Nico Gonzalez non è più incedibile . Commisso pronto ad ascoltare nuove offerte

Nico Gonzalez

L’argentino della Fiorentina Nico Gonzalez non è più incedibile . Se arrivassero nuove offerte interessanti da altri club il patron viola Rocco Commisso sarà pronto ad ascoltare

Dopo Atene arriva la resa dei conti per tutti, hanno sentenziato i tifosi. Sui social, Gonzalez è stato preso da molti come simbolo di cosa non è andato, dello scarso furore messo in campo con l’Olympiacos. E così il paradosso è che, al termine della sua miglior stagione realizzativa della carriera (15 reti, “mal distribuite” a dir la verità se si pensa che l’argentino era in doppia cifra già a novembre, prima dell’infortunio ai flessori), con una Copa America da giocare da protagonista a fianco di Messi e Lautaro, per alcuni è diventato lui il problema.

Il vento è cambiato anche intorno all’argentino e lo stesso Commisso, che fino a poco tempo fa aveva bollato tutte le richieste per il proprio dieci senza neanche mettersi al tavolo, quest’estate, in caso ancora una volta bussassero club di Premier con cifre simili a quelle rifiutate negli ultimi ventiquattro mesi (l’ultima del Brentford, 40 milioni ad agosto), il patron della Fiorentina si metterà quanto meno ad ascoltarle. E lo stesso Nico, in scadenza al 2028 ma ormai lontano dall’essere l’idolo della torcida viola, potrebbe decidere di far le valigie senza grossi drammi.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *