Tag Archives: astori

Astori l’arrivo a Firenze nel 2015 , poi la fascia da capitano .

astori
Il capitano della Fiorentina Davide Astori

Davide Astori , scomparso il 4 marzo del 2018 arrivò alla Fiorentina nella stagione 2015 . ( Fonte : La Nazione )

 Davide Astori era nato a San Giovanni Bianco il 7 gennaio 1987. Il difensore centrale mancino, in forza alla Fiorentina, aveva iniziato a giocare nel Ponte San Pietro, squadra satellite del Milan.

Integrato nella primavera milanista fino alla stagione 2005-2006. Nel 2006-2007 venne ceduto in prestito al Pizzighettone in Serie C1, dove scese in campo 27 volte segnando la sua prima rete tra i professionisti. Tornato al Milan, nella stagione 2007-08 passò, sempre in prestito, alla Cremonese in Serie C1.

 Nella sua prima stagione in Sardegna colleziona 10 presenze. Nell’estate del 2009 venne rinnovata la comproprietà con il Milan e Astori, complice l’addio di Diego López, divenne titolare della formazione cagliaritana (disputando 34 gare su 38) e segnando il suo primo gol in massima serie contro la Fiorentina. Il 25 giugno 2010 venne rinnovata la compartecipazione tra Cagliari e Milan.

Dopo essere rientrato dal prestito dalla Roma, il 4 agosto 2015 venne ufficializzato il suo passaggio alla Fiorentina. Con i viola firmò un contratto quadriennale. Esordì in maglia viola il 23 agosto nella partita di campionato Fiorentina-Milan (2-0), entrando al 59′ al posto di Facundo Roncaglia. Si impose subito titolare della formazione gigliata. A fine stagione il riscatto per 5 milioni dal Cagliari. Il 26 ottobre 2016 il suo primo gol in maglia viola nella partita di campionato Crotone-Fiorentina (1-1). Nella stagione 2017-2018, in seguito all’addio di Gonzalo Javier Rodríguez, diventò capitano

Pezzella : Contro il Benevento è una partita speciale , sappiamo perché .

Astori
Il capitano della Fiorentina Davide Astori

Il capitano della Fiorentina German Pezzella commenta cosi la partita di domani contro il Benevento :

Il Capitano German Pezzella : Ci sono delle partite speciali e contro di loro ricorderemo sempre l’ultima disputata. Quella è l’unica partita della mia carriera, dico la verità, di cui non ricordo neanche un pallone, solo il gol di Vitor Hugo. La testa ci porta sempre lì quando si affronta il Benevento, soprattutto in casa, ma i sentimenti una volta che inizia la partita devono essere messi da parte per provare a dare il meglio per la squadra e riuscire a dare un momento di gioia ai nostri tifosi. Le emozioni arrivano sempre. Per me ogni partita, per tanti che abbiamo passato questi momenti, ci porta a quello che abbiamo vissuto. E’ una spinta in più, una forza in più. Da quel momento si è creato un legame tra la squadra e i tifosi difficile da spiegare. Sicuramente è sempre nella nostra testa ed è una spinta in più e un motivo per cui lottare. Soprattutto, come si è detto tante volte, per noi continua a essere così per ricordarlo e per me portando la fascia al braccio ancora di più”.

Altri articoli simili

Leggi anche questi articoli

Francesca Fioretti : la dedica alla figlia Vittoria su Instagram .

Francesca Fioretti
La compagna di Davide Astori Francesca Fioretti

ono trascorsi oltre 2 anni dalla morte di Davide Astori, capitano della Fiorentina scomparso improvvisamente, poco più che 30enne, nel 2018 .

 Quel tragico 4 marzo ha segnato profondamente la vita della compagna, Francesca Fioretti, e della loro figlia Vittoria. Proprio alla piccola, la madre ha rivolto una dedica speciale che ricalca i contorni della rinascita dopo il dramma

Francesca Fioretti: la dedica alla figlia Vittoria

Dopo la morte del suo compagno, Davide Astori, Francesca Fioretti ha fatto i conti con la perdita non solo del grande amore, ma anche del papà di sua figlia, la piccola Vittoria.

