Category Archives: Cronaca

Bari , un bambino di 9 anni è morto impiccato nella sua stanzetta .

Bari
Bari , bambino di 9 anni trovato morto impiccato

Un bambino di 9 anni è morto impiccato questo pomeriggio a Bari.

Un bambino di 9 anni è morto impiccato questo pomeriggio a Bari. Il corpo senza vita è stato trovato dai genitori nella sua cameretta: la tragedia si è consumata nel quartiere San Girolamo. Inutili i tentativi dei soccorritori giunti tempestivamente sul posto. Sulla morte del piccolo è stata aperta un’inchiesta

Tragedia questo pomeriggio a Bari dove un bambino di 9 anni è stato trovato morto impiccato nella sua stanza. Il piccolo viveva nel quartiere San Girolamo ,con la famiglia: sono stati i genitori a trovare il corpo del piccolo e a lanciare l’allarme.

Solange , sensitivo e personaggio televisivo è stato trovato morto

solange
Il sensitivo Solange , Paolo Bucinelli

Morto Solange, il «sensitivo» e personaggio televisivo Paolo Bucinelli aveva 68 anni

Il sensitivo e noto volto televisivo livornese Paolo Bucinelli, 68 anni, conosciuto con il nome d’arte «Solange», è stato ritrovato morto nel pomeriggio di oggi nella sua abitazione di Collesalvetti (Livorno).

A trovare il corpo i vigili del fuoco, avvisati da alcuni amici di Bucinelli che si erano preoccupati perché non rispondeva da giorni al telefono. Una volta arrivati a casa gli amici hanno provato a chiamarlo e hanno sentito suonare il cellulare da fuori la porta, a quel punto hanno chiesto aiuto ai vigili del fuoco che una volta entrati nell’abitazione hanno trovato il cadavere sul divano.

l medico del 118 intervenuto sul posto con i carabinieri ha confermato il decesso che sarebbe avvenuto per cause naturali. Secondo quanto raccolto dai militari Bucinelli era andato al pronto soccorso domenica scorsa per un problema glicemico e poi era stato dimesso.

Napoli , bimbo di 11 anni suicida : Il folle gioco che spinge a uccidersi

Jonathan Galindo

Napoli, bimbo suicida a 11 anni: chi è Jonathan Galindo, il folle gioco social che spinge ad uccidersi

«Vuoi giocare con me?». Una richiesta di amicizia su Instagram, Facebook o Tik Tok. La faccia di un uomo che sembra mascherato da Pippo, il cartone della Disney. Ma quello che “Jonathan Galindo” (questo il nome del profilo da cui arriva il contatto) propone di fare sui social è tutto fuorché un gioco. Una volta accettato il messaggio si entra in un incubo. Una gara fatta di piccoli step con difficoltà sempre più elevate e che potrebbe aver spinto il imbo di 11 anni a buttarsi nel vuoto . Perché così era stato deciso «dall’uomo col cappuccio».

E’ questo ciò su cui si sta indagando dopo che sulle chat delle mamme di alcuni compagni del ragazzino sono circolati video e link del gioco che potrebbe aver portato il bimbo alla morte. La Procura dei minori ha aperto un fascicolo: di collegarsi ad internet e quindi di interagire con altri utenti sparsi nel mondo. 
Jonathan Galindo è un fenomeno molto conosciuto negli Usa, arrivato in Europa prima in Spagna e Germania e poi approdato in Italia. 

Il gioco è semplice: se accetti la richiesta di amicizia, solitamente fatta a giovanissimi, ti viene inviato, tramite messaggistica, un link che ti propone di entrare in un gioco nel quale vengono proposte delle sfide e prove di coraggio fino ad arrivare all’autolesionismo. Di profili in realtà, navigando in rete, ce ne sono moltissimi: differenziati magari da un punto o da un trattino tra le parole Jonathan e Galindo. La nuova challenge mira a sfruttare l’impatto mediatico che acquisì alcuni anni fa la Blu Whale  che solo in Russia contò oltre cento vittime. E sul web, quest’estate, sono anche cominciati a spuntare video inquietanti di persone mascherate che si aggirano per le case di notte. 

