches e con un diagonale rasoterra trafigge un non perfetto Consigli. È la rete del vantaggio bianconero, Sassuolo-Juventus 1-2

La sfida del Mapei tra Sassuolo e Juventus chiude la 34^ giornata. Berardi e Scamacca impegnano Szczesny che, al 39′, non può nulla sul gol di Raspadori: l’attaccante finalizza sull’assist col tacco di Berardi, ma Dybala pareggia prima dell’intervallo. A inizio ripresa Consigli vola su Morata, poi entra Kean e la ribalta nel finale.

/ 5
Grazie per aver votato!

Italiano , i dettagli relativi alla clausola rescissoria dell’allenatore .

Italiano
Vincenzo Italiano

I dettagli relativi alla clausola rescissoria dell’allenatore viola Vincenzo Italiano : ( fonte: Fiorentina.it )

Come riportato da Rai Sport, c’è una clausola rescissoria nel contratto in essere tra Vincenzo Italiano e la Fiorentina. Tale clausola può essere utilizzata dall’allenatore viola dal 1 al 15 giugno. Se l’allenatore presenta un’offerta da 10 milioni pagabili in una sola tranche può costringere la Fiorentina a risolvere il contratto. Attualmente, l’ex allenatore di Spezia e Trapani è legato al club viola fino al 2023 con opzione per il rinnovo fino al 2024.

/ 5
Grazie per aver votato!

Il 25 aprile di 27 anni fà la scomparsa di Andrea Fortunato .

Fortunato
Il calciatore della Juventus Andrea Fortunato , scomparso il 25 aprile del 1995

Il 25 aprile del 1995, alla vigilia della trasferta di Firenze, i bianconeri salutarono per sempre il terzino Andrea Fortunato : “Andrea, sei sempre con noi”

Era il 25 aprile del 1995 quando arrivò la notizia che Andrea Fortunato, 23 anni, non ce l’aveva fatta. Il terzino della Juve, di Salerno ex Genoa, aveva combattuto a lungo contro la leucemia e, proprio quando sembrava stare un po’ meglio, arrivò la batosta per tutto il mondo del calcio, non solo per quello bianconero. 

A distanza di 27 anni, il sito ufficiale della Juve lo ha voluto ricordare con alcune commosse parole, come accade ogni anno.

Sono passati 27 anni :

Ecco le parole che appaiono oggi sul sito bianconero: “Ventisette anni. Sono passati ventisette anni da quel 25 aprile del 1995, quando Andrea Fortunato ci lasciò. Ci manca tutto di lui: la sua semplicità, il suo essere così genuino, la sua indescrivibile forza d’animo che non lo abbandonò mai, neanche nel momento in cui dovette affrontare quella terribile malattia così crudele e ingiusta che lo portò via a soli 23 anni.

Ed è impossibile che non sia così, perché quel giorno il destino ci portò via prima di tutto un amico, un ragazzo d’oro che vide sfumare troppo presto il suo sogno più grande: quello di continuare a giocare e a vincere con la maglia della Juve. Caro Andrea, ci manchi tanto. E così sarà per sempre. Oggi, però, vogliamo ricordarti con il sorriso, con quel sorriso che ti ha sempre accompagnato e che tutti noi continueremo a ricordare con enorme affetto”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Fiorentina : Possiamo ancora qualificarci in l’europa ? ( sondaggio )

Atalanta Fiorentina , fiorentina
L’esultanza di Pjantek dopo il go
l

La Fiorentina ancora in corsa per l’Europa League ? Credi che possiamo farcela ?

Credi ancora nel sogno europeo ?
10 votes · 10 answers
×

Le parole del mister Italiano : “Meritiamo la qualificazione in Europa”

 “Avevo la percezione che il secondo tempo non potesse terminare senza neanche un tiro in porta dell’avversario. Tutti in quel momento devono alzare il livello di attenzione, soprattutto chi gioca vicino l’area di rigore. Infatti abbiamo preso gol nell’unica conclusione in porta arrivata nei secondi 45 minuti”. Italiano poi commenta la classifica

Stiamo facendo una buona stagione, poi se il finale di campionato dovesse permetterci di arrivare in zona Europa, nella quale stazioniamo da inizio anno, la stagione diventerà fantastica. Se dovessimo qualificarci per le coppe europee, cosa che meritiamo, arriverà anche l’abitudine a giocare ogni tre giorni”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Borja Valero : ” Una sconfitta che peserà tanto per l’Europa “

Borja Valero
Borja Valero , l’ex calciatore della Fiorentina

Le parole dell’ex capitano viola Borja Valero : ” La sconfitta di Salerno sicuramente peserà per il sogno europeo . ( fonte : Fiorentina.it )

Borja Valero ha commentato a DAZN la sconfitta della Fiorentina a Salerno: “Nel secondo tempo la Fiorentina si è svegliata e ha cominciato a fare ciò che doveva. Ma per un errore ha preso il secondo gol da parte di Bonazzoli. Questa sconfitta pesa tanto per il sogno europeo della Fiorentina“.

/ 5
Grazie per aver votato!