Una vita segnata dal dramma – consumatosi il 4 marzo 2018 con il decesso improvviso del calciatore – in cui non manca il coraggio di rimboccarsi le maniche per portare avanti, nonostante tutto quel dolore, una famiglia appena sbocciata.

Su Instagram, le dolcissime parole della compagna dell’ex capitano della Fiorentina, rivolte proprio alla loro bambina: “Mi dissero che avrei dovuto ringraziare te, ma noi già sapevamo che ci saremmo ringraziate a vicenda.
La mia eternità
“.

Astori : Giorno 13 , il nostro tributo al capitano della Fiorentina .

Astori
Il capitano della Fiorentina Davide Astori

Il tributo al capitano della Fiorentina Davide Astori :

Sono trascorsi oltre 2 anni dalla morte di Davide Astori, capitano della Fiorentina scomparso improvvisamente, poco più che 30enne, nel 2018. Quel tragico 4 marzo ha segnato profondamente la vita della compagna, Francesca Fioretti, e della loro figlia Vittoria. Proprio alla piccola, la madre ha rivolto una dedica speciale che ricalca i contorni della rinascita dopo il dramma.

Francesca Fioretti: la dedica alla figlia Vittoria

Dopo la morte del suo compagno, Davide Astori, Francesca Fioretti ha fatto i conti con la perdita non solo del grande amore, ma anche del papà di sua figlia, la piccola Vittoria.

Una vita segnata dal dramma – consumatosi il 4 marzo 2018 con il decesso improvviso del calciatore – in cui non manca il coraggio di rimboccarsi le maniche per portare avanti, nonostante tutto quel dolore, una famiglia appena sbocciata.

I nostri articoli su Astori

La storia del capitano della Fiorentina Davide Astori . ( fotogallery )

astori
La cancellata dello stadio Artemio franchi

La storia del capitano della Fiorentina Davide Astori , scomparso il 4 marzo del 2018 ad Udine .

Nato a San Giovanni Bianco il 7 gennaio del 1987 , era legato alla modella Francesca Fioretti , dove da questa relazione è nata la piccola Vittoria .

Francesca Fioretti e la figlia Vittoria

Il 4 marzo 2018 è stato rinvenuto senza vita in un albergo di Udine che ospitava la Fiorentina prima della partita contro l’Udinese del 27º turno di Serie A; secondo i risultati dell’autopsia, è deceduto per morte cardiaca improvvisa seguita a fibrillazione ventricolare dovuta a una cardiomiopatia aritmogena silente (sebbene all’inizio si fosse parlato di bradiaritmia). In segno di lutto, le partite di Serie A e i posticipi di Serie B e C in programma sono stati rinviati . numerosi sono stati, inoltre, i messaggi di cordoglio e le commemorazioni della sua scomparsa.

Dopo essere rientrato al Cagliari dal prestito alla Roma, il 4 agosto 2015 viene ufficializzato il suo passaggio alla Fiorentina , in prestito oneroso per 1 milione di euro (con obbligo di riscatto fino a 4 milioni), più un milione di bonus. Con i viola firma un contratto quadriennale. Esordisce in maglia viola il 23 agosto nella partita di campionato Fiorentina-Milan (2-0), entrando al 59′ al posto di Facundo Roncaglia. Si impone subito titolare della formazione gigliata. A fine stagione la Fiorentina lo riscatta dal Cagliari per 5 milioni.  Il 26 ottobre 2016 segna il suo primo gol in maglia viola nella partita di campionato Fiorentina-Crotone, finita 1 -1.

Altri articoli simili

Davide Astori : Chiuse le indagini per falso certificato medico .

Davide Astori capitano della Fiorentina
Davide Astori il capitano della Fiorentina

Il capitano della Fiorentina Davide Astori venne trovato senza vita il 4 marzo 2018 nella sua camera di albergo a Udine

Chiuso dalla procura di Firenze il filone d’indagine che ipotizza il reato di falso materiale nell’inchiesta per la morte di Davide Astori, il capitano della Fiorentina trovato senza vita il 4 marzo 2018 nella sua camera di albergo a Udine. Tre gli indagati ai quali nei giorni scorsi è stato notificato l’avviso di conclusione indagini: il professor Giorgio Galanti. In veste di direttore sanitario della Medicina dello Sport dell’azienda ospedaliero universitaria di Careggi, Pietro Amedeo Modesti, che gli è succeduto nell’incarico, e il medico dello sport Loira Toncelli.

