Ribery su Instagram : ” Davide Astori sempre con noi “

ribery
Il francese della Fiorentina Franck Ribery

Il francese della Fiorentina Franck Ribery , dopo la vittoria di ieri sera contro il Torino , rende omaggio a Davide Astori .

Franck Ribery non ha vissuto la trageda che ha colpito il povero Davide Astori, ma si mostra ben consapevole del significato che la fascia porta con sé. Nella schermata catturata e riportata qua sotto, il fenomeno transalpino rende omaggio a DA13 con una storia su Instagram:

Ultimi articoli

Iscriviti alla Newsletter

Il coraggio di Francesca Fioretti ” Ho reso felice Davide “

francesca Fioretti
Francesca Fioretti e Davide Astori

Francesca Fioretti ricorda il suo Davide Astori e torna a sorridere per Vittoria, mostrandosi coraggiosa di fronte ad un destino ingiusto

Il coraggio di Francesca Fioretti ” Ho reso felice Davide “

Giovedì 14 febbraio :
Il 4 marzo scorso la sua vita è cambiata per sempre. Si è fermata, distrutta da un destino tragico e crudele, che le ha strappato via il compagno, l’amico, l’amante, ma soprattutto il padre di sua figlia. Da allora i giorni hanno iniziato a scorrere in modo diverso, segnati da un dolore che non passa, costante e sempre presente, ma che Francesca ha saputo trasformare e domare. L’ha fatto per Vittoria, la bambina nata nel 2016 e frutto di una relazione piena di promesse e di sogni.
Non l’ha dimenticato, non ha cancellato tutto il tempo passato insieme, il dolore non è mai passato e probabilmente non lo farà mai. Ora però è arrivato il momento di guardare avanti, per Vittoria e ancora per lei, perché a 33 anni Francesca Fioretti ha ancora diritto di sperare di sorridere e amare di nuovo. Nei giorni dopo la tragedia, quando le hanno detto che il suo Davide non c’era più, si è chiusa nel silenzio, poi, passato lo shock iniziale, è riuscita a trovare quella forza che solo le donne (e le mamme) hanno.

Gasperini : ” Fiorentina e Torino hanno raggiunto i nostri livelli “

Gaspetini
Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini

Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini ha cosi commentato : “Inter, Milan e Napoli hanno qualcosa in più” . Mentre Torino e Fiorentina hanno raggiunto i nostri livelli .

Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini, nella conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l’Inter, ha parlato del livello del campionato: “Le giornate sono state solamente cinque, tra noi e l’Inter ci sono comunque tre punti di differenza ma il valore delle squadre è definito. Inter, Milan e Napoli hanno qualcosa in più, mentre Fiorentina e Torino sono nella stessa fascia nostra, questo è quanto evidenziato da queste prime giornateCommisso ” Gasperini ha pianto per una settimana “

Inutile che continuiamo a guardare allo Scudetto. Noi cercheremo di migliorarci, sperando che qualcuno soffra ed inciampi. La Juventus è partita male ma è destinata a risalire, non bisogna guardare la classifica adesso, bisognerà guardarla più avanti. I valori del campionato sono già stati espressi, è un torneo durissimo per tutte le squadre, c’è chi si è rafforzato e mette in difficoltà le grandi squadre e può togliere punti a tutte. Dobbiamo pensare che è un campionato nuovo, diverso da quello che si è chiuso pochi mesi fa”. Gasperini : ” Episodi pesanti per noi che si ripetono spesso “

Fiorentina-Inter 1-3 , viola in 10 per doppio giallo a Nico Gonzalez

fiorentina-inter
Fiorentina-Inter 1-3

Fiorentina-Inter 1-3 , il gol di Sottil e l’espulsione di Nico Gonzalez per doppio giallo

Una rimonta di carattere, che annulla la Fiorentina al Franchi e regala a Inzaghi il primato in classifica in attesa di Napoli e Milan. Dopo il 6-1 al Bologna, l’Inter si ripete e risponde con DarmianDzeko e Perisic al vantaggio iniziale di Sottil. Un trittico di forza che si concretizza nella ripresa e che fa ben sperare il tecnico nerazzurro in vista del prossimo impegno di campionato: sabato arriverà l’Atalanta di Gasperini. I viola – in dieci dal 78’ per il doppio giallo a Nico Gonzalez – fermano a tre la striscia di vittorie consecutive.  