Fiorentina da incubo , si salvano solamente Saponara e Odriozola .

odriozola , fiorentina
Il giocatore del Real Madrid Odriozola

La Fiorentina sconfitta a Salerno per 2-1 . Si salvano solamente Saponara e Odriozola , nessuna colpa dei due gol subiti Terracciano .

Le pagelle della Fiorentina ( fonte : Fiorentina.it )

Terracciano: 6. Può poco sui due gol subiti, si allunga su un tiro di Verdi nel primo tempo.

Venuti: 5. Si sgancia a folate e poche volte con qualità, in difesa spesso si fa superare da Zortea e dagli inserimenti degli avversari.

(dal 58′ Odriozola: 6,5. Entra bene in partita e mette subito una bella palla in mezzo. Così come bella è la giocata con relativo cross per il momentaneo pari di Saponara. Nel finale mette un pericolosissimo pallone in mezzo ma non ci arriva nessuno).

Milenkovic: 5. Un po’ meglio di Igor ma anche lui perde più volte il duello con Djuric e non solo. Perde poi la palla da cui riparte la Salernitana per il 2-1.

Igor: 4. Partita da incubo per il centrale brasiliano, che aveva annullato i vari Vlahovic, Osimhen e Dzeko per poi capitolare sotto i colpi di Djuric e Bonazzoli. Già Verdi va via facilmente due volte in avvio, poi si perde Djuric nel duello di fisico sull’1-0. Il centravanti della Salernitana per poco non ‘castiga’ anche poco dopo da corner, mentre nel finale arriva un erroraccio sul gol di Bonazzoli.

Biraghi: 5,5. Anche per lui pomeriggio complicato contro Mazzocchi e compagni. Mette una gran palla per Gonzalez al quarto d’ora, un paio di piazzati interessanti, altre volte è meno preciso.

Maleh: 5. Prova qualche inserimento interessante ma non viene servito, per il resto corre spesso a vuoto e combina poco.

Gonzalez: 4,5. Non prova praticamente mai l’uno contro uno, non impensierisce mai gli avversari. Al quarto d’ora di testa prova a tuffarsi ma non ci arriva, poi un buon cross per Cabral e una girata da dimenticare su cross di Odriozola. Troppo poco. Salernitana-Fiorentina 2-1 : Tensione tra tifosi prima della partita .

/ 5
Grazie per aver votato!

Salernitana-Fiorentina 2-1 : Tensione tra tifosi prima della partita .

salernitana-fiorentina
Salernitana-Fiorentina 2-1

Salernitana-Fiorentina 2-1 : Attimi di tensione prima della partita tra tifosi , intervento delle forze dell’ordine .

Tensione a Salerno prima del fischio d’inizio di Salernitana-Fiorentina. A quanto si apprende un pullman di tifosi toscani nei pressi dello stadio Arechi si è imbattuto in un gruppo di sostenitori campani.

In via Clark, all’altezza del ‘lido dei carabinieri’, i supporters fiorentini sarebbero scesi dal mezzo: sfiorato il contatto con i tifosi di casa. L’intervento delle forze dell’ordine ha scongiurato il peggio ed ha permesso ai tifosi ospiti di giungere all’Arechi.
Al momento, da quanto si apprende da fonti ufficiali, non risultano feriti. La partita si sta disputando dinanzi a 21mila spettatori, 600 dei quali arrivati dalla Toscana.

/ 5
Grazie per aver votato!

Oliveira , ricorda l’episodio della bomba carta a Salerno nel 1998 .

oliveira
L’ex calciatore della Fiorentina Lulù Oliveira

L’ex attaccante della Fiorentina Lulù Oliveira ha cosi parlato alla vigilia della gara contro la Salernitana . ( fonte : Fiorentina.it )

Lulù Oliveira, tra i protagonisti di quel Fiorentina-Grasshoppers di Coppa Uefa nel 1998, quando a Salerno i viola furono eliminati per il lancio di una bomba carta: Me la ricordo come se fosse oggi, quella partita ci stava per qualificare al turno successivo, vado a battere il calcio d’angolo e arriva questa ‘bombetta’ vicino al guardalinee. 

Da lì il sogno della Fiorentina si è spento. Quando l’arbitro ha deciso di non continuare la partita perché il guardalinee non era in condizione di andare avanti, già si sapeva cosa avrebbe deciso la Uefa. È stato davvero un momento difficile da digerire, per me e per la Fiorentina”.

 “La Fiorentina sta facendo un campionato bellissimo, questo allenatore ha dato identità di gioco, ha fatto crescere tanti ragazzi che negli anni precedenti avevano giocato poco. La Fiorentina a parte la delusione contro la Juve ha ancora grandi possibilità di raggiungere un obiettivo importante ed entrare in Europa”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Tacconi : il figlio Andrea : ” Riprenditi papi , tu sei un leone “

tacconi
Stefano Tacconi insieme al figlio Andrea

L’ex portiere di Juve e Nazionale Stefano Tacconi è nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale di Alessandria: si è sentito male questa mattina ad Asti .

Il mondo del calcio è in ansia per le condizioni di Stefano Tacconi: l’ex portiere, 64 anni, è ricoverato all’ospedale di Alessandria, nel reparto di neurochirurgia, in prognosi riservata a causa di una probabile ischemia cerebrale.