Secondo quanto emerso, nell’inchiesta i pm fiorentini ipotizzano il falso materiale in relazione alla presunta falsificazione di un referto medico. Per l’accusa, Loira Toncelli, collaboratrice di Galanti, avrebbe falsificato il certificato relativo allo ‘strain’, un esame di approfondimento eseguito per osservare le risposte del muscolo cardiaco del calciatore della Fiorentina. Toncelli, assistita dall’avvocato Vincenzo De Franco. Quando è stata ascoltata in procura ha risposto alle domane degli inquirenti e si è difesa sostenendo di non aver redatto alcun referto medico falso.

Altri articoli su Davide Astori :

Ribery su Instagram : ” Davide Astori sempre con noi “

ribery
Il francese della Fiorentina Franck Ribery

Il francese della Fiorentina Franck Ribery , dopo la vittoria di ieri sera contro il Torino , rende omaggio a Davide Astori .

Franck Ribery non ha vissuto la trageda che ha colpito il povero Davide Astori, ma si mostra ben consapevole del significato che la fascia porta con sé. Nella schermata catturata e riportata qua sotto, il fenomeno transalpino rende omaggio a DA13 con una storia su Instagram:

Ultimi articoli

Iscriviti alla Newsletter

Davide Astori : Un tributo al capitano della Fiorentina . ( foto )

Davide Astori
Il capitano della Fiorentina Davide Astori

Tributo al capitano della Fiorentina Davide Astori . A due anni e mezzo dalla sua scomparsa vogliamo ricordarlo cosi :

Davide Astori , il nostro omaggio al capitano viola

Davide e Giorgio , in Nazionale

Leggi anche questi articoli su Astori :

Davide Astori , un capitano per sempre : ( Fotogallery )

davide astori
Il capitano della Fiorentina Davide Astori

Le immagini del capitano della Fiorentina Davide Astori , per non dimenticarlo mai .

È tutta una questione di cuore la storia di Davide Astori. Quel cuore che lo ha tradito nella notte del 4 marzo, quel cuore di tanti appassionati di calcio – e non solo – in cui è rimasto. Quel cuore che l’aveva portato a correre dietro un pallone nel Ponte San Pietro, squadra satellite del Milan nelle valli bergamasche. E proprio nelle giovanili rossonere è cresciuto, con il mito da seguire di Alessandro Nesta, prima di passare al Cagliari e fare il suo esordio a 21 anni in serie A. Dopo andò nella Capitale, alla Roma, per approdare infine in maglia viola con la Fiorentina

Fin qui la carriera, poi c’è l’uomo. Perché senza capire l’uomo è difficile comprendere come mai la sua scomparsa abbia suscitato tanta emozione. Perché in un mondo del calcio come quello odierno, che vive del luogo comune del calciatore divo, viziato e superficiale, Astori si contraddistingueva per uno stile quasi d’altri tempi. Semplice, riflessivo, tranquillo: mai una parola fuori posto, mai un comportamento oltre le righe. Tutto questo, alla fine, ha creato intorno a lui una forma di stima e affetto condivisa. Astori era uno che nelle interviste ricordava con nostalgia perfino il tè del magazziniere della squadra degli inizi. Uno che dopo aver conosciuto bene la Sardegna disse che i bergamaschi e i sardi erano simili: diffidenti all’inizio, molto socievoli dopo. Forse, avrebbe voluto aggiungere, perché la diffidenza aiuta a proteggersi dalle delusioni e la fiducia va dosata.

Manuel Pasqual e Davide Astori

Uno che appena nominato capitano della Fiorentina si sentì quasi in imbarazzo di fronte ai compagni, a cui chiese di condividere con lui le responsabilità. Perché al di là di ogni facile retorica, Astori era così: un antidivo in un mondo di divi, un ragazzo tranquillo in uno sport spesso caratterizzato da eccessi. Diceva, scherzando, di fare il calciatore per hobby (ma aggiunse anche di apprezzare sempre di più, con gli anni, questo mestiere), amava l’architettura e le canzoni di Ligabue.

Leggi anche questi articoli :

  • Davide Astori , oggi 7 gennaio 2021 avrebbe compiuto 34 anni
    davide Astori
    Davide Astori

    Il capitano della Fiorentina Davide Astori , scomparso il 4 marzo del 2018 , oggi 7 gennaio avrebbe compiuto 34 anni

    Davide Astori era nato il 7 gennaio 1987 a San Giovanni Bianco ed era legato alla modella Francesca Fioretti, dalla quale aveva avuto una figlia, Vittoria, nata il 17 febbraio .

    Il 4 marzo 2018 è stato rinvenuto senza vita in un albergo di Udine che ospitava la Fiorentina prima della partita contro l’Udinese del 27º turno di Serie A; 

    Dopo essere rientrato al Cagliari dal prestito alla Roma, il 4 agosto 2015 viene ufficializzato il suo passaggio alla Fiorentina in prestito oneroso per 1 milione di euro (con obbligo di riscatto fino a 4 milioni), più un milione di bonus. Con i viola firma un contratto quadriennale  Esordisce in maglia viola il 23 agosto nella partita di campionato Fiorentina-Milan (2-0), entrando al 59′ al posto di Facundo Roncaglia. Si impone subito titolare della formazione gigliata. A fine stagione la Fiorentina lo riscatta dal Cagliari per 5 milioni.  Il 26 ottobre 2016 segna il suo primo gol in maglia viola nella partita di campionato Fiorentina-Crotone, finita 1 -1.

    Nella stagione 2017-2018, in seguito all’addio di Gonzalo Javier Rodríguez, viene nominato capitano. Gioca l’ultima partita in carriera il 25 febbraio 2018 in Fiorentina-Chievo 1-0 mentre segna il suo ultimo gol il 10 settembre  nella gara vinta dalla Fiorentina per 5-0 allo stadio Bentegodi contro il Verona.

  • Davide Astori :Tanti Auguri di buon compleanno capitano
     Astori Davide
    Astori Davide
    (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

    Tanti auguri di buon compleanno al nostro capitano Davide Astori

    Auguri Davide ovunque tu sia. Noi non ti dimenticheremo mai

    (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Il ricordo di Astori , l’affetto per il capitano viola non passerà mai .

il ricordo di astori
Il capitano della Fiorentina Davide Astori

Da quella maledetta domenica di Udine sono passati 28 mesi , ma l’affetto per il capitano viola però non passerà mai. E non solo a Firenze.

Il ricordo di Astori : Sono passati esattamente due anni da quella maledetta domenica del 4 marzo 2018, quando l’Italia si è svegliata con la notizia che Davide Astori era morto mentre si trovava in ritiro ad Udine con la Fiorentina per un attacco cardiaco che lo aveva sorpreso nella sua stanza.

Uno shock pensare che quel ragazzo di appena 31 anni, che eravamo abituati a vedere in mezzo al campo con la maglia viola fosse andato via così, in quel modo così improvviso, quasi brutale: Il ricordo della persona è giusto lasciarlo a coloro i quali hanno vissuto e condiviso con Davide il quotidiano: fare diversamente sarebbe un esercizio irrispettoso di retorica.

Resta comunque scolpita in tutti l’immagine del professionista, raccontata da una storia che parla meglio di qualunque parola si possa spendere. Astori nella sua carriera ha dimostrato di essere uno che nella scena ci stava a pieno titolo, sempre con partecipazione ma mai in maniera volgarmente appariscente.

Si è visto a Cagliari, piazza nella quale si è consacrato dopo gli esordi in C nella sua Lombardia tra Pizzighettone e Cremona, si è visto anche a Roma, dove pure è rimasto un anno solo senza particolar fortuna, sorpreso da un contesto nel quale evidentemente l’ambizione della squadra superava e neanche di poco, il talento della stessa.

Si è visto soprattutto a Firenze, una piazza sanguigna, difficile, nella quale non si va troppo lontano se non si ha la personalità giusta: Astori ce l’aveva e non è un caso che la fascia di capitano viola, quella indossata da gente come Antognoni, Batistuta, De Sisti e Hamrin, sia andata sul suo braccio e che l’abbia saputa portare con un rigore e una fierezza.
Tutte cose che i tifosi viola hanno sempre apprezzato e che oggi ricordano con affetto, soprattutto al 13′ minuto di ogni partita, in un momento che stringe il cuore anche se non si hanno particolari legami con il mondo Fiorentina.
Perché alla fine di una carriera, tragico o meno che sia l’epilogo, quello che si lascia conta ancora di più di ogni valutazione tecnica o di ogni trofeo vinto.