Firenze : Baby piromani danno fuoco ai motorini in centro

firenze
La fila di motorini bruciati in centro a Firenze

Bruciano una fila di motorini in centro a Firenze . Denunciato un ragazzo di 13 anni . ( Fonte : La Nazione )

Hanno giocato con il fuoco, magari per vedere le immagini della loro bravata rimbalzare tra social network e chat. Ma si sono bruciati: perché oltre ai danni, anche seri, e il rischio di farne ancora di più grossi, sono già stati individuati. Almeno uno dei baby piromani che ieri pomeriggio, hanno causato un violento rogo nel centro di Firenze .

 Non ha neanche quattordici anni. La stessa età di un altro e probabilmente di un terzo: potrebbero essere più di uno i responsabili del rogo che ha devastato una fila di motorini parcheggiati in piazza Davanzati, centro di Firenze, e pure attaccato la facciata del palazzo che ospita un cinema e una discoteca, incendiando una cabina interna fitta di fili elettrici. A metà pomeriggio di sabato, sopra Firenze si è innalzata una colonna di fumo che faceva impressione da lontano

Firenze

In fiamme, c’erano dei motorini parcheggiati nella piazza centralissima. Tutto è partito da lì. Il fuoco ha distrutto una decina di mezzi a due ruote in sosta e lambito, annerendola, la parete esterna posteriore dell’immobile dello “Yab” e dell’Odeon. I pompieri hanno dovuto sfondare un portone per spegnere le fiamme, entrate in un vano interno dove sono posizionati apparati tecnici di vario tipo, come contatori elettrici e generatori.

Gioele Mondello , trovati i resti compatibili con il figlio di Viviana Parisi .

gioele mondello
Gioele Mondello e Viviana Parisi

Dopo giorni di ricerche sono stati trovati i resti del piccolo Gioele Mondello. Il bambino, di 4 anni, risultava disperso da quando era scomparso .

Quello che tutti temevano è avvenuto. Dopo giorni di ricerche incessanti che hanno visto l’impegno di decine di uomini, volontari e da questa mattina anche l’Esercito. Il corpo del piccolo Gioele Mondello – figlio di Viviana Parisi – è stato rinvenuto, purtroppo senza vita. È stato uno dei volontari, un carabiniere in congedo, impegnato nelle ricerche guidate stamane dal papà Daniele Mondello a fornire una segnalazione di resti trovati a poche centinaia di metri dal traliccio, nella stessa zona impervia in cui è stato trovato anche il corpo della mamma. Sul posto si sono recate le forze dell’ordine ed è stato allertato il procuratore di Patti, Angelo Cavallo. “Ci sono resti compatibili con un bambino di quella età” ha dichiarato il Procuratore spiegando che la certezza arriverà solo dagli esami medico legali sui resti anche se ci sono pochi dubbi. “Hanno trovato qualcosa ma non sappiamo cosa. Siamo qui in attesa di capire”, aveva detto la zia di Gioele negli attimi successivi alla segnalazione del volontario. La zona del ritrovamento, che era stata già battuta più volte dalle forze dell’ordine, è stata inibita all’ingresso dei giornalisti e della folla di volontari e curiosi.

Dirigente Atalanta insulta tifoso del Napoli , la procura indaga . ( video )

dirigente Atalanta
Tifoso del Napoli provoca Gasperini

l collaboratore del club al supporter partenopeo: “Testa di c…, terrone del c…”. La Procura federale indaga

Dirigente Atalanta insulta un tifoso del Napoli : bufera attorno a un dirigente dell’Atalanta per i pesanti insulti, anche di natura razzista, rivolti a un tifoso del Napoli che aveva provocato Gasperini al suo arrivo a Torino. Il supporter dei partenopei, avvicinandosi al tecnico nerazzurro appena sceso dal bus della squadra, lo ha apostrofato in maniera provocatoria: “Dopo 10 anni ve la giocate la partita o gliela regalate come al solito? Forza Napoli!”, si sente in un video circolato molto sui social. Il chiaro riferimento alla sfida con la Juventus ha fatto imbufalire Gasperini, che prima ha tentato di allontanarsi e poi ha risposto “Vai a fare un giro”. Mentre il tifoso si allontanava, però, un accompagnatore della Dea è passato agli insulti: “Testa di c…, terrone del c…”, si sente chiaramente. Insulti che hanno provocato indignazione e, in alcuni casi, anche vera e propria rabbia sui social.