Lotta per la vita. Era atteso in serata un bollettino medico per provare a chiarire le condizioni, si è deciso poi di far slittare tutto alla mattinata, quando magari il quadro clinico sarà più chiaro.

 Si trovava ad Asti, dov’era ospite delle “Giornate delle Figurine”. Ieri sera era stato ospite d’onore alla cena benefica della manifestazione, dove aveva presentato la sua autobiografia, “Junic”. Poche ore dopo la situazione è precipitata. Il malore di mattina, viene subito portato al pronto soccorso del “Cardinal Massaia”, ad Asti. Dopo le prime cure la situazione sembra aggravarsi e i medici decidono di trasferirlo nel più specializzato ospedale di Alessandria, dove Tacconi è stato ricoverato nel primo pomeriggio.

Il figlio Andrea :

“Riprenditi Papi, sei un leone, vincerai anche questa battaglia” ha scritto in una storia su Instagram il figlio Andrea. Negli ultimi tempi,proprio con il figlio Andrea, aveva lanciato una linea di abiti sportivi ed aveva aperto due ristoranti, uno ad Agropoli e uno in Ungheria. Ha lasciato il calcio giocato nel 1994, ma è stato a lungo opinionista per televisioni e radio.

/ 5
Grazie per aver votato!

Stefano Tacconi , ricoverato in ospedale per emorragia celebrale .

Stefano Tacconi
L’ex portiere di Juventus e Genoa Stefano Tacconi

Stefano Tacconi, ex portiere di Avellino, Juventus e Genoa, si sarebbe sentito male stamattina, sabato 23 aprile, dopo colazione. 

Ultim’ora sull’ex portiere della Juventus e della Nazionale, Stefano Tacconi è ricoverato all’ospedale di Alessandria in Neurochirurgia e in prognosi riservata. Ancora non sono noti i dettagli, ma quello che si sa è che Tacconi aveva partecipato a un evento ad Asti venerdì sera e poi avrebbe avuto un malore nella mattinata di sabato. Sarebbe stato colpito da un’ischemia cerebrale, attualmente i medici stanno valutando se e come operare. Per le ore 23, invece, è atteso il bollettino medico dell’ospedale.

/ 5
Grazie per aver votato!

Infortunio Castrovilli : Serve un titolare , il primo nome Luis Alberto .

Castrovilli
Il centrocampista viola Gaetano Castrovilli

Infortunio Castrovilli , adesso serve un titolare con la stesse caratteristiche del numero 10 viola . Un primo nome è quello di Luis Alberto . ( fonte : Fiorentina.it )

Serve un altro titolare insomma, per sostituire Gaetano Castrovilli a maggior ragione se ci sarà da gestire anche l’impegno europeo che la Fiorentina sta facendo di tutto per cercare di raggiungere in questo campionato. Il primo nome, in questo senso, resta quello di Luis Alberto. Lo spagnolo della Lazio è un vero e proprio pallino di Daniele Pradè anche se, ovviamente

 arrivarci resta difficilissimoPer l’ingaggio, e per le richieste di Lotito. Piace, eccome, anche il duo bolognese Schouten/Svanberg, così come Bajrami, dell’Empoli. Tutto questo, va da sé, dopo il riscatto quasi obbligato (dall’importanza del giocatore) di Torreira, per il quale proseguono i contatti con l’Arsenal.

/ 5
Grazie per aver votato!

Galli : ” Sul gol di Bernardeschi ha più colpa Biraghi che Dragowski “

Galli
L’ex portiere della Fiorentina Giovanni Galli

L’ex portiere della Fiorentina Giovanni Galli ha cosi commentato la partita contro la Juventus di Coppa Italia : “Sul gol di Bernardeschi penso che abbia più responsabilità Biraghi che Dragowski . ( fonte : Fiorentina.it )

Parla così l’ex calciatore e dirigente della Fiorentina Giovanni Galli

Il gol di Bernardeschi?“Non ha sbagliato il tempo dell’uscita, ma non ha valutato bene la traiettoria. E’ uscito male perché ha letto male dove sarebbe potuta andare la palla. Il pallone era in uscita, non c’era nessuno dietro, e sarebbe finito verso il fondo. Io penso che abbia più responsabilità Biraghi che Dragowski, che non marca Bernardeschi, si posizione male, e va a deviare un pallone, probabilmente ingannato dall’uscita di Dragowski, ma non si respinge mai verso il centro del campo, mai

Contro la Salernitana non sarà facile :

La Salernitana è tornata in lotta per la salvezza, e non sarà assolutamente semplice per la Fiorentina vincere contro i campani. Hanno un allenatore molto bravo come Davide Nicola, che ci ha messo un po’ per far girare le cose ma adesso ci sta riuscendo. Sarà una bolgia all’Arechi, e sarà fondamentale l’approccio alla partita da parte della Fiorentina, reduce dal ko con la Juve in cui tutto sommato non hai fatto una brutta partita”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Berni : ” Dragowski ? Ultimamente viene più ricordato per gli errori

dragowski
Il portiere della Fiorentina Dragowski

L’ex viola Berni dice la sua sulla scelta di Italiano di schierare Dragowski con la Juventus e sulle ambizioni della Fiorentina . ( Fonte : Violanews )

Dragowski? Ultimamente viene ricordato più per gli errori, però vorrei ricordare ai tifosi viola che negli ultimi due anni è stato il migliore in assoluto. Ha un problema nelle uscite, ma non toglie nulla ai suoi due ultimi anni. L’avvento di Italiano ha sovvertito le gerarchie, è passato titolare Terracciano che non lo ha quasi mai fatto altrove. 