Prima sventa la possibile zampata vincente di Nico Gonzalez, poi si ripete su Vlahovic smanacciando in angolo: Samir Handanovic si prende la copertina dei minuti iniziali di Fiorentina-Inter, gara mai monotona e giocata su altissimi livelli dalla squadra di Italiano. La botta dalla distanza di Duncan, non lontana dall’incrocio dei pali, è solo il preludio all’1-0 viola che arriva al 23’ grazie a Sottil, il più veloce a scaricare in rete l’assist al bacio dell’argentino arrivato in estate dallo Stoccarda. 

 L’Inter si sveglia soltanto nel finale di primo tempo con un’azione strepitosa sull’asse Dzeko-Perisic che porta all’autogol di Nastasic, subito stoppato dal Var per la posizione irregolare dell’esterno croato. Totalmente diverso il copione della ripresa, dominata dalla squadra di Inzaghi che trova la forza di ribaltarla in una manciata di minuti. Darmian piazza il suggerimento di Barella per l’1-1 (52’) mentre Dzeko firma il sorpasso di testa (55’) su calcio d’angolo di Calhanoglu. Il neo-entrato Sanchez manca il 3-1, Nico Gonzalez si fa buttare fuori ingenuamente e il resto è totale controllo dell’Inter che all’87’ chiude i giochi con Perisic.

Fiorentina-Inter , martedi 21 settembre ore 20,45

Fiorentina-Inter
Fiorentina-Inter , venerdì 5 febbraio ore 20,45

Fiorentina-Inter , martedi 21 settembre alle ore 20,45 :

 

Dopo due gare consecutive esterne, la Fiorentina tornerà in campo al Franchi per la gara contro l’FC Internazionale di Martedì 21 Settembre alle ore 20:45.

Iachini : ” Vlahovic ? Chiesi io che Dusan rimanesse a Firenze “

iachini
Il tecnico della Fiorentina Beppe Iachini

L’ex allenatore della Fiorentina Beppe Iachini è intervenuto questa sera a Radio Bruno ed ha parlato della sua recente esperienza in viola . ( Fonte : Fiorentina.it )

Queste alcune parole a Radio Bruno di Beppe Iachini: “Sto bene ma negli ultimi mesi a Firenze la situazione non era per niente facile: la squadra aveva tanta pressione addosso, l’ambiente era molto preoccupato. A Firenze non ero solo l’allenatore della Fiorentina ma ero coinvolto a più livelli: c’era un coinvolgimento particolare. Adesso è bello rivedere i tifosi allo stadio, purtroppo ho potuto vivere queste emozioni poco. Sto vedendo le partite della Fiorentina: Italiano è stato un mio calciatore al Chievo, è un ragazzo a posto e sono contento per lui perché gli sono affezionato.

Se ho chiesto un regista? Ci siamo trovati a fare delle scelte perché Pulgar è stato a lungo in difficoltà. Torreira era un nome che era stato fatto fatto in sede di riunioni tecnicheVlahovic? E’ un ragazzo eccezionale, aveva già fatto bene con Montella ma si vedeva subito che aveva caratteristiche importanti: si parlava di un trasferimento in prestito ma io ho chiesto che rimanesse, era un potenziale campione. C’era da lavorarci sopra“.