Guarda il video

Ennio Morricone , il mondo del cinema in lacrime per la sua scomparsa .

ennio morricone
Il maestro delle colonne sonore Ennio Morricone

l compositore Ennio Morricone aveva 91 anni. Una lunghissima carriera con collaborazioni che hanno fatto la storia, da Sergio Leone e Giuseppe Tornatore. 

È morto nella notte in una clinica romana per le conseguenze di una caduta il premio Oscar Ennio Morricone. Il grande musicista e compositore, autore delle colonne sonore più belle del cinema italiano e mondiale da Per un pugno di dollari MissionC’era una volta in America,Nuovo cinema Paradiso, aveva 91 anni. Qualche giorno fa si era rotto il femore.

Il funerale del compositore è già stato celebrato nella Capitale “nel rispetto del sentimento di umiltà che ha sempre ispirato gli atti della sua esistenza”. Nel suo testamento, Morricone infatti scriveva: “Non voglio disturbare”. La funzione si è celebrata in forma strettamente privata, alla presenza dei familiari oltre che del regista Tornatore e dell’avvocato Giorgio Assumma, due dei suoi amici più cari. Il momento della benedizione della salma è stato accompagnato dalle note di Mission, colonna sonora dell’omonimo film del 1986 di Roland Joffé, alla quale il maestro era particolarmente legato. Morricone verrà sepolto nelle prossime ore in un cimitero di Roma, sua città natale.

Alex Zanardi : le ultime notizie sul campione bolognese .

Alex Zanardi
Il campione bolognese Alex Zanardi

A più di quindici giorni dal drammatico incidente, Alex Zanardi è ancora ricoverato in gravi condizioni nell’ospedale di Siena . ( fonte : Fanpage.it )

Alex Zanardi , sottoposto a due interventi chirurgici alla testa nei giorni scorsi, il campione di handbike è in coma farmacologico e al momento non può ancora essere svegliato. “Il corpo e la testa devono riposare”, ha infatti spiegato l’equipe medica che lo sta seguendo giorno e notte.

Sono passate ormai più di due settimane dal terribile incidente avvenuto a Pienza, lo scorso venerdì 19 giugno, durante una delle tappe della staffetta tricolore di ‘Obiettivo 3′. Sono trascorsi più di quindici giorni, dove l’Italia intera ha trattenuto il fiato per le condizioni di salute di Alex Zanardi e dove si è stretta attorno alla sua famiglia: ancora sconvolta per quello che è accaduto al campione di handbike.

Il corpo deve ancora riposare :

“Il corpo e la testa devono riposare”, hanno infatti dichiarato i dottori, spiegando anche che l’attesa si è necessaria per permettere al campione paralimpico di stabilizzarsi. Solo in un secondo momento, si potranno fare valutazioni e analisi su eventuali danni cerebrali e alla vista.

Alex Zanardi ancora in gravi condizioni dopo l’incidente di ieri .

alex zanardi
Alex Zanardi

Grave incidente per Alex Zanardi oggi pomeriggio sulle strade della provincia di Siena durante la tappa della gara staffetta ‘Obbiettivo 3’ con arrivo previsto a Montalcino.

Il campione sarebbe in condizioni molto gravi: lo conferma una nota dell’azienda ospedaliera senese assieme a Giovanni Bova direttore del pronto soccorso dell’ospedale senese. L’intervento neurochirurgico e maxillo-facciale cui è stato sottoposto Alex Zanardi si è concluso dopo tre ore. “Le sue condizioni di salute sono gravissime”. Lo fa sapere il bollettino dell’azienda ospedaliera senese. Zanardi è stato trasferito nel reparto di terapia intensiva. La prognosi è riservata.