In questo caso Italiano non ha portato benefici a Dragowski. Europa? La Salernitana ha riacceso la speranza per la salvezza, vincendo a Udine ha complicato la vita anche a noi. Confido che l’identità di gioco possa permettere alla Viola di continuare la serie di risultati consecutivi, permettendoci di raggiugere l’Europa League.

Leggi anche :

/ 5
Grazie per aver votato!

Italiano : ” Usciamo a testa alta , abbiamo fatto il possibile “

Italiano
Vincenzo Italiano

Le dichiarazioni del tecnico della Fiorentina Vincenzo Italiano a fine partita . ( fonte : Fiorentina.it )

Vincenzo Italiano ha parlato a Mediaset: “Oggi per noi era difficile ribaltare la sconfitta dell’andata. Abbiamo cercato di fare tutto il possibile anche se nel primo tempo abbiamo concesso qualche ripartenza di troppo. Nel secondo tempo non abbiamo trovato il varco giusto. Quello che dovevamo fare l’abbiamo fatto. Era difficile fin dall’inizio“.

 “Ho provato a metter dentro tutta la qualità che avevamo. Purtroppo non abbiamo avuto fortuna in qualche episodio. Peccato perché ci giocavamo qualcosa di importante. Usciamo a testa alta perché per me è già una grande soddisfazione essere venuti a Torino a giocare e a tenere il pallino del gioco“.

SUL QUARTO POSTO: “Ne ho parlato adesso con i ragazzi che ora sono un po’ dispiaciuti. Ora ci dobbiamo concentrare sul campionato da inizio anno siamo in quelle zone di classifica e dobbiamo tenere quel ritmo perché ci meritiamo qualcosa di bello. Abbiamo pochi punti da quelle davanti quindi sui 18 a disposizione dobbiamo provare a farne il più possibile“.

/ 5
Grazie per aver votato!

Bernardeschi : ” Solamente le squadre più forti arrivano in fondo “

Bernardeschi
L’esterno della Juventus Federico Bernardeschi

Le dichiarazioni dell’esterno bianconero Federico Bernardeschi dopo la vittoria contro i viola . ( Fonte : Fiorentina.it )

’esterno della Juventus, Federico Bernardeschi ha parlato a Sportmediaset dopo la vittoria contro la Fiorentina:

Un gol importante. Sono contento. Erano tre mesi che non giocavo. Ho avuto questo infortunio un po’ complicato, ma l’ho superato, ho lavorato bene. L’importante è aver raggiunto la finale. Era l’obiettivo che volevamo raggiungere. Avevamo tanto bisogno di vivere una serata così, perché comunque vincere in casa davanti al nostro pubblico questo tipo di partite è sempre una soddisfazione doppia perché ti dà una carica interiore importante”.

Le squadre più forti arrivano in fondo, sicuramente sia noi che l’Inter siamo grandissime squadre”

/ 5
Grazie per aver votato!

Juventus-Fiorentina 2-0 : Tanti errori pesanti e arriva la sconfitta .

Juventus-Fiorentina
Juventus-Fiorentina 2-0

Finisce 2 a 0 la sfida in Coppa Italia tra Juventus-Fiorentina . Italiano prova anche Callejon terzino. Ma alla fine arriva la sconfitta .

Dragowski: 5. Torna titolare a sorpresa in Coppa Italia, parte bene con una bella parata su Vlahovic e poi neutralizzando con lucidità un pallonetto sempre del serbo. Poi però con la sua uscita sbagliata provoca il gol dell’1-0, non riuscendo ad arrivare poi sul tiro di Bernardeschi: è un episodio che fa svoltare il match. Salvato dall’incrocio sul tiro potente di Zakaria al 55′, non può niente sul gol nel recupero di Danilo.

Venuti: 5,5. Da quella parte Rabiot crea diversi problemi, in fase offensiva crea poco.

(dal 68′ Callejon: 6. Schierato terzino per dare più spinta, si perde subito Rabiot appena entrato ma per fortuna il gol viene annullato dal Var. Un paio di buoni cross, un tiro respinto, poi è lontano da Danilo sulla rete che chiude il match ma non è certo il suo ‘mestiere’).

Martinez Quarta: 5,5. Dal 1′ dopo quasi due mesi, non ha il fisico di Milenkovic ma compensa per larghi tratti nonostante la partita delicata. Bravo a chiudere su Morata a metà primo tempo in area piccola, nel recupero viene saltato facilmente da Cuadrado per il gol che chiude il match.

Igor: 6. Si prende il corpo a corpo con Vlahovic, come all’andata. Il serbo sfrutta qualche movimento in verticale nel primo tempo, ma viene rimontato dalla velocità del brasiliano. Solo un vero brivido quando scivola in avvio, ma recupera.

