Crea sito

Giancarlo Antognoni , il ragazzo che giocava guardando le stelle . ( foto )

giancarlo antognoni
Giancarlo Antognoni , il ragazzo che giocava guardando le stelle

Giancarlo Antognoni è considerato dai tifosi della Fiorentina una vera e propria bandiera. Forse l’unica mai passata sulle sponde dell’Arno. 

.Giancarlo Antognoni : Perché ‘il ragazzo che gioca guardando le stelle’ passò l’intera carriera italiana a Firenze, prima di chiudere col calcio in Svizzera, al Losanna. E dire che tutti i top club dell’epoca avevano provato a strapparlo ai viola, senza fortuna: “Ogni volta che incontravo l’avvocato Agnelli mi ripeteva sempre la stessa cosa: caro Antognoni, avrei sempre voluto prenderla, ma lei s’è sempre rifiutato”, confessò il Capitano viola a proposito del corteggiamento bianconero. 

 Mica solo la Juve, però. Anche la Roma di Liedholm avrebbe fatto carte false per lui. “Nell’80 andai io a Roma dal presidente Viola. Invitò a cena me e mia moglie, mi avrebbe dato piazza di Spagna. Ma decisi di restare a Firenze” è l’ennesima testimonianza dell’amore per la sua Fiorentina. Nato e cresciuto col mito di Gianni Rivera, portò la Fiorentina ai vertici del campionato italiano sfiorando lo Scudetto delle polemiche poi vinto dalla Juventus, nell’81-’82. La sua carriera fu caratterizzata da alcuni gravi infortuni, come quello riportato nello scontro col portiere Silvano Martina o quello con Pellegrini della Sampdoria nell’84. Alla fine Antognoni restò a Firenze, da calciatore, per 15 anni e uno dei pochi rimpianti, almeno dal punto di vista dei tifosi, è quello di aver solo intravisto il Biondo giocare insieme a Roberto Baggio, sbarcato a Firenze nell’85.

Altri articoli simili

Iscriviti alla Newsletter

Views All Time
Views All Time
2748
Views Today
Views Today
1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.