Come ha appreso l’AGI, Zanardi che stava procedendo con la sua carrozzina olimpica si è scontrato con un mezzo pesante. L’incidente si è verificato nel Comune di Pienza in direzione San Quirico. Zanardi è stato trasportato in elicottero in ospedale

Zanardi, 53 anni bolognese, ex pilota di Formula 1, nel settembre del 2001 rimasto vittima di un gravissimo incidente nella classe Cart sul circuito tedesco, si è dedicato al paraciclismo vincendo ben quattro ori olimpici (Londra 2012 e Rio de Janiero 2016, gara in linea H4, cronometro H4/H5 e staffetta) e due argenti.

A novembre Alex sarebbe dovuto ritornare alla guida di auto sportiva in occasione della prova Gran Turismo a Monza.

Alfredino Rampi , 39 anni fa la tragedia di Vermicino .

Alfredino Rampi
Alfredino Rampi , il bambino caduto nel pozzo nel 1981 a Vermicino

Trentanove anni fa la tragedia di Alfredino Rampi. Era la sera del 10 giugno 1981 . ( fonte : Il Messaggero )

Era la sera del 10 giugno 1981 quando il papà del piccolo Alfredo, 6 anni, chiamava allarmato la polizia perché il figlio non era tornato a casa. Poi, la tragica scoperta: il bambino era caduto in un pozzo artesiano a Vermicino, vicino a Roma.

La notizia al telegiornale l’11 giugno del 1981

La notizia fu data al telegiornale l’11 giugno: data in cui cominciava un’estenuante e inutile corsa per salvarlo. Gli occhi di tutta Italia per 60 ore rimasero puntati sul piccolo paese alle porte di Roma. La vicenda cambiò per sempre il modo di intendere la televisione: il dramma di Alfredino si consumò in diretta tv sotto gli occhi degli italiani e l’annuncio della sua morte, dopo vari tentativi di salvarlo, fu dato tra le lacrime dal conduttore del Tg1 Massimo Valentini. 

Altri articoli

Gigi Simoni , ex allenatore dell’Inter si è spento a 81 anni .

giigi simoni
L’ex allenatore dell’Inter Gigi Simoni

Gigi Simoni aveva 81 anni ed era da tempo malato. Con l’Inter conquistò la Coppa Uefa. Moratti: “Non ha vinto lo scudetto per episodi strani”.

Un signore d’altri tempiInter, quando Gigi Simoni si infuriò per il rigore negato a Ronaldo contro la JuveMondo del calcio in lutto. Si è spento a 81 anni Gigi Simoni. Allenatore dell’Inter che nella stagione 1997/1998 conquistò la Coppa Uefa nella notte di Parigi, da tempo era malato. A giugno 2019 Simoni era stato ricoverato dopo un ictus nella sua abitazione di San Piero a Grado (Pisa). Negli ultimi giorni il suo stato di salute si era ulteriormente aggravato fino al decesso avvenuto oggi all’ospedale Cisanello di Pisa. Il Comune toscano allestirà la camera ardente alla chiesa della Spina. Sarà aperta domani dalle 10 alle ore 19 e domenica dalle 9 alle 12.00.

Le parole di Massimo Moratti

Massimo Moratti, il presidente che lo volle così fortemente in panchina all’Inter, ricorda così Gigi Simoni: “Mi è dispiaciuto tantissimo, era un uomo eccezionale. C’era molto affetto fra noi. Si è sempre comportato in modo corretto e affettuoso e gli volevo bene. Per l’Inter è stato un allenatore molto importante. Ha vinto una coppa Uefa, ed è stato bellissimo. Avrebbe vinto anche il campionato se non ci fossero stati episodi strani”.

Iscriviti alla Newsletter

Franco Lauro giornalista sportivo stroncato da un infarto . Aveva 58 anni .

franco Lauro giornalista
Il giornalista sportivo Franco Lauro , aveva 58 anni

È morto a Roma nella propria abitazione all’età di 58 anni Franco Lauro, giornalista sportivo e volto noto della Rai. Le forze dell’ordine sono entrate nella sua casa nel centro della Capitale trovando il cadavere dell’uomo, poi portato via dall’ambulanza accorsa senza poter intervenire. A causare il decesso è stato un infarto.