Biraghi: 5,5. Pesa quella respinta proprio sui piedi di Bernardeschi, che porta al gol dell’ex viola. Si sgancia spesso, non è sempre preciso con i cross ma ci prova anche su punizione, quando al 65′ sfiora il gol.

Duncan: 6. Dà sostanza al centrocampo, alterna buone cose a giocate con meno qualità, ma strappa la sufficienza.

Torreira: 6. Sfiora subito il gol, ma Cabral respinge sfortunatamente la sua conclusione sulla linea. Ci prova anche da fuori al 20′, poi è costretto a restare negli spogliatoi per un problema fisico.

Cabral: 6. E’ lui alla fine a creare le occasioni più importanti per la Fiorentina, anche se inizia respingendo sfortunatamente la conclusione a botta sicura di Torreira. Bravo a crearsi il tiro al 41′, potente, ma Perin respinge. Ci prova anche nel corpo a corpo con De Ligt nella ripresa, ma la palla esce di poco.

Saponara: 6. Sbaglia un paio di palloni in avvio, ma alla lunga si fa apprezzare per atteggiamento e buona qualità. Bravo a recuperare il pallone in pressing su De Sciglio a fine primo tempo, così come su Bernardeschi poi ad inizio ripresa quando Cabral non arriva di poco all’appuntamento.

All. Italiano: 5,5. Costretto a giocarsela senza quattro titolari (Castrovilli, Bonaventura, Odriozola e alla fine anche Milenkovic) e con il forfait al 45′ di Torreira, stavolta stupisce rispolverando anche Dragowski e scegliendo Ikonè mezzala. Le scelte alla lunga premiano poco, ci prova addirittura con Callejon terzino e con il doppio centravanti, ma non basta. La Fiorentina gioca, schiaccia la Juve ma manca il guizzo di qualità, come spesso capita. Peccato.

/ 5
Grazie per aver votato!

Fiorentina : Contro la Juve possiamo farcela ? Vota al nostro sondaggio .

torreira ,fiorentina
Il giocatore uruguaiano Lucas Torreira

La Fiorentina questa sera affronterà la Juventus nella semifinale di Coppa Italia . Noi ci crediamo e voi ?

Vota al nostro sondaggio

Credi nella vittoria della Fiorentina ?
26 votes · 26 answers
×

L’ex difensore e allenatore della Fiorentina, Pietro Vierchowod ha parlato a Radio Bruno:

“E’ stata la mia prima squadra importante, mi ha dato la possibilità di mettermi in mostra. Sono tornato poi da allenatore nel 2002. Quella attuale è una buona squadra, ma deve migliorare in alcuni ruoli per essere competitiva. La squadra è migliorata rispetto allo scorso anno. C’è un miglioramento, i risultati lo stanno dimostrando: ora c’è una squadra più compatta rispetto a prima”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Juventus-Fiorentina , la probabile formazione . Rientra Saponara .

Fiorentina , juventus-fiorentina

La probabile formazione della sfida tra Juventus-Fiorentina di questa sera . Torna Riccardo Saponara . ( fonte : Fiorentina.it )

Dopo la sconfitta di misura dell’andata, la Fiorentina cerca l’impresa all’Allianz Stadium contro la Juventus. Italiano dovrà fare a meno di Castrovilli, ma ritrova a disposizione Bonaventura e Odriozola.

Tra i pali confermato Terracciano. In difesa ballottaggio tra lo spagnolo e Venuti, con l’ex Real che potrebbe partire dall’inizio. Al centro confermata la coppia composta da Milenkovic e Igor, mentre Biraghi agirà sulla corsia di sinistra. In mezzo al campo spazio a Torreira, Maleh e Duncan. In attacco dovrebbe tornare Saponara, con Cabral e Gonzalez a completare il tridente.

Fiorentina (4-3-3): Terracciano; Odriozola, Milenkovic, Igor, Biraghi; Maleh, Torreira, Duncan; Gonzalez, Cabral, Saponara.

/ 5
Grazie per aver votato!

Contro la Juve , Odriozola dal 1°mintuto , resta in dubbio Bonaventura .

odriozola
Il difensore viola Odriozola

Per la gara contro la Juventus tornerà Odriozola in difesa dal 1°minuto . Resta incertezza su Bonaventura che anche se convocato potrebbe entrare nella ripresa .

Nell’undici titolare si dovrebbe rivedere Odriozola in difesa, mentre a centrocampo – oltre a Duncan e Torreira – resta da capire chi tra Maleh o Amrabat troverà posto dal 1’, se Bonaventura non fosse ancora al top della forma. In attacco Nico e Cabral sono quasi certi di un posto mentre il solito dilemma è quello legato alla fascia destra, con Ikoné che parte di nuovo favorito .

/ 5
Grazie per aver votato!

Castrovilli : Crociato e menisco lesionato , dovrà essere operato .

castrovilli
Gaetano Castrovilli , cantrocampista della Fiorentina

Report medico della Fiorentina per Gaetano Castrovilli :  si è lesionato crociato anteriore, collaterale mediale e menisco esterno . ( fonte : Fiorentina.it )

ACF Fiorentina sul proprio sito ufficiale comunica che il calciatore Gaetano Castrovilli è stato sottoposto nella mattinata di oggi ad accertamenti strumentali a seguito dell’infortunio riportato durante la gara di campionato Fiorentina-Venezia di sabato scorso.