Antognoni : ” La Juve in ritardo , ma penso che possa rientrare “

antognoni
Giancarlo Antognoni dice addio alla Fiorentina

Antognoni: “La Juve rientrerà tra le prime. Milan candidato per il titolo”

Giancarlo Antognoni, dirigente ed ex campione della Fiorentina e della Nazionale, ha parlato a margine della presentazione dei vini prodotti da Sebastien Frey ripartendo dalla lotta per il titolo in Serie A: “Diciamo che al vertice ci sono molte squadre che possono ambire al titolo. Con la Juve in ritardo che penso possa rientrare. Le prime squadre hanno dimostrato di essere in ottime condizione.

 Le tre che sono in testa, Napoli, Milan e Roma, possono portare delle sorprese. Ci sono allenatori giovani e bravi che non pensano solo al risultato ma anche a giocare, una bella differenza rispetto al passato. Il calcio va sempre giocato prima di aspettare di subire gli avversari. Dionisi, Italiano, hanno dato un’altra prospettiva”.

Delio Rossi : ” La Fiorentina non può andare oltre l’ottavo posto “

Delio Rossi
L’ex allenatore della Fiorentina Delio Rossi

L’ex allenatore viola Delio Rossi ha parlato della squadra di Italiano reduce dalla bella vittoria di Bergamo :

Delio Rossi a Radio Sportiva ha parlato dell’inizio di campionato della Fiorentina targata Italiano: “Non penso che la Fiorentina possa, al momento, andare oltre l’ottavo posto in classifica. In questo momento vedo 6 o 7 squadre che sono superiori alla squadra di Italiano. Poi siamo solo all’inizio del campionato quindi può ancora succedere di tutto. Se una di quelle davanti dovesse fallire la stagione la Fiorentina potrebbe approfittarne per entrare in zona Europa“.

Serie A : La classifica della serie A , stagione 2021/22

Serie A

La classifica della Serie A , stagione 2021/22 :


InterInter 13

MilanMilan 13
Napoli Napoli 12

AtalantaAtalanta 10

RomaRoma 9

FiorentinaFiorentina 9

BolognaBologna 8

UdineseUdinese 7

LazioLazio 7

TorinoTorino 6

EmpoliEmpoli 6

SampdoriaSampdoria 5

JuveJuve 5

SassuoloSassuolo 4

VeronaVerona 4

SpeziaSpezia 4

VeneziaVenezia 3

GenoaGenoa 4

CagliariCagliari 2

Salern.Salern. 1

lafiorentinaebasta.it

Gasperini : Partita condizionata da due episodi pesanti “

Gasperini
L’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini

Le dichiarazioni del tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini “Siamo convinti che il risultato è stato determinato da episodi su cui ormai non si capisce più niente .

L’allenatore dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini ha parlato a Sky Sport dopo la sconfitta contro la Fiorentina“Non abbiamo regalato niente, abbiamo fatto la nostra partita e sono contento di quello che abbiamo fatto. Nel primo tempo ci sono stati episodi troppo pesanti contro di noi che hanno condizionato la gara. La prestazione è stata buona sotto tutti gli aspetti. La sconfitta lascia rammarico e delusione, ma dobbiamo ragionare sulla stagione e questa squadra farà bene anche quest’anno. 

Siamo convinti che il risultato è stato determinato da episodi che ormai nessuno riesce a capire. Spero che presto si faccia chiarezza perché è troppo difficile. Abbiamo fatto una prestazione di livello con un’ottima squadra e questo ci dà ancora più merito”.

Atalanta-Fiorentina , sabato 11 settembre ore 20,45

Atalanta-fiorentina
Atalanta-Fiorentina , sabato 14 settembre

 

Atalanta-Fiorentina , sabato 11 settembre alle ore 20,45

 




 

Tuttosport fa il punto sulle possibili scelte dell’Atalanta in vista della partita con la Fiorentina. La Dea è alle prese con una piccola emergenza in attacco tanto che è in fase di valutazione il passaggio alla retroguardia a 4, sfoderata da Gasperini anche nell’ultimi incrocio con i viola.

Roberto Baggio omaggia Luis Enrique : “Onore a questo uomo”

Difficile ipotizzare un esordio di Koopmeiners, mentre Zappacosta potrebbe partire titolare. Resta da capire se Muriel Zapata recupereranno in tempo per la partita, intanto si scalda Piccoli.

Garcia : ” Fiorentina ? Non mi interessava un club che non può raggiungere la Champions “

garcia
Rudi Garcia

L’ex tecnico della Roma Rudi Garcia ha avuto contatti con la Fiorentina in estate . ( fonte : Fiorentina.it )

In estate era stato accostato a numerosi club, tra i quali la Fiorentina. E proprio della trattativa con il club viola Rudi Garcia ha parlato al Corriere dello Sport: “Fiorentina? Mi avevano cercato tanti club, ma non mi interessava andare in una squadra che non gioca la Champions o che non può raggiungerla, non è nei miei piani. Sono diventato esigente, adesso è così“.

11 settembre 2001 , il giorno che cambiò la storia americana .

L’attentato alle torri gemelle a New York del 11 settembre del 2001

L’11 settembre del 2001 due aeri di linea vengono dirottati contro le torri gemelle del World Trade Center di New YorK .

11 settembre 2001, attacco al cuore di New York. Alle 8.45 e alle 9.03 due voli di linea partiti da Boston e diretti a Los Angeles, dirottati da terroristi di al Qaeda, si schiantano contro le Torri Gemelle del World Trade Center. Le Twin Towers, in fiamme, crollano poco dopo. Mentre la città è in preda al terrore, un terzo aereo viene fatto precipitare sul Pentagono a Washington e un quarto si schianta in Pennsylvania prima di raggiungere il suo obiettivo .

11 settembre

Si tratta degli attentati più gravi della storia, che provocano circa 3mila morti. Come riporta l’emittente Abc, in 20 anni –  attraverso l’analisi dei resti di dna umano rinvenuti tra le macerie – l’Office of Chief Medical Examiner di New York ne ha identificate solo 1.647, le ultime due solo pochi giorni fa. Il 40% dei morti di Ground  Zero non ha ancora un nome.

Tutto si è svolto nel giro di 102 minuti, poco meno di due ore. Il volo American Airlines 11 in viaggio da Boston a Los Angeles ha colpito la prima torre a New York  intorno alle 8.46 ET. Diciassette minuti dopo, il volo United Airlines 175, anch’esso diretto da Boston a Los Angeles, ha colpito la torre  sud. Quest’ultima è crollata in appena dieci secondi alle 9.59. La  torre nord, invece, è venuta già alle 10.28.

Ci sono volute poi 3,1 milioni di ore di lavoro per ripulire Ground Zero da 1,8 milioni di tonnellate. Subito dopo gli attacchi, i primi soccorritori hanno salvato coloro che erano rimasti intrappolati tra le macerie. Il giorno dopo avevano una nuova missione straziante: cercare i resti umani per identificare in seguito i corpi.

Al posto delle Torri gemelle sorge oggi  l’One World Trade Center o Freedom Tower, che con i suoi 541 metri è il grattacielo più alto d’America e il sesto al  mondo. Completato nel 2014, l’edificio ospita uffici, un osservatorio, un memoriale e un museo sull’11 settembre.

Baggio : ” Io volevo rimanere alla Fiorentina , l’avevo promesso “

baggio
Roberto Baggio

Roberto Baggio  è tornato a parlare di quel sofferto, anche per la piazza, trasferimento da Firenze alla Torino bianconera . ( fonte : Fiorentina.it )

Roberto Baggio ha parlato a Revista Libero anche del suo trasferimento dalla Fiorentina alla Juventus: “Non avevo nulla contro la Juventus, ma volevo rimanere alla Fiorentina. C’erano persone lì che mi avevano aspettato dopo aver trascorso i primi due anni di infortuni. Ci siamo innamorati l’uno dell’altro.

Ho promesso che sarei rimasto. Il club di viola, in realtà, non è stato corretto perché mi avrebbe venduto senza dirmi nulla. Poi è stato fatto così, incolpando il giocatore dicendo che era un mercenario. Tutte bugie. Mi sono sempre piaciute le sfide.

Viola Park : I lavori procedono , pronto a Natale del 2022 .

Viola Park
Rocco Commisso al Viola Park

Viola Park : Si è tenuto ieri il sopralluogo del cantiere del nuovo centro sportivo insieme alla stampa. ( fonte : Fiorentina.it )

Natale 2022: come riporta La Nazione, è questa l’obiettivo di Rocco Commisso per la fine dei lavori del Viola ParkIl patron viola vorrebbe far trovare al popolo viola sotto l’albero il completamento del nuovo centro sportivo: un investimento da 87 milioni di euro per una struttura all’avanguardia, che sarà la nuova casa di tutte le squadre gigliate, dalle giovanili alla prima squadra maschile, passando per il settore femminile.

LA STRUTTURA. Come noto, il Viola Park si estenderà su 25 ettari di terreno circondati dalla colline. Comprenderà 10 campi di gioco (compresi due mini-stadi, uno da 1500 e l’altro da 3000 spettatori), strutture che ospiteranno i ragazzi delle giovanilile giocatrici della prima squadra femminile e quelli della prima squadra maschileun media centerspazi di ospitalità e accoglienza (con una cappella che potrebbe anche ospitare matrimoni), piscinepalestre75 camere doppieun lago da 3 mila metri quadri e tanto verdecon ulivi e alberi da frutto.

Barone : ” Ribery ? Poteva restare , ma abbiamo cambiato mentalità “

barone
Il direttore generale della Fiorentina Joe Barone

Le parole del dg viola Joe Barone : “Bello che sia rimasto in Italia, gli facciamo i migliori auguri”

– Franck Ribery è da poche ore un giocatore della Salernitana. Ma avrebbe anche potuto rinnovare con la Fiorentina, stando a quanto detto da Joe Barone a margine della visita al cantiere del Viola Park: “Avevamo a suo tempo discusso di una sua possibile riconferma a Firenze – ha rivelato il dirigente viola – ma abbiamo cambiato mentalità e quindi abbiamo deciso di imboccare altre strade”.

Il divorzio, comunque, è stato indolore per entrambe le parti. E infatti arrivano gli auguri della Fiorentina al suo ex campione passato in granata: “Ribery alla Salernitana? È bello che sia rimasto a giocare in Italia, gli facciamo i migliori auguri” sono state le parole di Barone.

Vlahovic : Rinnovo sempre più vicino per il serbo della Fiorentina.

vlahovic
L’attaccante della Fiorentina Dusan Vlahovic

Vlahovic: rinnovo più vicino con la Fiorentina per il serbo. ( fonte : Fiorentina.it )

Rinnovo contratto per Vlahovic : Entro la fine di settembre, tutto lascia credere che arriverà la sospirata nuova firma. Che garantirà al giocatore un ingaggio da tre milioni netti a stagione (che arriverebbero a 4,5 se Dusan restasse almeno altri 4 anni in maglia viola) a fronte di una clausola rescissoria che gli permetterebbe di sentirsi libero di valutare strada facendo il suo futuro. 

Durante il ritiro Vlahovic e il suo procuratore avevano individuato questa clausola in 70 milioni. Trovando disponibilità su questa cifra da parte della dirigenza viola. Ma i numeri del mercato estivo (City e Atletico con i bonus avevano già messo sul piatto 70 milioni) hanno spinto la Fiorentina a chiedere di portare la clausola rescissoria almeno a 80 milioni. Ma un accordo, in questo senso, dovrebbe essere trovato in tempi brevi. Comunque prima di Natale.