Il cordoglio di Paola Ferrari su Twitter

“Ho appena avuto una notizia tremenda. Un amico con cui abbiamo diviso così tante avventure, non posso crederci”. Così Paola Ferrari su Twitter commenta la notizia della morte del collega di Raisport. Cordoglio sentito e unanime da parte di tanti altri colleghi che hanno lavorato accanto a lui. La Rai in una nota, esprime “profondo cordoglio per la prematura scomparsa di Franco Lauro. Giornalista poliedrico, appassionato del proprio lavoro, esperto di calcio e di pallacanestro, è stato per anni voce del basket e volto di Raisport. Con la sua scomparsa il mondo del giornalismo sportivo perde un professionista esemplare ed una persona di grande sensibilità e gentilezza”.

Articoli recenti

Iscrivetevi alla Newsletter

Fabrizio Quattrocchi : ” Vi faccio veder come muore un italiano “

fabrizio quattrocchi
Fabrizio Quattrocchi

Sono trascorsi 16 anni da quando Fabrizio Quattrocchi, guardia di sicurezza privata italiana, venne ucciso in Iraq. ‘Adesso vi faccio vedere come muore un italiano’ furono le sue ultime parole. Era il 14 aprile del 2004.

Davanti agli aguzzini pronti a freddarlo con un colpo alla nuca disse, con voce ferma, «vi faccio vedere come muore un italiano». Furono le sue ultime parole, un attimo prima che il colpo partisse. In ginocchio in una buca, in un campo nella periferia di Baghdad che gli farà da tomba, con le mani legate e con gli occhi coperti da una kefiah che gli avvolgeva tutta la testa, ha chiesto di togliersi il cappuccio, per guardare negli occhi i suoi assassini. In pochi sapevano chi fosse Fabrizio Quattrocchi, il primo italiano rapito in Iraq durante la guerra.

La sue ultime parole

«Vi faccio vedere come muore un italiano» fu il suo saluto al mondo, al suo Paese. Quelle parole, pronunciate nella sua lingua nonostante conoscesse bene l’inglese, sono rimaste impresse nella mente e nel cuore di chi le ha lette sulle prime pagine dei giornali, le ha ascoltate nei titoli di apertura dei Tg. Parole che risuonano ancora oggi, a distanza di 16 anni. Era il 14 aprile del 2004 quando Fabrizio Quattrocchi è stato ucciso da due colpi solo perché italiano. Aveva 36 anni.

Rapito due o tre giorni prima

Era stato rapito – due, forse tre giorni prima della sua esecuzione – dalle Falangi verdi di Maometto, un gruppo sconosciuto prima e che non si sarebbe più sentito dopo, insieme ai suoi colleghi “contractors”, Umberto Cupertino, Maurizio Agliana e Salvatore Stefio, liberati dalle truppe americane dopo 58 giorni di prigionia.

Il video dell’uccisione fu spedito alla tv del Qatar «Al Jazeera», che si è sempre rifiutata di mandarlo in onda sostenendo che le immagini contenute fossero «troppo cruenti». L’emittente si rifiutò di diffonderle nonostante avesse già trasmesso, ripetutamente, scene di vittime di guerra e filmati di esecuzioni.

Gianluca Vialli e il tumore : ” Ora sto meglio ” ( video )

gianluca vialli
Gianluca Vialli

Un calvario lungo quasi due anni, il cancro al pancreas che aveva cambiato la vita di Gianluca Vialli e scosso il mondo del calcio: “Ora però sto meglio“, annuncia lo storico attaccante di Sampdoria Juventus

Gianluca Vialli e il tumore :  “A dicembre ho concluso 17 mesi di chemioterapia, un ciclo da 8 e un altro da 9 mesi. Un percorso durissimo dal punto di vista fisico e mentale, anche per uno tosto come me”. Gli ultimi esami però sono stati una liberazione: “Non hanno evidenziato segni di malattia“, sorride di nuovo Vialli. “Sono felice, anche se lo dico sottovoce”. La strada verso la completa guarigione è ancora lunga ma riparte dalle piccole cose. “Normalità significa vedersi di nuovo bene allo specchio e osservare i peli che ricrescono.