Gli esami diagnostici eseguiti hanno evidenziato la lesione del legamento crociato anteriore, del legamento collaterale mediale e del menisco esterno del ginocchio sinistro. Tali lesioni necessitano di intervento chirurgico ricostruttivo che verrà effettuata nel corso dei prossimi giorni.

/ 5
Grazie per aver votato!

Carlo Conti : ” Che squadra , quest’anno mi sto proprio divertendo “

Carlo Conti
Il noto conduttore e tifoso viola Carlo Conti

Le parole del noto conduttore televisivo e grande tifoso della Fiorentina Carlo Conti : ( fonte ; Violanews )

Le parole di Carlo Conti “Non me l’aspettavo, però quest’anno mi sto divertendo tantissimo. Sono stato allo stadio sabato, è stato bellissimo rivedere tante persone al Franchi. Poi si vede che hanno fatto veramente gruppo, un gran lavoro di Italiano. 

 Vlahovic? I giocatori vanno e vengono, ne sono arrivati nuovi e faranno bene. Avanti un altro, sono per non piangere sul latte versato. Commisso e Barone? Sono attaccati alla squadra, hanno dovuto capire come funziona nel mondo del calcio in Italia ma mi sembra che stiano già arrivando i primi risultati”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Castrovilli : ” Un abbraccio a tutti e grazie davvero di cuore “

castrovilli
Il calciatore della Fiorentina Gaetano Castrovilli

Oggi si conosceranno con precisioni le condizioni fisiche del centrocampista pugliese Gaetano Castrovilli , che stasera affida i suoi pensieri ai social .

Questo il post pubblicato su Instagram da Gaetano Castrovilli 

Voglio ringraziare di cuore tutte le persone che da sabato sera mi stanno riempiendo di messaggi e di affetto, che si aggiungono a quelli della mia famiglia e del mio staff. Ringrazio la Fiorentina, i miei compagni e tutti i tifosi viola per il sostegno: tutto questo affetto mi dà una carica incredibile per tornare il prima possibile in campo. Il calcio è la vita: non vedo l’ora di tornare a danzare sul quel prato verde! Un abbraccio a tutti e grazie davvero di cuore“.

/ 5
Grazie per aver votato!

Rossi , l’ex viola : ” Il mio ritiro a giugno ? Assolutamente No “

rossi
L’ex calciatore della Fiorentina Giuseppe Rossi

L’ex attaccante della Fiorentina Pepito Rossi , oggi giocatore della Spal , ha cosi commentato :

 L’ ex attaccante della Fiorentina Giuseppe Rossi, adesso alla Spal in Serie B, ha parlato a Sky Sport: Sono contento del gol e del risultato, anche se abbiamo anche cercato di vincerla. Il pareggio a Crotone, comunque, ci sta. Noi continuiamo a lottare, mancano tre partite, ci proveremo fino alla fine. E’ stata una stagione difficile, la Spal è una squadra che per valori potrebbe lottare per i playoff. Abbiamo sofferto. Se mi ritiro a giugno? Assolutamente no.

/ 5
Grazie per aver votato!

Addio a Catherine Spaak , la diva del cinema è morta a 77 anni .

Catherine Spaak
L’attrice francese Catherine Spaak

La celebre attrice Catherine Spaak , musa di tanti registi del grande schermo tra gli anni Sessanta e Settanta e poi protagonista del piccolo schermo, è morta a Roma in una clinica dopo una lunga malattia.

Catherine Spaak è morta. L’attrice di origine belga naturalizzata italiana, musa di tanti registi nella storia del cinema, in particolare tra gli anni Sessanta e Settanta, e poi protagonista come conduttrice del piccolo schermo in diversi programmi, si è spenta all’età di 77 anni a Roma .

La sua carriera

 Nasce il 3 aprile 1945 a Boulogne-Billancourt, in Francia. La sua famiglia, ricca di artisti e uomini politici di spicco, tra cui lo zio Paul-Henri che era stato più volte primo ministro, era originaria del Belgio. Arriva in Italia giovanissima e si fa notare a 15 anni nel 1960 in ‘Dolci inganni’ di Alberto Lattuada. Il ruolo di adolescente inquieta, ricoperto in quella occasione, la accompagnerà anche in altre pellicole come “Diciottenni al sole”, “Il sorpasso”, “La noia”, “La calda vita”, “La parmigiana”, “La voglia matta”. Il regista Monicelli la scelse per il suo film “L’armata Brancaleone” con Vittorio Gassman. 

Dagli anni Settanta in poi, al cinema si affianca la carriera televisiva, oltre all’attività giornalistica con le collaborazioni con il Corriere della Sera, Amica e TV Sorrisi e Canzoni. Dal 1985 al 1988 conduce le prime tre edizioni di Forum all’interno di Buona Domenica su Canale 5.

Il suo successo televisivo più grande è il talk-show “Harem”, condotto per 15 edizioni su Rai 3. Dopo la trasmissione “Il sogno dell’angelo” condotto nel 2002-2003 su LA7, Catherine Spaak appare in tv solo come ospite in alcune trasmissioni, come “Ballando con le stelle” o “L’isola dei famosi”.