Ribery : “A Salerno voglio aiutare come ho fatto con la Fiorentina”

Ribery
Ribery e il suo arrivo a Salerno

Franck Ribery oggi è stato presentato ufficialmente come un nuovo giocatore della Salernitana. ( Fonte : Fiorentina.it )

Le parole dell’ex Fiorentina Franck Ribery :Volevo ringraziare la dirigenza della Salernitana e il mio procuratore. Qui ho sentito la passione dei tifosi, anche io sono così ed è per questo che ho scelto Salerno. È stato bello ed emozionante allo stadio, ed ho notato da subito che i tifosi seguono la squadra. Sono qui per aiutare la squadra e portare la mia esperienza abbiamo l’obiettivo di salvarci

Mi sento ancora molto bene ed ho ancora tanto da dimostrare. Ho una passione dentro non solo per divertirmi ma per aiutare la squadra. So che la Serie A è un campionato difficile ma dovrò inserirmi quanto prima per entrare in sintonia con la squadra. Io voglio fare alla Salernitana quanto ho fatto due anni alla Fiorentina e come fa Ibra al Milan.

Come sto? Domani farò il primo allenamento con la squadra. Spero di scendere in campo il prima possibile”.

Ribery alla Salernitana , oggi le visite mediche e la firma .

ribery
Il francese della Fiorentina Franck Ribery

Domani mattina Ribery sarà in sede per le visite mediche, subito dopo si unirà alla squadra per la presentazione ufficiale all’Arechi.

Il sogno sta per diventare realtà: la Salernitana è pronta ad accogliere Franck Ribery. È ormai fatta per il trasferimento in Campania dell’attaccante francese, svincolato dopo l’addio alla Fiorentina. Da parte dell’agente del giocatore è arrivato l’ok alla Salernitana dopo le ultime modifiche contrattuali e adesso si attende soltanto l’arrivo in città per la firma del contratto. Ribery, infatti, ha già dato la sua parola e domani, lunedì 6 settembre, è atteso in città.

Il francese si trova attualmente a Monaco dalla sua famiglia, ma domani prenderà il volo verso l’Italia. In mattinata è previsto l’arrivo a Napoli, poi il trasferimento a Salerno per le visite mediche e la firma sul contratto .

Serie A : La terza giornata di campionato della serie A .

serie a
Serie A

SERIE A : 3ª GIORNATA

Sabato 11 settembre :

Empoli – Venezia ore 15

Napoli – Juventus ore 18

Atalanta – Fiorentina ore 20,45

Domenica 12 settembre :

Sampdoria – Inter ore 12,30

Cagliari – Genoa ore 15

Spazia – Udinese ore 15

Torino – Salernitana ore 15

Milan – Lazio ore 18

Roma – Sassuolo ore 20,45

Lunedi 13 settembre :

Bologna-Verona ore 20,45

Robbiati , l’ex viola : Uno spadino dal sinistro magico .

robbiati
L’ex calciatore della Fiorentina Alselmo Robbiati

Uno “Spadino” dal sinistro magico. Così amavano chiamarlo i tifosi della Fiorentina ad Anselmo Robbiati.

Alselmo Robbiati lui che ha risolto molte partite a favore dei viola grazie al suo talento e soprattutto alla sua fantasia. Cresciuto nelle giovanili del Monza per, poi, approdare in massima serie vestendo le maglie di FiorentinaNapoliInter e Perugia.

“Me lo affibbiò Giovanni Stroppa quando giocavamo assieme al Monza. Allora c’era il telefilm Happy Days e io dopo l’allenamento mettevo sempre il gel nei capelli e il giubbotto di pelle marrone. Un giorno lui mi disse che assomigliavo a Spadino quello di Fonzie e da lì me lo sono sempre portato dietro nel corso della mia carriera. Quando mi trasferii alla Fiorentina credevo di perderlo, invece, tra i giornalisti se lo sono passati e mi è rimasto appiccicato per sempre”.