Non devo più disegnarmi le sopracciglia a matita. Può sembrare strano, ma in questo momento mi sento più fortunato rispetto a tanti altri”, l’appello dell’ex giocatore durante l’emergenza coronavirus. “Vorrei che la famosa frase ‘Quello che conta è la salute’ diventasse davvero centrale. Vorrei che non accettassimo più nessun taglio alla sanità pubblica, che non crollassero più i ponti e che la sicurezza delle persone diventasse prioritaria. Vorrei che ci ribellassimo a queste città piene di smog che uccide”.

Iscriviti alla Newsletter

Gianluca Vialli : ” Gli esami non hanno evidenziato segno di malattia. “

Gianluca Vialli
Gianluca Vialli

Gianluca Vialli l’ex attaccante di Sampdoria e Juventus racconta la sua battaglia con la malattia, i social fanno il tifo per lui

Un lungo viaggio. E’ così che Gianluca Vialli parla della malattia che lo ha colpita. L’ex attaccante di Sampdoria e Juventus si racconta a Repubblica nel corso di un’intervista che concede telefonicamente da Londra. Il racconto della malattia strappa una lacrima, un sorriso e ovviamente un augurio da tutti i tifosi italiani.

A dicembre ho concluso 17 mesi di chemioterapia, un ciclo di otto mesi e un altro di nove. E’ stata dura anche per uno tosto come me. Dura, dal punto di vista fisico e mentale. Gli esami non hanno evidenziato segno di malattia. Sono felice, anche se lo dico sottovoce. Riconquistare la salute significa vedersi di nuovo bene allo specchio; guardare i peli che ricrescono, non doversi più disegnare le sopracciglia con la matita. In questo momento, può sembrare strano ma mi sento quasi fortunato rispetto a tanta gente”.

Iscrivetevi alla Newsletter

Ti potrebbero interessare

Veglia di Pasqua , Papa Francesco : Possiamo e dobbiamo sperare .

veglia di Pasqua
Papa Francesco

Nella basilica deserta, con in sottofondo le note del canto gregoriano, Papa Francesco ha dato inizio alla veglia pasquale.

Nella basilica deserta, con in sottofondo le note del canto gregoriano, Papa Francesco ha dato inizio alla veglia pasquale. Il Coronavirus impone l’omissione della preparazione del Cero pasquale, così come l’accensione dei lumini ai presenti. Nel corso della cerimonia non hanno luogo i battesimi, restando la sola Rinnovazione delle promesse battesimali.Papa Francesco: “Oggi è “il giorno del grande silenzio”, “l’ora più buia”. Il Pontefice esorta: “Non cediamo alla rassegnazione, non mettiamo una pietra sopra la speranza. Possiamo e dobbiamo sperare, perchè Dio è fedele. Non ci ha lasciati soli, ci ha visitati: è venuto in ogni nostra situazione, nel dolore, nell’angoscia, nella morte”.

Fucecchio : una bambina cade in un pozzo , salvata dallo zio .

fucecchio
Una bambina cade in un pozzo a Fucecchio

Grande paura a Fucecchio, intorno all’ora di pranzo, dove una bambina di 8 anni è caduta in un pozzo in via Poggio Osanna a Torre, frazione di Fucecchio.

E’ successo oggi pomeriggio intorno alle 15.30. La bimba stava giocando quando ha ceduto la lamiera che copriva il pozzo e lo zio l’ha recuperata subito. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco, i sanitari del 118 e i carabinieri. La bambina  è stata accompagnata in ambulanza all’ospedale di Empoli (Firenze). Solo tanto spavento e poco dopo è stata dimessa.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, la bambina stava giocando dietro la propria abitazione, in un terreno privato. A un certo punto sarebbe salita sulla copertura di un pozzo utilizzato dalla sua famiglia a scopo di irrigazione quando, improvvisamente, il tappo avrebbe ceduto. 

Pezzella sulla tragedia Sala : Per favore andate avanti a cercarlo .

Sui social il capitano della Fiorentina ha espresso il suo parere sulla decisione di interrompere le ricerche di Emliano Sala, scomparso con il jet privato del Cardiff .