Dal 1993 al 2010 è stata sposata con l’architetto Daniel Rey e dal 2013 al 2020 con Vladimiro Tuselli.

/ 5
Grazie per aver votato!

Baggio : Era il 18 maggio del 1990 a Firenze la rivolta dei tifosi .

baggio
L’ex calciatore della Fiorentina Roberto Baggio

Il 18 maggio del 1990 scoppia la guerriglia a Firenze tra i tifosi viola e le forza dell’ordine per la cessione di Roberto Baggio alla Juventus .

Il 18 maggio del 1990  a Firenze, in piazza Savonarola scoppia una guerriglia tra tifosi della Fiorentina e forze dell’ordine. A inizio anni 90 Piazza Savonarola è la sede della Fiorentina, oggi trasferitasi a Viale Manfredo Fanti, praticamente allo Stadio Artemio Franchi. Bersaglio della contestazione la famiglia Pontello, proprietaria del club. Motivo della contesa Roberto Baggio, uno dei giocatori più influenti e belli da vedere nella storia del calcio italiano.

Il principio del panico nel capoluogo toscano comincia quando il giornalista Cesare Castellotti, in diretta tv alla Rai, dopo la messa in onda dei canonici goal della Serie A in una normalissima domenica, annuncia la notizia del passaggio di Baggio alla Juventus.

Sarà smentito subito dopo dal collega in studio, ma col senno del poi la ragione sarà attribuita proprio a Castellotti.

Della vicenda Baggio e il suo clamoroso passaggio agli acerrimi rivali di sempre della Juventus conosciamo sicuramente tutti un episodio, quello della sciarpa lanciata al Divin Codino da un tifoso viola dalla Tribuna Coperta del Franchi, e poi subito raccolta dal fantasista.

Altro su Roberto Baggio

/ 5
Grazie per aver votato!

Italiano , con 56 punti dopo 36 partite . Solo Prandelli fece meglio .

italiano
Il tecnico della Fiorentina Vincenzo Italiano

Con 56 punti dopo 32 partite giocate, questa Fiorentina è sul podio della recente storia viola . Solamente Prandelli fece meglio di Italiano . ( fonte : Fiorentina.it )

erza vittoria consecutiva, sesto risultato utile di fila e anche sesto successo nelle ultime nove giornate di campionato. Questa Fiorentina continua a macinare punti, a scalare posizioni in classifica e a godersi turno dopo turno il sogno chiamato Europa. Il finale di stagione sarà tutt’altro che semplice, ma sicuramente tutto da vivere. Perché fin qui questa Viola di Vincenzo Italiano, nata in mezzo a diverse difficoltà, sta stupendo tutti. E con pieno merito.

 Non solo, perché con 56 punti conquistati dopo 32 partite di Serie A questa Fiorentina è addirittura sul podio nella storia recente viola. Eguagliato il 2015/2016, quando la Fiorentina di Sousa (che tornò anche in testa alla classifica nella prima parte di stagione) mise insieme proprio 56 punti dopo 32 partite giocate in campionato. Gli stessi di Ranieri nel ’95/’96: tanta roba. Meglio fece solo Cesare Prandelli nei suoi primi due anni: sul campo (e senza la penalizzazione di Calciopoli) quella Fiorentina fece 61 punti nel 2005/2006 e 59 punti l’anno successivo, mentre nel 2007/2008 i punti furono 56 dopo 32 partite di campionato (55 e 45 i punti invece negli ultimi due anni di Prandelli).

. La Fiorentina di Italiano, insomma, sta facendo meglio anche del primo Montella, con l’Aeroplanino che mise insieme al massimo 55 punti nelle prime 32 gare di Serie A sia nel 2012/2013 che nel 2013/2014. Nel ’98/’99 con Trapattoni invece i punti erano stati 54, nel secondo anno di Sousa 52, nel primo di Pioli 51. L’anno scorso appunto erano solo 33, due anni fa 36, nell’ultimo anno dei Della Valle 40. Una stagione fin qui quindi esaltante, da coronare al meglio in un finale di stagione tutto da vivere.

/ 5
Grazie per aver votato!

Juventus-Fiorentina , Coppa Italia : Arbitra Doveri , al Var Banti .

Juventus-Fiorentina
Juventus-Fiorentina , ritorno di coppa italia

Resa nota la designazione arbitrale per la gara tra Juventus-Fiorentina in programma all’Allianz Stadium .