“Nei primi anni ebbi Claudio Ranieri come allenatore, una persona con grande personalità che gestì un gruppo di giocatori importanti dopo la retrocessione dell’anno prima. Allestì una rosa con giovani di talento e giocatori esperti riuscendo a centrare subito la promozione in serie A. Con lui ho avuto un bellissimo rapporto. Gli anni successivi vincemmo la Coppa Italia, al ritorno da Bergamo all’aeroporto c’era un corteo di tifosi che ci scortò fino allo stadio dove c’erano 50mila spettatori alle 3 di notte, e la Supercoppa Italiana.

Riuscì a sfruttarmi in tutte le mie caratteristiche tecniche. Il mio rapporto con la tifoseria viola è stato straordinario, ero uno di quei giocatori che entravo e facevo bene. Ancora oggi quando vado a Firenze e mi riconoscono per strada mi ricordano quando nella semifinale di andata di Coppa delle Coppe al Camp Nou l’arbitro fischiò la fine della partita al 90’ quando io ero lanciato da solo verso la porta, sull’assist di Batistuta, per andare a segnare. Che rabbia ancora oggi. Allora il recupero non era obbligatorio”.

Le faccio un nome: Gabriel Batistuta. Che cosa le viene in mente?

“Per i più giovani era un esempio. Non saltava mai un allenamento, sempre il primo ad arrivare e l’ultimo ad andare via. Un capitano da seguire. Un grande campione e un leader in campo. Era un piacere ogni giorno stargli vicino e imparare”.

Chiesa : ” Contro la Bulgaria avrei preferito vincere , non segnare “

Chiesa
L’ex Fiorentina Federico Chiesa

Le parole dell’ex calciatore della Fiorentina Federico Chiesa dopo la gara contro la Bulgaria .

L’ex attaccante della Fiorentina oggi alla Juve, Federico Chiesa, è stato il migliore in campo dell’Italia contro la Bulgaria e non solo per il gol (bello) messo a segno. 

Sono molto deluso perché questa era una partita che potevamo vincere tranquillamente ed invece per colpa di un solo tiro subito portiamo a casa appena un punto. Adesso la gara di domenica contro la Svizzera diventa ancor più importante. L’esultanza di mio padre in tribuna in occasione del gol? Una bella immagine, ma in questo momento non mi interessa, avrei preferito vincere e non segnare“.

Fiorentina : Date un voto al mercato estivo della Fiorentina

fiorentina
Fiorentina 2021/22

Date un voto al mercato estivo della Fiorentina :

Vi chiediamo di dare un voto al mercato estivo della Fiorentina

Dai un voto al mercato estivo della Fiorentina
13 votes · 13 answers

Odriozola : ” Sono felice di poter giocare con la Fiorentina “

Odriozola
Alvaro Odriozola

Odriozola si presenta: “Non vedo l’ora di giocare per la Fiorentina”. ( fonte ; Fiorentina.it )

La location scelta dalla Fiorentina, questa volta, è l’Hotel Excelsior. Da qui ha parlato Alvaro Odriozola per presentarsi a stampa e tifosi.

Prima di Odriozola, prende la parola il direttore generale della Fiorentina Joe Barone“Siamo in ritardo, scusateci. Il mister ha allungato l’allenamento e voluto parlare con la squadra”.

 “Vorrei ringraziare innanzitutto il presidente Commisso, Barone, Italiano e tutti coloro che mi hanno accolto benissimo a Firenze. Sono davvero felice di essere arrivato qui, una città bellissima. Sono rimasto stupito dalla bellezza della città, e anche delle idee di gioco di Italiano, molto affascinanti. Non vedo l’ora di iniziare a giocare”.