Carlos Salcedo : ” Davide Astori ? E’ stato un uomo vero “

carlos salcedo
Il capitano della Fiorentina Davide Astori

Carlos Salcedo: “Astori ? Quando stavo cercando casa è stato lui che mi ha dato una mano a trovarla. E grazie a lui ho imparato l’italiano”

L’ex difensore della Fiorentina, Carlos Salcedo, in un’intervista rilasciata a La Nazione ha detto che la partita che ricorda più volentieri “è la vittoria per 5-4 contro l’Inter“, dove la formazione viola riuscì a ribaltare la partita grazie ad un gol di Davide Astori. E sull’ex capitano viola, morto nel marzo 2018, spiega: “E’ stato un uomo vero. Quando sono arrivato a Firenze non parlavo italiano ma ho imparato grazie a lui: mi è stato molto vicino. Quando stavo cercando casa è stato lui che mi ha dato una mano a trovarla. Appena ho saputo della sua morte non volevo crederci“.

Astori sempre nei nostri cuori . Un bellissimo video a lui dedicato .

Astori sempre nei nostri cuori :Un video dedicato al capitano della Fiorentina Davide Astori

pezzella
Davide Astori

Astori sempre nei nostri cuori , il capitano della Fiorentina . Guarda il bellissimo video a lui dedicato

Altro su Davide Astori

Pezzella : ” Pensare ad Astori? “Certo. Penso a Davide ogni giorno. “

pezzella
I due capitani Davide Astori e German Pezzella

German Pezzella :  “Spero di tornare presto ad indossare la fascia di Davide. Siamo un bel gruppo” ( Fonte Fiorentina.it )

DAVIDE. Pensare ad Astori? “Certo. Penso a Davide ogni giorno. È una presenza fissa e quotidiana nella vita di tutte le persone che lo hanno conosciuto da vicino. Penso che anche lui mi abbia dato la forza per superare questo periodo. Noi giochiamo per lui. Io porto al braccio la sua fascia espero di poter tornare presto a indossarla sul campo. Per portare Davide con me nelle future partite”.

Altri articoli simili

Francesca Fioretti la compagna di Davide Astori .

francesca fioretti la compagna di davide astori
Francesca Fioretti e Davide Astori

Francesca Fioretti , compagna di Davide Astori , volto noto grazie al Grande Fratello. Scopriamo di più su di lei e sulla storia con il compianto Davide Astori.

Francesca Fioretti la compagna di Davide Astori nasce il 23 marzo 1985 a Maddaloni, in provincia di Caserta, sotto il segno dell’Ariete. Dell’infanzia della donna non abbiamo molte informazioni, sappiamo solamente che è molto legata alla sua famiglia, specialmente a suo fratello Luca, e che è cresciuta in un’ambiente sereno e rigido allo stesso tempo.

Francesca Fioretti: vita privata

Della sua vita privata ricordiamo il suo fidanzamento con il concorrente del Grande Fratello 9, Ferdi Berisa, con cui, però, si è lasciata poco dopo la fine del programma. Dopodiché, nel 2013 ha incontrato colui che poteva essere l’amore della sua vita: Davide Astori. Dopo tre anni, dal loro grande amore nasce Vittoria e i due vanno a vivere insieme a Firenze.

La loro storia d’amore sembra quasi una favola, fino a quando, purtroppo, il calciatore viene a mancare a causa di un malore. È successo a febbraio del 2018 e solo sette mesi dopo, Francesca ritorna a parlare di lui tramite un’intervista con il Corriere della Sera: non dimenticherà mai Davide, ma si è resa conto che la sua vita deve ricominciare principalmente per il bene della sua bellissima bambina avuta dalla relazione con il calciatore. “Se ne è andato, ma era nel momento più pieno e felice della sua vita e se il mio dolore deve essere il pegno da pagare per questo, lo potrò sopportare per sempre” racconta la donna.

Tutti gli articoli su Davide Astori