Sono stati resi noti i nominativi degli Arbitri, degli Assistenti, dei IV Ufficiali, dei V.A.R. e degli A.V.A.R. che dirigeranno le gare valide per le semifinali di ritorno della Coppa Italia Frecciarossa 2021/22 tra Juventus e Fiorentina:

JUVENTUS – FIORENTINA   Mercoledì 20/04 h. 21.00

ARBITRO: DOVERI

ASSISTENTI: PERETTI – BRESMES

IV: PICCININI

VAR: BANTI

AVAR: MELI

Si ripartirà dallo sfortunato autogol di Venuti nel recupero del Franchi: ai viola può bastare vincere con un gol di scarto (dal 2-1 in poi)

Fiorentina-Juventus
L’autorete di Venuti al 91′ minuto

Dopo gli oltre 36.000 accorsi ieri all’Allianz Stadium contro il Bologna, ci si aspetta un altro spettacolo di pubblico anche mercoledì sera contro la Fiorentina, per la semifinale di ritorno di Coppa Italia. I biglietti del settore ospiti sono stati polverizzati in un battibaleno a Firenze, mentre la prevendita ha avuto buoni risultati anche per la Juventus. Possibile toccare quota 40.000, come ai tempi belli prima che la pandemia bloccasse il calcio, lasciandolo poi senza pubblico per lunghissimi mesi.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lorenzo Andreaggi e la sua nuova canzone ” Questa è Firenze ” ( video )

Lorenzo Andreaggi
La copertina dell’album di Lorenzo Andreaggi

“Squarcia il cielo un raggio viola! Trema tutto, tremo ancora!”: comincia così la nuova canzone di Lorenzo Andreaggi . ( fonte : La Nazione )

Questa è Firenze”, brano che uscirà il 15 aprile su tutte le piattaforme digitali, prodotto e distribuito da Compagnia Nuove Indye di Paolo Dossena. Le registrazioni sono state eseguite nello storico studio fiorentino Larione10. Il brano, scritto dallo stesso Andreaggi (che ha collaborato con Narciso Parigi cantandone le canzoni nel disco “Italia, America e ritorno”) ha anche la firma dei musicisti e compositori Alessandro Innocenti e Dario Matina.

L’arrangiamento in stile pop-rock, curato da Franco Poggiali Berlinghieri punta a esaltare il legame unico tra Firenze, la sua squadra e la tifoseria. Va detto, tanto per sgombrare il campo dagli equivoci, che con questa canzone Andreaggi non pensa certo di sostituire l’insostituibile e intoccabile “Canzone viola” cantata dal grande Narciso Parigi: “La mia è una canzone d’amore verso la Fiorentina e Firenze, ma assolutamente non vuole essere un nuovo inno”. Per Andreaggi è importante ottenere un risultato, soprattutto:

“Spero che questa mia canzone faccia emozionare, ballare e divertire i tifosi e che possa diventare un pezzo in cui tutti si riconoscono”. “Questa è Firenze” (il titolo richiama uno degli slogan della società viola) è stata ascoltata in anteprima dai vertici della Fiorentina qualche mese fa: “E’ stata molto apprezzata, mi hanno fatto i complimenti”, dice Andreaggi. E, in tempi di grandi novità in casa viola chissà che questa canzone non possa trovare un suo spazio ufficiale. Sempre, però, senza toccare il grande Narciso.

/ 5
Grazie per aver votato!

Il tuo giocatore preferito che ha indossato la maglia numero 10

numero 10
Il tuo numero 10 preferito

Votate il giocatore che ha indossato la maglia numero 10 che ti è piaciuto di più !

Quale di questi giocatori che hanno indossato la maglia numero 10 ti piaciuto di più ?

Leggi anche questi articoli

/ 5
Grazie per aver votato!

Italiano : ” Adesso ci concentriamo per la partita contro la Juve “

Italiano
Vincenzo Italiano

Le parole del tecnico viola Vincenzo Italiano a fine partita : “Sono tre punti importanti, temevo tantissimo questa partita ( Fonte : Fiorentina.it )

Vincenzo Italiano Nel secondo tempo siamo stati meno qualitativi rispetto al primo dove avevamo creato tanto e potevamo segnare più di un gol. Potevamo gestire in maniera diversa e poi il Venezia ci ha messo in difficoltà con qualche pallone lungo. Volevamo la vittoria e adesso conta soprattutto quella. Quindi va bene così“.

 “Adesso ci concentriamo per bene per la partita contro la Juventus. Pariamo sotto di un gol ma andremo a giocarci le nostre carte. In campionato facciamo bene, veniamo da una striscia positiva lunghissima e ce la giocheremo fino alla fine. Abbiamo anche da recuperare una partita quindi dobbiamo sfruttare tutto quello che ci capita“.

/ 5
Grazie per aver votato!

Castrovilli , esce in barella per un infortunio al ginocchio sinistro .

castrovilli
Gaetano Castrovilli , cantrocampista della Fiorentina

La prima diagnosi è lussazione al ginocchio sinistro. Il centrocampista della Fiorentina Gaetano Castrovilli , uscito dal campo in lacrime .

Gaetano Castrovilli, il centrocampista della Fiorentina che al 76′ della partita contro il Venezia è stato costretto a uscire in barella, con le mani sul volto. Non è una bella notizia in vista della semifinale di ritorno in Coppa Italia contro la Juventus, in programma mercoledì. Ma anche per il finale di stagione della Fiorentina, che gioca per un posto in Europa.

Il giocatore è caduto male sul ginocchio e ha avvertito un dolore molto forte, tanto da uscire in lacrime. E’ ancora presto per avere una diagnosi precisa, ma il tecnico Vincenzo Italiano, dopo la partita, in tv, ha detto che si è trattato di “una brutta distorsione al ginocchio, speriamo non sia niente di grave perché il ragazzo era in grande crescita”. 

/ 5
Grazie per aver votato!