Tag Archives: Glorie Viola

Rui Costa , arrivato in viola nell’estate 1994, si fa amare fin da subito.

rui costa
L’ex viola Manuel Rui Costa

Rui Costa è fantasia al potere, ma un potere di solide realtà.

Otto stagioni nelle giovanili del Benfica, seguite da un prestito al Fafe e dalla consacrazione nella prima squadra delle Aquile, con cui conquista campionato e Coppa di Portogallo, lo rendono pronto per il grande salto. Cercato anche dal Barcellona, è il presidente della Fiorentina Vittorio Cecchi Gori ad acquistarlo per 11 miliardi di lire nel mercato estivo.

I trofei vinti con la Fiorentina

Nella Viola si adatta con estrema facilità al campionato italiano, a soli 22 anni si destreggia già in maniera divina, ispirando Batistuta con il quale nasce un’amicizia che andrà ben oltre le sublimi giocate in campo. Archivia il primo campionato con 9 reti. Seguono altre sei stagioni in cui incanta il Franchi e tutta la Serie A. Diventa un campione di fama mondiale e nel frattempo, oltre alla casacca viola, veste il numero 10 della nazionale portoghese con cui, a fine carriera, avrà accumulato 94 presenze e 26 reti. Nel 1996 arrivano i suoi primi trofei in Italia: la Fiorentina torna a vincere dopo 21 anni conquistando Coppa Italia e Supercoppa Italiana

In coppia con il Re Leone

 Per un traguardo del genere servivano giocatori del calibro di Rui Costa e Batistuta Questa fantastica coppia dura fino al 2000, anno in cui il “Re Leone” saluta tutti per andare a vincere lo scudetto con la Roma. Manuel non si perde d’animo, eredita dall’argentino la fascia di capitano e guida i gigliati alla conquista di un’altra Coppa Italia.

Ti potrebbe interessere

Quiz : Indovinate chi è l’ex giocatore viola nella foto .

Quiz

Quiz , indovinate l’ex viola rappresentato in questa foto

Rispondete al nostro quiz : Chi è il giocatore nella foto ?

Quiz : Indovina il giocatore
114 votes · 114 answers

Leggete anche questi ultimi articoli

Iscriviti alla newsletter

Muore Giovanni Maggi , era il 3° portiere della Fiorentina .

Giovanni Maggi 3° portiere della Fiorentina

Muore Giovanni Maggi 3° portiere della Fiorentina : arrivò diciottenne a Firenze e fece parte della rosa che conquistò il primo scudetto viola .

Giovanni Maggi, deceduto nelle prime ore della giornata odierna, avrebbe compiuto 84 anni il prossimo 5 ottobre. Il portiere, nativo di Castagneto Carducci, arrivò a Firenze nell’estate del 1954 dal Cecina. In quella prima annata in viola prese parte al Torneo di Viareggio (“dividendo” la porta con Giuliano Sarti), in cui la Fiorentina si piazzò al quarto posto, dopo essere stata beffata alla monetina nella semifinale contro la Sampdoria.

La stagione dello scudetto

Nella stagione successiva, quella dello scudetto dei record, “Fuffo” Bernardini decise di promuovere il giovane Maggi in “prima squadra” diventando, di fatto, il terzo portiere dietro a Sarti e Toros, “spodestando”, in questa particolare graduatoria, un’istituzione come “Nardino” Costagliola. Giovanni Maggi, che non riuscì mai ad esordire in prima squadra (se non in qualche sporadica amichevole), disputò alcune gare nella formazione “Riserve” e, da titolare, il Torneo di Viareggio.

Iscriviti alla Newsletter

Potresti essere interessato a questi articoli

Tanti auguri di buon compleanno a Kurt Hamrin che compie 85 anni .

Oggi compie 85 (ottantacinque) anni Kurt Hamrin, nato a Stoccolma (Svezia) il 19 novembre 1934, mitico attaccante viola dal 1958 al 1967.

Harmin
Kurt Harmin attaccante viola dal 1958 al 1967

Oggi compie 85 (ottantacinque) anni Kurt Hamrin, nato a Stoccolma (Svezia) il 19 novembre 1934, mitico attaccante viola dal 1958 al 1967.
Kurt Hamrin – che peraltro è l’attuale Presidente dell’Associazione Glorie Viola, a testimonianza del suo eterno amore verso la Fiorentina – è stato, insieme a Batistuta, il più grande cannoniere della storia viola. Del resto, i numeri parlano per lui: duecentottantacinque reti segnate nelle gare ufficiali disputate in maglia viola, e – per giunta – con pochissimi calci di rigore. Al di là dei numeri, Kurt è considerato giustamente, a tutt’oggi, una vera e propria “icona” della Fiorentina; e quando si parla di lui, tutti lo raffigurano con la maglia viola, perché, sebbene abbia indossato anche le maglie di Juventus, Padova, Milan, e Napoli, il “clou” del suo percorso calcistico si è svolto a Firenze, dove, fra l’altro, ha scelto di vivere al termine della sua carriera, e dove vive tuttora (in zona Coverciano) insieme alla deliziosa signora Marianne, con la quale convolò a giuste nozze il 12 febbraio 1955, e con la quale, pertanto, festeggerà, il prossimo 12 febbraio 2020, il prestigioso traguardo delle cosiddette “nozze di pietra”, ovvero dei sessantacinque anni di matrimonio.