Amrabat , il centrocampista viola sempre più vicino al Torino .

amrabat

Il centrocampista marocchino Amrabat è sempre più vicino al Torino .

Non sarà quello di oggi il giorno del possibile affondo del Torino per Sofyan Amrabat. Il centrocampista della Fiorentina resta uno degli obiettivi della formazione granata ma il dt Davide Vagnati nella giornata di oggi ha appuntamenti per altri giocatori. 

Il Torino farà un tentativo per Amrabat nella giornata di domani, la società granata dovrà però prima cedere Tomas Rincon. 

Nico Gonzalez grande qualità , a Firenze è già un idolo .

Nico Gonzalez
L’attaccante viola Nico Gonzalez

Nico Gonzalez a Firenze è già un Idolo . Ha tanta grinta e molte qualtà .( fonte : Fiorentina.it )

Nico Gonzalez è alto un metro e 80 centimetri. E sa essere devastante quando mixa fisico e velocità. Così scrive il Corriere Fiorentino.

L’argentino è il protagonista dell’ottimo avvio della Fiorentina contro il Torino, e l’autore del gol del vantaggio al 41’. Dialoga con Vlahovic, il perno della squadra, allargandosi quando c’è da ribaltare il gioco o da correre in contropiede, oppure infilandosi in area se la palla ce l’hanno i centrocampisti. Come in occasione del gol, quando a servirlo è Castrovilli.

Una perla per la rapidità con cui controlla e manda a vuoto i difensori, oltre che per la precisione con cui trova l’angolo alto.

Fiorentina-Torino 2-1 , Gonzalez e Vlahovic brillanti in attacco .

Fiorentina-Torino
L’esultanza di Nico Gonzalez dopo il gol

Fiorentina-Torino, match della seconda giornata di Serie A che ha visto trionfare gli uomini di Italiano per 2-1.

Fiorentina-Torino, match della seconda giornata di Serie A, ha visto trionfare gli uomini di Italiano: 2-1 inflitto al Toro di Juric, che da settimana prossima avrà tanto da sistemare. Nico Gonzalez e Vlahovic brillano nell’attacco viola, Belotti fantasma.

LE PAGELLE DELLA FIORENTINA

Pietro TERRACCIANO 6: incolpevole sul gol di Verdi, per il resto mai minacciato da Belotti e compagni.Lorenzo VENUTI 5,5: partita meno prudente rispetto al suo solito; si prende licenza di staccarsi dall’obbligo difensivo per aggredire, con timidezza, lo specchio offensivo granata.Nikola MILENKOVIC 7: a tratti ruvido, annichilisce Belotti per 90′ filati.Lucas Martinez QUARTA 7: non si scolla dal Gallo, e alla fine prevale.

fiorentina-torino

Cristiano BIRAGHI 6,5: difesa saggia sulle corse prorompenti di Singo. Sa quando temporeggiare e quando invece suonare la carica.Giacomo BONAVENTURA 6,5: a inizio ripresa non riesce a spingere in rete da pochi passi. Rimedia una prestazione scialba con l’assist al bacio per il gol di Vlahovic. Prestazione essenziale. (dall’85’ MALEH sv)Erick PULGAR 6,5: schermo difensivo indispensabile per i suoi, padrone delle chiavi di manovra viola.

vlahovic
L’attaccante della Fiorentina Dusan Vlahovic

Gaetano CASTROVILLI 6,5: smarrito in certi frangenti di gioco, ma è grazie a una sua fiammata che la partita si apre. (dal 62′ DUNCAN 7: scippa il pallone a metà campo e avvia il contropiede del raddoppio).Josè CALLEJON 6,5: l’uscita anticipata all’esordio contro la Roma lo aveva demoralizzato; questa sera ha reagito con una prestazione costellata di sgroppate e cross ingegnosi. (dal 78′ SOTTIL 6,5: le sue accelerazioni tengono lontani i granata dall’area viola)