 

pezzella
Il capitano viola German Pezzella

Venerdì 25 gennaio : Il capitano della Fiorentina German Pezzella sta seguendo gli aggiornamenti legati a quella sembra divenire sempre più la tragedia di Emiliano Sala, attaccante argentino acquistato dal Cardiff ma mai arrivato in Galles in quanto l’aereo è scomparso da ogni radar senza lasciar traccia. Più le ore passano e più si teme il peggio per l’attaccante e il pilota del jet privato e gli ultmi aggiornamenti di giornata parlano di un’interruzione delle ricerche del veivolo e dei due uomini. Pezzella non ci sta e chiede di non arrendersi .

 

Fortezza da Basso , 26 arresti per spaccio di droga .

Fortezza da Basso di Firenze: tra sabato e martedì gli agenti hanno eseguito una serie di arresti nei confronti di 26 cittadini stranieri . 



 

fortezza da basso
Fortezza da Basso di Firenze

Giovedì 24 gennaio : tra sabato e martedì gli agenti hanno eseguito una serie di arresti nei confronti di 26 cittadini stranieri accusati di detenzione illecita e spaccio di eroina, hashish e marijuana. All’operazione, denominata “BAT24”, hanno preso parte agenti della squadra mobile fiorentina e del servizio centrale operativo della direzione centrale Anticrimine di Roma, coordinati dalla Procura della Repubblica di Firenze diretta dal Procuratore Capo Giuseppe Creazzo.



Da tempo la zona intorno alla Fortezza da Basso era al centro di esposti di cittadini e comitati di quartiere che denunciavano il continuo ed interrotto spaccio a cielo aperto; lo scorso 23 settembre una giovane studentessa di appena 21 anni aveva perso la vita dopo aver acquistato una dose letale di eroina proprio in quel parco.



Arresti, denunce ed ingenti sequestri di droga operati dalla polizia di Stato non avevano attenuato il fenomeno anche a causa delle caratteristiche della vasta area teatro dello spaccio e di un rodato sistema di vedette in bicicletta organizzato dai pusher che non permettevano agli investigatori di predisporre efficacemente classici appostamenti senza essere scoperti dai malviventi.

Astori : nella Hall of fame della Fiorentina .

Davide Astori , il capitano della Fiorentina scomparso il 4 marzo scorso mentre era in ritiro con la squadra entrerà a far parte della Hall of fame viola .

 

astori
Il capitano della Fiorentina Davide Astori

Domenica 25 novembre : Il capitano della Fiorentina Davide Astori scomparso improvvisamente a soli 31 anni lo scorso 4 marzo mentre era in ritiro con la propria squadra a Udine entrerà a far parte della Hall of fame viola.

La manifestazione, giunta alla settima edizione . Per le preferenze espresse dal “Collegio del Marzocco” entreranno da quest’anno nella Hall of Fame, oltre al compianto capitano anche Enrico AlbertosiOttavio BaccaniDaniel BertoniGigi BoniGiancarlo GaldioloMario Maraschi Claudio Ranieri, attuale tecnico del Fulham.

Volley : Sara Anzanello è morta , aveva 38 anni .

Muore Sara Anzanello , protagonista dell’oro mondiale dell’2002 . Aveva subito un trapianto del fegato nel 2013 .

sara anzanello
Sara Anzanello

Venerdì 26 ottobre : Muore all’età di 38 anni Sara Anzanello , una delle protagoniste dell’oro mondiale del 2002 . La Anzanello aveva subito un trapianto del fegato nel 2013 . Purtroppo ieri la brutta notizia che ha sconvolto tutto il mondo della palla a volo italiana .

Firenze , imbratta la loggia del mercato nuovo .

Imbratta la colonna del mercato nuovo , conosciuta meglio come loggia del porcellino in centro a Firenze .

firenze
Loggia del porcellino a Firenze

Mercoledì 24 ottobre : Un giovane austriaco viene multato per aver imbrattato una colonna a mercato nuovo a Firenze , conosciuta anche come loggia del porcellino . Episodio è accaduto lunedì sera ed è stato scoperto dai vigili urbani . Per il giovane austriaco è scattata una sanzione di di 160 euro .