Tag Archives: Juventus

Fiorentina-Juventus 2-0 , Duncan e Gonzalez portano i viola in Europa .

fiorentina-empoli , gonzalez
L’esultanza di Nico Gonzalez dopo il suo gol

Fiorentina-Juventus 2-0 :  i gol di Duncan e Nico Gonzalez portano la viola in Europa

La Fiorentina batte la Juve davanti al proprio pubblico e ottiene la qualificazione alla prossima Conference League. Vinto il duello a distanza con l’Atalanta, comunque sconfitta dall’Empoli. Decisive le reti di Duncan nel recupero del primo tempo e di Nico Gonzalez su rigore nell’extra-time

Adesso è ufficiale, la Fiorentina chiude al settimo posto in classifica e sarà Conference League. Italiano viaggerà con la viola per l’Europa nella competizione che mercoledì prossimo vedrà la Roma in finale a Tirana

/ 5
Grazie per aver votato!

La Fiorentina si gioca tutto contro la Juventus , non sarà facile .

Atalanta Fiorentina , fiorentina
L’esultanza di Pjantek dopo il gol

la Fiorentina si gioca tutto contro i bianconeri e il talento che l’ha ripudiata. Non sarà una settimana facile, bisognerà reagire un’ultima volta . ( fonte : Fiorentina.it )

 la Fiorentina si gioca tutto con la Juve. Una partita che per loro non vale niente e per la Fiorentina vale tutto. Sarebbe un peccato vedersi portare via l’Europa all’ultima giornata. Perché la squadra viola se la merita. Italiano è stato bravo a plasmare un gruppo coeso e convinto, capace di andare oltre i suoi limiti e di superare anche la cessione di Vlahovic .

Tutto contro la Juve, sembra la trama di un film. La Fiorentina si gioca tutto contro l’avversario di sempre e contro il talento che l’ha ripudiata. In ogni caso è inutile fare calcoli, il calcio di Italiano è istinto e passione, corsa e convinzione. Non sarà una settimana facile, questa, ma il gruppo di Italiano ha già dimostrato di saper affrontare momenti difficili.

/ 5
Grazie per aver votato!

Vlahovic avvilito in panchina e la foto fa il giro del web .

Dusan Vlahovic
L’ex viola Dusan Vlahovic

 L’ex viola Dusan Vlahovic non segna più come ad inizio anno: per la prima volta a secco per tre gare di fila . ( fonte : Fiorentina.it )

“Vlahovic, il caso continua”, titola oggi La Gazzetta dello Sport. Ha fatto il giro del web l’espressione dell’ex viola ieri in panchina dopo il cambio contro il Genoa, con evidente insofferenza per il momento e per la sostituzione. La faccia dice tutto, anche troppo. Dusan Vlahovic è seduto in panchina, ogni tanto si copre anche il volto con le mani. Più che arrabbiato sembra triste, avvilito perché non riesce più a fare ciò che gli viene meglio in campo: segnare. Massimiliano Allegri lo ha sostituto a una ventina di minuti dalla fine dell’incontro, lui poco prima aveva tirato in porta dopo una bella azione personale e alla parata di Sirigu aveva reagito con gesto di stizza, dando un calcio a un cartellone pubblicitario.

Quando è uscito si capiva che non fosse contentissimo, ma la sensazione è che più che con il tecnico ce l’avesse con se stesso. E’ la terza partita di fila che non fa centro in campionato, cosa che non è mai successa in questa stagione. Così scrive la rosea.

IL COMMENTO DI ALLEGRI. Di sicuro non è più quello di inizio Serie A, quando gli bastava un pallone per trasformarlo in gol. «Non ho niente da rimproverargli, Dusan ha fatto bene a livello tecnico — ha spiegato Allegri —, l’ho tolto per farlo un pochino rifiatare ma sono molto contento della sua prestazione. Ha meno partite degli altri in Serie A e attraverso questo deve cercare un equilibrio

/ 5
Grazie per aver votato!

Tacconi , il figlio : ” Mio padre muove gli occhi e un pò gli arti “

tacconi
Stefano Tacconi con Walter Zenga

L’ex portiere della Juventus Stefano Tacconi è ricoverato da sabato ad Alessandria per un’emorragia cerebrale ed è in coma farmacologico.

Stefano Tacconi non è uno che molla facilmente. Non lo ha mai fatto e ora arrivano i primi timidi, incoraggianti, segnali. “In questo momento è stabile, ma in coma farmacologico. Ha fatto una TAC lunedì pomeriggio e non ci sono particolari problemi. L’emorragia di sabato è stata fermata, ora dobbiamo attendere la ripresa .

 Ci sono i primi segnali che sono incoraggianti, papà muove un po’ gli occhi e gli arti, ma serve tempo”. A rivelarlo è il figlio Andrea .

Il post su Instagram del figlio Andrea :

Giorno dopo giorno ci sono piccoli miglioramenti – scrive in una story su Instagram il figlio – , anche se i medici hanno detto che questi sono i giorni più delicati. Continuiamo ad essere uniti, per lui”

/ 5
Grazie per aver votato!

Serie A , la Juventus vince contro il Sassuolo nel finale di partita .

serie a
Serie A , la juventus in vantaggio nel finale

Serie A : La Juventus vince a Reggio Emilia e blinda il quarto posto. Decide nel finale un gol di Moise Kean .

Serie A : Finale a Reggio Emilia, Sassuolo-Juventus 1-2: decide il gol all’88’ di Moise Kean. Il ritorno al successo vale per i bianconeri il -1 in classifica dal Napoli terzo .

Passaggio lungo dalla difesa di Bonucci per il colpo di testa di Alex Sandro a servire al limite dell’area Moise Kean: l’azzurro si gira attorno a Chiriches e con un diagonale rasoterra trafigge un non perfetto Consigli. È la rete del vantaggio bianconero, Sassuolo-Juventus 1-2

La sfida del Mapei tra Sassuolo e Juventus chiude la 34^ giornata. Berardi e Scamacca impegnano Szczesny che, al 39′, non può nulla sul gol di Raspadori: l’attaccante finalizza sull’assist col tacco di Berardi, ma Dybala pareggia prima dell’intervallo. A inizio ripresa Consigli vola su Morata, poi entra Kean e la ribalta nel finale.

/ 5
Grazie per aver votato!

Il 25 aprile di 27 anni fà la scomparsa di Andrea Fortunato .

Fortunato
Il calciatore della Juventus Andrea Fortunato , scomparso il 25 aprile del 1995

Il 25 aprile del 1995, alla vigilia della trasferta di Firenze, i bianconeri salutarono per sempre il terzino Andrea Fortunato : “Andrea, sei sempre con noi”

Era il 25 aprile del 1995 quando arrivò la notizia che Andrea Fortunato, 23 anni, non ce l’aveva fatta. Il terzino della Juve, di Salerno ex Genoa, aveva combattuto a lungo contro la leucemia e, proprio quando sembrava stare un po’ meglio, arrivò la batosta per tutto il mondo del calcio, non solo per quello bianconero. 

A distanza di 27 anni, il sito ufficiale della Juve lo ha voluto ricordare con alcune commosse parole, come accade ogni anno.

Sono passati 27 anni :

Ecco le parole che appaiono oggi sul sito bianconero: “Ventisette anni. Sono passati ventisette anni da quel 25 aprile del 1995, quando Andrea Fortunato ci lasciò. Ci manca tutto di lui: la sua semplicità, il suo essere così genuino, la sua indescrivibile forza d’animo che non lo abbandonò mai, neanche nel momento in cui dovette affrontare quella terribile malattia così crudele e ingiusta che lo portò via a soli 23 anni.

Ed è impossibile che non sia così, perché quel giorno il destino ci portò via prima di tutto un amico, un ragazzo d’oro che vide sfumare troppo presto il suo sogno più grande: quello di continuare a giocare e a vincere con la maglia della Juve. Caro Andrea, ci manchi tanto. E così sarà per sempre. Oggi, però, vogliamo ricordarti con il sorriso, con quel sorriso che ti ha sempre accompagnato e che tutti noi continueremo a ricordare con enorme affetto”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Tacconi : il figlio Andrea : ” Riprenditi papi , tu sei un leone “

tacconi
Stefano Tacconi insieme al figlio Andrea

L’ex portiere di Juve e Nazionale Stefano Tacconi è nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale di Alessandria: si è sentito male questa mattina ad Asti .

Il mondo del calcio è in ansia per le condizioni di Stefano Tacconi: l’ex portiere, 64 anni, è ricoverato all’ospedale di Alessandria, nel reparto di neurochirurgia, in prognosi riservata a causa di una probabile ischemia cerebrale.

Lotta per la vita. Era atteso in serata un bollettino medico per provare a chiarire le condizioni, si è deciso poi di far slittare tutto alla mattinata, quando magari il quadro clinico sarà più chiaro.

 Si trovava ad Asti, dov’era ospite delle “Giornate delle Figurine”. Ieri sera era stato ospite d’onore alla cena benefica della manifestazione, dove aveva presentato la sua autobiografia, “Junic”. Poche ore dopo la situazione è precipitata. Il malore di mattina, viene subito portato al pronto soccorso del “Cardinal Massaia”, ad Asti. Dopo le prime cure la situazione sembra aggravarsi e i medici decidono di trasferirlo nel più specializzato ospedale di Alessandria, dove Tacconi è stato ricoverato nel primo pomeriggio.

Il figlio Andrea :

“Riprenditi Papi, sei un leone, vincerai anche questa battaglia” ha scritto in una storia su Instagram il figlio Andrea. Negli ultimi tempi,proprio con il figlio Andrea, aveva lanciato una linea di abiti sportivi ed aveva aperto due ristoranti, uno ad Agropoli e uno in Ungheria. Ha lasciato il calcio giocato nel 1994, ma è stato a lungo opinionista per televisioni e radio.

/ 5
Grazie per aver votato!

Stefano Tacconi , ricoverato in ospedale per emorragia celebrale .

Stefano Tacconi
L’ex portiere di Juventus e Genoa Stefano Tacconi

Stefano Tacconi, ex portiere di Avellino, Juventus e Genoa, si sarebbe sentito male stamattina, sabato 23 aprile, dopo colazione. 

Ultim’ora sull’ex portiere della Juventus e della Nazionale, Stefano Tacconi è ricoverato all’ospedale di Alessandria in Neurochirurgia e in prognosi riservata. Ancora non sono noti i dettagli, ma quello che si sa è che Tacconi aveva partecipato a un evento ad Asti venerdì sera e poi avrebbe avuto un malore nella mattinata di sabato. Sarebbe stato colpito da un’ischemia cerebrale, attualmente i medici stanno valutando se e come operare. Per le ore 23, invece, è atteso il bollettino medico dell’ospedale.

/ 5
Grazie per aver votato!

Contro la Juve , Odriozola dal 1°mintuto , resta in dubbio Bonaventura .

odriozola
Il difensore viola Odriozola

Per la gara contro la Juventus tornerà Odriozola in difesa dal 1°minuto . Resta incertezza su Bonaventura che anche se convocato potrebbe entrare nella ripresa .

Nell’undici titolare si dovrebbe rivedere Odriozola in difesa, mentre a centrocampo – oltre a Duncan e Torreira – resta da capire chi tra Maleh o Amrabat troverà posto dal 1’, se Bonaventura non fosse ancora al top della forma. In attacco Nico e Cabral sono quasi certi di un posto mentre il solito dilemma è quello legato alla fascia destra, con Ikoné che parte di nuovo favorito .

/ 5
Grazie per aver votato!

Italiano : ” Adesso ci concentriamo per la partita contro la Juve “

Italiano
Vincenzo Italiano

Le parole del tecnico viola Vincenzo Italiano a fine partita : “Sono tre punti importanti, temevo tantissimo questa partita ( Fonte : Fiorentina.it )

Vincenzo Italiano Nel secondo tempo siamo stati meno qualitativi rispetto al primo dove avevamo creato tanto e potevamo segnare più di un gol. Potevamo gestire in maniera diversa e poi il Venezia ci ha messo in difficoltà con qualche pallone lungo. Volevamo la vittoria e adesso conta soprattutto quella. Quindi va bene così“.

 “Adesso ci concentriamo per bene per la partita contro la Juventus. Pariamo sotto di un gol ma andremo a giocarci le nostre carte. In campionato facciamo bene, veniamo da una striscia positiva lunghissima e ce la giocheremo fino alla fine. Abbiamo anche da recuperare una partita quindi dobbiamo sfruttare tutto quello che ci capita“.

/ 5
Grazie per aver votato!

Juventus perde 0-3 contro il Villarreal e viene eliminata dalla Champions .

juventus
Juventus eliminata dal Villarreal

In Champions il Var funziona: rigore contro la Juve col Villareal. Bianconeri eliminati

La Juventus è eliminata dalla Champions League. I bianconeri, dopo l’1-1 dell’andata, hanno perso in casa per ben 0-3 contro il Villarreal. Le reti sono arrivate tutte nel secondo tempo. Prima Moreno su rigore e poi Torres e infine, ancora su rigore, Danjuma. Dunque la Juventus abbandona la Champions con una sconfitta pesantissima subita in casa con i giocatori accompagnati fuori dai fischi.

L’arbitro Marciniak concede un rigore al Villareal nella sfida di Champions League tra Juve e Villareal: netto il fallo di Rugani su Coquelin. L’arbitro a velocità normale non aveva fischiato nulla, ma ha immediatamente rassicurato tutti che sarebbe andato al Var dopo il silent check. Così Marciniak senza alcun problema è andato a vedere l’immagine del contatto Rugani-Coquelin ed ha concesso il calcio di rigore al minuto 76. Il penalty è stato poi trasformato da Gerard Moreno che ha portato in vantaggio il Villareal.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pradè : ” Vlahovic ? Non possiamo perderlo a parametro zero “

pradè
Il direttore sportivo Daniele Pradè

Il direttore sportivo della Fiorentina Daniele Pradè ha parlato del giocatore viola Dusan Vlahovic :

Abbiamo ricevuto offerte importanti a gennaio. Le abbiamo valutate e sono state offerte molto sostanziose ma non abbiamo mai avuto riscontri dall’agente del giocatore. Da parte nostra c’è sempre stata grande trasparenza. Tutte le nostre porte sono aperte. Vogliamo capire quello che vogliono gli agenti e il giocatore. 

Siamo aperti anche a rimetterci seduti visto che abbiamo fatto proposte importanti di rinnovo. Abbiamo offerte per poterlo vendere. Una società come la Fiorentina che fattura 75 milioni all’anno non può permettersi di perdere Vlahovic a parametro zero. Dobbiamo capire bene cosa vogliono. Le nostre porte sono aperte a tutto“.

/ 5
Grazie per aver votato!

Vlahovic pronto a salutare la Fiorentina , accordo con la Juventus .

Vlahovic
Dusan Vlahovic

Dusan Vlahovic , accordo in dirittura d’arrivo fra la Fiorentina e la Juventus . un’affare da oltre 60 milioni di euro più bonus. ( fonte : La Nazione )

Dusan Vlahovic è pronto a salutare la Fiorentina. Accordo in dirittura d’arrivo fra il club di Rocco Commisso e la Juventus. L’intervista rilasciata in serata da Daniele Pradè a Sportitalia aveva di fatto segnato un’accelerata sul sentiero dell’addio a Firenze dell’attaccante serbo: “Siamo pronti a cedere Vlahovic già a gennaio. Le porte sono aperte” aveva dichiarato il direttore sportivo viola. 

Al calciatore un contratto quinquennale da 7 milioni netti. Sono attese novità e possibili incontri già nella giornata di oggi, al massimo mercoledì. Sulla scena ora è atteso l’arrivo del manager di Vlahovic, Ristic, rimasto in silenzio con tutti nelle ultime settimane e ora pronto a sbloccare definitivamente un affare con la Juventus che, guardandolo dalla sponda Vlahovic, a questo punto era ormai stato pianificato da settimane, se non da mesi.

/ 5
Grazie per aver votato!

Federico Chiesa : ” Nelle giovanili avevo pensato di smettere “

chiesa
Federico Chiesa e suo fratello

Federico Chiesa , ex calciatore della Fiorentina ha cosi parlato durante un’intervista del suo passato in maglia viola .

Le parole dell’ex viola Federico Chiesa : L’esordio in Serie A alla prima convocazione: si fa male Borja Valero e il mister mi mette in campo. Oppure quando, in prima squadra, Paulo Sousa ci mandava a giocare in primavera, per non farci perdere l’umiltà. Venimmo a Torino e vincemmo 4-2 contro la Juve: feci gol e assist. Lì dimostrai che do sempre il massimo, in qualsiasi partita, in qualsiasi contesto. Non capita spesso con i giovani”.

A un certo punto, nelle giovanili della Fiorentina non giocavo: per un fatto fisico, ma anche tecnico perché l’intensità della giocata non era quella dei miei coetanei. Allora papà mi disse: “Tu vai per la tua strada. E fa’ sì che ogni allenamento diventi una partita”. È stata la svolta per me”È vero che prima di questo consiglio, a 14 anni, stava per abbandonare il calcio“Sì. Non giocavo. Non potevo farlo nemmeno al campetto con gli amici, essendo sotto contratto. Pensai: “E se provassi qualcos’altro?”. Ma papà, e anche mamma, mi hanno sempre consigliato di non mollare. Li ho ascoltati”

/ 5
Grazie per aver votato!

Chiesa : ” Alla Juve la mentalità è di vincere ogni competizione “

Chiesa
L’ex Fiorentina Federico Chiesa

L’ex calciatore della Fiorentina Federico Chiesa ricorda i tempi di Firenze, tra l’esordio e le difficoltà nel settore giovanile . ( Fonte : Fiorentina.it )

Federico Chiesa, intervistato da Repubblica, torna sul suo passato alla Fiorentina: “Poca continuità? Penso sia dovuto a due anni in cui son venuti allenatori diversi, con idee differenti. Ora però stiamo tutti remando dalla stessa parte, e pensiamo partita dopo partita. È l’unico modo. Sono venuto qui con la mentalità di vincere qualsiasi competizione. Ora puntiamo alla Supercoppa contro l’Inter, poi alla Coppa Italia. Per il campionato, vedremo. E siamo agli ottavi di Champions: lì è tutto da scrivere”.

OLTRE AL CALCIO. Che cosa avrebbe fatto Federico Chiesa senza calcio? “Avrei studiato!”. Cosa? “I miei genitori mi avevano mandato alla scuola internazionale di Firenze. L’idea era quella di studiare all’estero, la mia passione è l’universo. Certo, fisica è alquanto dura. Ma mi sarebbe piaciuto”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Chelsea-Juventus 4-0 , umiliata tra gli olè dai tifosi inglesi

Chealsea
Chealsea-Juventus 4-0

Battuta 4-0 dal Chelsea, umiliata dagli olè finali dei tifosi inglesi e raggiunta al comando del girone ma scavalcata per la differenza reti

La Juventus perde l’imbattibilità e soprattutto la faccia in Champions, perché a Londra subisce un’autentica lezione di gioco testimoniata dai quattro gol, mai incassati quest’anno, senza il minimo alibi e anzi con l’amara certezza che sarebbero potuti essere di più se Szczesny non avesse limitato i danni. Il vero problema della Juventus, quindi, non è il fatto, quasi certo ormai, di qualificarsi agli ottavi come seconda nel girone, ma in prospettiva europea il deserto di idee, aggravato dal crollo tecnico e atletico nella ripresa quando il Chelsea, senza Lukaku, affonda i suoi affilati coltelli nel burro bianconero. Impossibile salvare qualcuno, a parte il portiere, in una serataccia così che getta nuove ombre anche sui disperati tentativi di rimonta in campionato. 

Allegri conferma tutti nell’intervallo e così il copione della partita non cambia all’inizio della ripresa. Anzi, come se fosse ancora sullo 0-0, il Chelsea spinge ancora di più approfittando delle debolezze bianconere. I due esterni James e Chilwell saltano regolarmente i loro dirimpettai Alex Sandro e Cuadrado e proprio sulle fasce laterali, rinforzate da Ziyech e Hudson-Odoi che agiscono ai lati dell’evanescente Pulisic, teorico sostituto di Lukaku, il Chelsea vince la partita.

/ 5
Grazie per aver votato!

Antognoni : ” La Juve in ritardo , ma penso che possa rientrare “

antognoni
Giancarlo Antognoni dice addio alla Fiorentina

Antognoni: “La Juve rientrerà tra le prime. Milan candidato per il titolo”

Giancarlo Antognoni, dirigente ed ex campione della Fiorentina e della Nazionale, ha parlato a margine della presentazione dei vini prodotti da Sebastien Frey ripartendo dalla lotta per il titolo in Serie A: “Diciamo che al vertice ci sono molte squadre che possono ambire al titolo. Con la Juve in ritardo che penso possa rientrare. Le prime squadre hanno dimostrato di essere in ottime condizione.

 Le tre che sono in testa, Napoli, Milan e Roma, possono portare delle sorprese. Ci sono allenatori giovani e bravi che non pensano solo al risultato ma anche a giocare, una bella differenza rispetto al passato. Il calcio va sempre giocato prima di aspettare di subire gli avversari. Dionisi, Italiano, hanno dato un’altra prospettiva”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Moggi : ” Inzaghi potrebbe sostituire Iachini alla Fiorentina “

moggi
L’ex dirigente della Juventus Luciano Moggi

L’ex dirigente della Juventus Luciano Moggi a cosi parlato durante una intervista :

’ex dirigente della Juve, Luciano Moggi, su Libero ha parlato del prossimo ‘valzer’ di panchine, che coinvolgerà anche la Fiorentina. Questo quanto scrive: “Gattuso lascerà in dote a De Laurentiis e ai tifosi napoletani la qualificazione alla prossima Champions League, prima di trasferirsi alla Lazio di Lotito e Tare per sostituire Inzaghi che potrebbe prendere il posto di Iachini alla Fiorentina”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Del Piero sul rigore di Cuadrado : Onestamente non era rigore “

Del Piero
Il rigore realizzato da Cuadrado

uventus Inter, rigore Cuadrado: la sentenza di Alex Del Piero. Ecco quanto dichiarato dall’ex capitano bianconero a Sky

DEL PIERO: “ONESTAMENTE PERISIC NON FA NIENTE. E’ LA GAMBA DI CUADRADO CHE VA VERSO DI LUI. SAREBBE BELLO CHE CALVARESE VENISSE A SPIEGARE. NOI VENIAMO DA UN CALCIO IN CUI NESSUNO DEI TRE RIGORI SAREBBE STATO RIGORE”

Juventus Inter Cuadrado / Al fischio finale di Juventus Inter, è impazzata la polamica sui social per la direzione arbitrale di Calvarese, ai quali sono imputati diversi errori. Uno di questi sarebbe il rigore concesso ai bianconeri nel finale per presunto fallo di Perisic su Cuadrado.

Di questo ha parlato Alex Del Piero ai microfoni di Sky, negando che ci sia stato un fallo del contratto: “La gamba di Cuadrado va verso di lui, sarebbe bello che Calvarese venisse a spiegare. Credo che non ci fossero i rigori.” Posizione chiara quella del Pinturicchio, che ha innescato voci e dibattiti sui social.

/ 5
Grazie per aver votato!

Chiellini dopo Juve-Inter : ” Non abbiamo rubato nulla “

Chiellini
Il capitano bianco-nero Giorgio Chiellini

Il capitano della Juventus Giorgio Chiellini nel post partita ai microfoni di Sky Sport :

 Ne è consapevole anche Giorgio Chiellini, capitano bianconero, che ai microfoni di Sky Sport non nasconde l’orgoglio per una prestazione finalmente convincente e fa chiarezza riguardo all’Inter e al pasillo d’onore che i bianconeri, a differenza della Sampdoria, non hanno concesso ai neocampioni d’Italia.

“Una vittoria difficilissima, contro i più forti d’Italia. L’abbiamo affrontata da squadra, come in altre occasioni quest’anno non abbiamo fatto. Non abbiamo rubato niente, anzi! Pasillo? Noi abbiamo fatto i complimenti ai giocatori dell’Inter uno per uno nel sottopassaggio. Ve lo dico almeno lo sapete. Il resto ci sembrava esagerato, a noi non è mai stato fatto”.

Abbiamo tirato fuori un orgoglio che non so se ci porterà in Champions, perché siamo ora lì dove meritiamo, però ci proveremo fino alla fine. E mercoledì abbiamo una Coppa Italia, sappiamo sempre quanto siano importanti i trofei. Arbitraggio? Avete già commentato voi, andrete avanti tutta la sera. Non posso dire ciò che penso, non si può ed è sbagliato commentare perché noi calciatori in campo le cose le vediamo diversamente”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Ronaldo , il portoghese colpisce Cragno con la gamba alta, era espulsione

Cristiano Ronaldo
Il calciatore della Juventus Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo colpisce il portiere del Cagliari Cragno con un calcio in pieno volto , per lui solo un ammonizione .

Ronaldo. Il portoghese ha colpito Cragno con la gamba alta nell’area del Cagliari, provocando al portiere del Cagliari una ferita sul volto. Imprudente per Calvarese l’intervento di CR7. Ronaldo si è subito scusato con Cragno e poi ha avuto un lungo dialogo con l’arbitro .

Nessuna protesta, il portoghese si è accorto immediatamente di aver alzato troppo la gamba. Niente vigoria sproporzionata per Calvarese, altrimenti sarebbe stato da rosso. Intervento al limite del portoghese, ha rischiato l’espulsione per l’entrataccia ai danni del portiere avversario.

Calcio di rigore per la Juventus. Morata in profondità per Ronaldo che in area di rigore tocca il pallone prima di Cragno e viene steso dallo stesso portiere del Cagliari in tuffo. Calvarese non ha dubbi e concede il penalty ai bianconeri, il Var conferma. Nessuna protesta dei giocatori del Cagliari, Ronaldo era in anticipo sul portiere avversario.

/ 5
Grazie per aver votato!

Ronaldo : ” I veri campioni non si piegano mai , la storia non si cancella “

Cristiano Ronaldo
Il calciatore della Juventus Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo è tornato a parlare , cinque giorni dopo l’eliminazione dalla Champions League , queste sono le sue parole :

Rispetto al numero di cadute che fai nella vita, è più importante quanto velocemente ti rialzi e i veri campioni non si piegano mai perché la storia non si cancella – ha scritto il portoghese – il nostro focus è già a Cagliari e a tutto ciò che ancora si può raggiungere in questa stagione“.

E’ deluso come tutti perché l’eliminazione dell’altra sera è stata una bella botta, ma si è allenato bene e penso abbia recuperato per domani: la nostra stagione non è finita con l’uscita dalla Champions, vogliamo lottare fino alla fine per il campionato e abbiamo l’obiettivo della coppa Italia. Dobbiamo ripartire con entusiasmo, in carriera ho vissuto momenti del genere e so che questo è il modo per superare le grandi delusioni“.

Articoli simili

/ 5
Grazie per aver votato!

Chiesa : Al prossimo assist scatta l’obbligo del riscatto da parte della Juve

milan-juventus , chiesa
La doppietta di Federico Chiesa

E’ come se stesse continuando a segnare per la Fiorentina Federico Chiesa. Questione di bonus . ( fonte ; Fiorentina.it )

Federico Chiesa fa male vederlo giocare così come sta facendo alla Juventus, ma questo rendimento sta contribuendo ad aumentare l’incasso della Fiorentina. 35 presenze complessive, 12 gol e 9 assist per lui fin qui. Ancora un servizio vincente per un compagno, quindi, e scatterà una delle tre condizioni che comportano l’obbligo di riscatto e il versamento, tra un anno, dei 40 milioni.

Per la Fiorentina non c’erano alternative. Dopo averlo trattenuto con la forza nell’estate del 2019, i viola (davanti alla ferma volontà del giocatore di andarsene) non potevano più evitare la cessione. Non a caso, dopo la famosa partita di Verona (novembre 2019) quando Montella parlò di un ragazzo che «non stava bene né fisicamente né mentalmente», fu Joe Barone a stringere il patto con Federico. «Dai il massimo fino a fine stagione, poi ti lasceremo andare».

/ 5
Grazie per aver votato!

Chiesa : ” Eliminazione ingiusta , abbiamo sbagliato ma meritavamo noi .

juventus , chiesa
Il giocatore della Juventus Rodriguo Bentancur

Federico Chiesa dopo l’eliminazione dalla Champions League ha rilasciato queste dichiarazioni :

A Federico Chiesa non bastano una grande prestazione e i meritatissimi complimenti ricevuti. E’un’eliminazione che fa malissimo. “Non mi porto a casa nulla di positivo stasera. Volevo passare, come voleva passare tutta la squadra. Alla fine non ci siamo riusciti, c’è grande rammarico perché dopo il primo tempo e i due tempi a Oporto che non sono stati da Juve, meritavamo noi. Champions League , la Juventus vince ma non passa il turno .

La traversa ci Cuadrado

 Penso alla traversa di Cuadrado e ad altre azioni dove poteva andare meglio, ma alla fine abbiamo sbagliato. Perché se non avessimo sbagliato saremmo ai quarti. Ora pensiamo al campionato e alla finale di Coppa Italia. Io credo ancora allo scudetto come tutta la squadra, adesso ne veniamo fuori con una grande prestazione a Cagliari, perché questo è il calcio, giochiamo tra 4 giorni e c’è da ridimostrare che la Juve non molla mai”.

Le parole di Cuadrado

“Secondo me – commenta il colombiano – abbiamo iniziato bene, se Morata avesse fatto gol dopo pochi minuti magari cambiava tutto. Sono orgoglioso della squadra, della voglia che ha dimostrato in campo e penso che è quella voglia che dobbiamo mantenere anche in campionato. La mia traversa? Ci ha girato male. Dobbiamo rialzare la testa perché siamo dei campioni e una grande squadra” .

/ 5
Grazie per aver votato!

Champions League , la Juventus vince ma non passa il turno .

Quadrado , Champions League
I giocatori della Juventus , Quadrado e Alex Sandro

Champions League : La Juventus vince ai supplementari per 3-2 , ma non basta per passare il turno .

Champions League : Nei 90 minuti finisce con l’unico risultato possibile per andare ai supplementari ovvero 2-1 per la Juventus (che all’andata aveva perso appunto per 2-1). In vantaggio il Porto con il rigore di Oliveira, poi la doppietta di Chiesa a portare la Juve ai supplementari. E portoghesi in 10 dal 54′ minuto.

Dopo i 90 minuti regolamentari arriva il gol ancora di Olivera per il 2-2 del Porto e pochi secondi dopo il definitivo 3-2 firmato da Rabiot. Risultato delle due partite di 4-4 ma passa il Porto per i gol in trasferta.

Nell’altro ottavo di finale avanti il Borussia Dortmund che dopo la vittoria a Siviglia pareggia in casa per 2-2.

Le parole di Federico Chiesa

Il migliore in campo: “Qualcosa abbiamo sbagliato, ma meritavamo noi”. Il colombiano: “Ora pensiamo a campionato e Coppa Italia”. De Ligt: “Noi fuori troppo presto”

“Non mi porto a casa nulla di positivo stasera. Volevo passare, come voleva passare tutta la squadra. Alla fine non ci siamo riusciti .

/ 5
Grazie per aver votato!

Juventus , nuovo positivo nel club bianconero , tutti sotto controllo .

juventus
Il giocatore della Juventus Rodriguo Bentancur

Nuovo positivo nella Juventus , l’uruguaiano Rodrigo Bentancur . Tutti sotto controllo :

Rodrigo Bentancur è risultato positivo al Coronavirus. Il centrocampista uruguaiano è in isolamento e asintomatico, rende noto sul proprio sito la Juventus, e “rimane in contatto con le Autorità Sanitarie in attuazione dei protocolli previsti per consentire le attività di allenamento e di gara del gruppo squadra“. Il prossimo giro di tamponi dirà se in casa bianconera ci sono altre positività. La formazione guidata da Andrea Pirlo ospiterà la Lazio sabato sera.

Commisso : ” Sono deluso di Chiesa , ho sentito suo padre ma non lui “

Rita Antognoni : ” Quando Giancarlo rifiutò la Juventus “

Ravanelli : Chiesa ? In lui il giusto spirito Juventino

/ 5
Grazie per aver votato!

Bernardeschi cade sulla bandierina , il web si scatena ( video )

bernardeschi
Federico Bernardeschi

L’esterno della Juventus Federico Bernardeschi preso in giro del web per una sua caduta sulla bandierina :

Federico Bernardeschi è stato preso di mira dal web nell’intervallo della partita tra Juve e Verona. Il motivo? Una caduta sulla bandierina .

Poche emozioni nel primo tempo della partita tra Verona e Juventus, a catturare l’attenzione del web è stata però la caduta del calciatore  nei pressi della bandierina del calcio d’angolo.

L’esterno bianconero è infatti inciampato nei pressi della bandierina, cadendo e regalando la rimessa laterale alla squadra di Juric.

Bernardeschi : Mai pentito di aver deciso di venire alla Juve

/ 5
Grazie per aver votato!

Porto-Juventus 2-1 : Portoghesi in gol con Taremi e Marega

Porto-Juventus
Porto-Juventus 2-1 : i gol di Marega ,Taremi e Chiesa

Il Porto batte la Juventus 2-1 nella gara d’andata degli ottavi di finale della Champions League 2020/2021 :

I Dragoes di Conceiçao in gol con Taremi e Marega nelle prime battute delle due frazioni con la Juve distratta e poco concentrata ma Chiesa ha accorciato le distanze tenendo accesa la fiamma della qualificazione. Tegola per la Vecchia Signora poco dopo la mezz’ora: Chiellini costretto al cambio per un infortunio al polpaccio. Problemi anche per de Ligt nel finale. Ravanelli : Chiesa ? In lui il giusto spirito Juventino

Porto-Juventus 2-1 : PORTO (4-4-2): Marchesin; Manafà, Mbemba, Pepe, Zaidu; Otavio (56’ Luis Diaz), Sergio Oliveira (90’ Loum), Uribe, Corona (90’ Chico Conceiçao); Taremi, Marega (66’ Grujic). Allenatore: Sergio Conceiçao.

JUVENTUS (4-4-2): Szczęsny; Danilo, de Ligt, Chiellini (34’ Demiral), Alex Sandro; Chiesa, Bentancur, Rabiot, McKennie (63’ Morata); Ronaldo, Kulusevski (77’Ramsey). Allenatore: Pirlo.

/ 5
Grazie per aver votato!

Rita Antognoni : ” Quando Giancarlo rifiutò la Juventus “

Rita Antognoni
Giancarlo Antognoni

Rita Antognoni : “Giancarlo non accettò di andare alla Juve…”

Le parole di Rita Antognoni, moglie di Giancarlo che per Firenze e i fiorentini è un mito assoluto. L’unico 10, capace di rifiutare il trasferimento alla Juventus e di rimanere legato ai colori viola a vita. Altri tempi? Possibile, certo. Adesso le bandiere non esistono più. Ma questo non può giustificare tutto e tutti. 

. Mi riviene in mente quella sera che Melloni chiamò per sapere se Giancarlo accettava di passare alla Juve, l’avvocato lo voleva fortissimamente e sul piatto per lui avrebbe messo davvero tanto, ma lui non accettò voleva soltanto rimanere a Firenze. Certo voi mi direte altri tempi, altre storie, il calcio è tanto cambiato, dite voi se in meglio o in peggio. Poi nell’arco della sua vita calcistica mai nemmeno per una volta si è pentito. Altre storie altri anni! W Firenze”. 

Giancarlo nel cuore di Firenze

Giancarlo Antognoni è rimasto sempre legato a Firenze e adesso Antognoni è club manager della Fiorentina. Un simbolo di “attaccamento” e “identità”. Antognoni rifiutò la Juventus ed erano altri tempi, anche se la sua scelta lo ha reso mito per i tifosi viola .

/ 5
Grazie per aver votato!

Baggio , il 28 dicembre 1993 vince il pallone d’oro .

Baggio , il 28 dicembre 1993 vince il pallone d’oro .

28 dicembre 1993: Roberto Baggio vince il Pallone d’Oro, è il giocatore più forte del Mondo

28 dicembre 1993: Roberto Baggio vince il Pallone d’Oro. È il primo italiano a riuscirci undici anni dopo Paolo Rossi, il terzo in assoluto dopo ‘Pablito’, appunto, e Gianni Rivera.

Roberto Baggio, quell’anno, è praticamente ingiocabile. Reduce da una stagione conclusa al secondo posto, la Juventus getta le fondamenta per quella che sarà la squadra in grado di conquistare lo Scudetto prima e la Champions League e la Coppa Intercontinentale poi. Arrivano, appunto, Dino , Moeller, Platt, Ravanelli e Vialli, ma anche lo sconosciuto Moreno Torricelli. Gli ultimi tre diventeranno i pilastri della Juventus di Lippi.

Trova 21 goal, quell’anno, tenendo conto del solo campionato: soltanto Beppe Signori riesce a farne di più, 26, ma con ben sette rigori trasformati. Non solo goal, per il Codino più famoso del Mondo. Roberto incanta, stupisce, travolge. Quando è in giornata di grazia è inarrestabile. Come quando, nel dicembre del 1992, batte praticamente da solo l’Udinese con quattro goal (e mezzo) che valgono il 5-1.

Articoli su Roberto Baggio

/ 5
Grazie per aver votato!

Ribery : ” La Juve è una grande squadra e stasera sarà difficile “

Ribery
Il francese della Fiorentina Franck Ribey

L’attaccante viola Franck Ribery ha parlato a Sky Sport prima di Juventus-Fiorentina: 

L’attaccante della Fiorentina Franck Ribery a cosi commentato : È vero che è una partita molto difficile, giochiamo contro una grande squadra, ma credo che nelle ultime due partite sia cambiato qualcosa. Dobbiamo cambiare mentalità, giocare liberi, senza paura, seguendo il nostro gioco”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Prandelli : “Stasera temo la qualità dei giocatori , specie di Chiesa” .

Prandelli
Cesare Prandelli , tecnico della Fiorentina

Cesare Prandelli prende la parola nell’ultima conferenza stampa dell’anno 2020. ( Fonte : Violanews )

Le parole di Cesare Prandelli : sostengo sempre che per battere le grandi devi stare attento ai particolari e avere coraggio e sfacciataggine nell’attaccare l’area con tanti giocatori quando ce lo concedono. Il campo è un’altra storia, ma se partiamo con questa mentalità possiamo fare bene.

La mentalità e la determinazione si sono viste, dobbiamo solo mantenerle. Gli ultimi due pareggi sono il frutto di un lavoro difficile, conosciamo Sassuolo e Verona e quanto stanno facendo bene. L’aspetto mentale va di pari passo con le prestazioni, noi in questo momento siamo pronti.

Pirlo? Mi sembra che stia bruciando le tappe, non è affatto semplice. Della Juventus temo la qualità e la sensibilità dei giocatori d’attacco, specie Chiesa, che è straripante.

/ 5
Grazie per aver votato!

La Juve batte il Barcellona e va in testa al girone .

La Juve batte il Barcellona
Cristiano Ronaldo autore di due rigori

La Juve batte il Barcellona e adesso è in testa al girone .Due rigori di Ronaldo e una rete di McKennie regalano la vittoria ai bianconeri. Catalani in crisi nera

La Juventus vince 3-0 al Camp Nou e si prende il primo posto nel girone di Campions League. I bianconeri aggrediscono da subito un Barcellona in crisi nera. Al 12’ Araujo stende Ronaldo in area: rigore di CR7 e 1-0. Raddoppia McKennie su assist dell’ex viola Cuadrado al termine di un’azione corale, poi nella ripresa altro rigore di Ronaldo per mani di Lenglet, assegnato grazie alla Var. Nel Barcellona, l’ultimo ad arrendersi è stato Messi, protagonista anche di un bel duello con Gigi Buffon.

/ 5
Grazie per aver votato!

Marchisio : Chiesa ? prezzo ingiusto, visto che a Firenze lottava per la salvezza

Marchisio
L’ex calciatore viola Federico Chiesa

L’opinione dell’ex centrocampista bianconero sulle prime settimane juventine dell’ex talentino viola . ( fonte : Violanews )

L’ex centrocampista della Juventus Claudio Marchisio è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport, con la quale ha parlato (anche) dell’impatto in maglia bianconera di Federico Chiesa: “Federico (Chiesa, ndr) è un talento vero, italiano”, ha esordito. “Non aiuta il contesto, vale per tutti: c’è troppa pressione, che nasce dal mercato. Non è giusto che uno come lui, che a Firenze lottava per la salvezza, costi 50-60 milioni. Poi arrivi in un club come la Juve e devi subito dimostrare: con cifre diverse, per loro sarebbe più facile. […] Dovrà trovare il modo di stare in campo: con la Fiorentina girava sui 60/70 metri, qui servirà giocare anche nello stretto. Cambia molto, ma lo aspetto: esploderà“.

/ 5
Grazie per aver votato!

Juventus-Barcellona 0-2 : Pirlo e giocatori troppo sopravalutati .

Juventus-Barcellona
Juventus-Barcellona 0-2

Il Barcellona apre la crisi Juve: società presuntuosa, Pirlo e giocatori sopravvalutati. Così non vince niente .

Come temuto, la prima sconfitta della stagione (0-2) arriva con il Barcellona e in Champions League, mette definitivamente a nudo i limiti della Juventus e dell’allenatore che non ha, apre la crisi tecnica di una società presuntuosa e arroganteAndrea Agnelli aveva licenziato Maurizio Sarri, comunque fresco di scudetto, dopo l’eliminazione negli ottavi con il Lione. Mi piacerebbe domandargli cosa pensa adesso della sua scelta di affidare la squadra a Pirlo – uno che non ha mai allenato e, se continua così, difficilmente allenerà ancora – al culmine di un ruolino di marcia che, a fine ottobre, recita un triste rosario: una vittoria e tre pareggi in campionato, una vittoria e una sconfitta in Champions.

La sintesi è presto fatta: non solo la Juve non vincerà lo scudetto, ma come ho detto – e ripeto – faticherà ad arrivare nelle prime quattro in Italia, mentre in Europa è fortunata ad appartenere ad un girone dove ci sono due avversarie talmente scarse (Dinamo Kiev Ferencvaros) da rendere impossibile una precoce retrocessione nel torneo di scorta (l’Europa League). Si qualificherà da seconda e, come con Sarri, verrà eliminata agli ottavi.

Il Barcellona, ancorché ferito e diviso, ha strameritato di vincere in forza di due reti, un palo e di almeno cinque occasioni fallite per volere entrare in porta con il pallone. Anzi, se non ci fosse stato Szczesny, autore di due strepitose e ravvicinate parate su Dembelé e Griezmann, la punizione sarebbe stata più pesanteMessi ha fatto Messi anche se ha segnato alla fine e solo su calcio di rigore (fallo del “fenomenale” Bernardeschi, appena entrato al posto del disastroso Rabiot), ha sbagliato un gol, ma ha cucito il gioco. Non è vero che ha giocato da prima punta .

/ 5
Grazie per aver votato!

Chiesa : Espulsione per l’ex viola alla sua prima gara in bianco-nero .

chiesa
L’ex viola Federico Chiesa

Esordio amaro per l’ex viola Federico Chiesa , espulsione alla sua prima gara con la maglia bianco-nera

Era l’osservato speciale della gara di Crotone, e in effetti non ha deluso le aspettative: alla sua prima gara con la maglia della Juventus, infatti, Federico Chiesa si è prima reso protagonista dell’assist a Morata (gol valido per il momentaneo 1-1) e poi, nel secondo tempo, di un durissimo intervento ai danni di Cigarini che gli è valso l’espulsione diretta da parte del direttore di gara. Nel complesso, fin quando è stato in campo, la prestazione del classe ’97 è stata intorno alla sufficienza.

/ 5
Grazie per aver votato!

Mandzukic , avanzò una richiesta di ingaggio di 7 milioni

mandzukic
L’ex giocatore della Juventus Mandzukic

Mario Mandzukic in estate avanzò una richiesta di ingaggio da 7 milioni di euro per venire alla Fiorentina . ( Fonte ; Violanews )

Mario Mandzukic, ex giocatore della Juventus in cerca di una nuova avventura. La scorsa estate la Fiorentina ha fatto un pensiero a lui, ma non si sono creati i giusti presupposti. Il giocatore infatti – secondo quanto risulta a Violanews.com – avanzò una richiesta di ingaggio da 7 milioni di euro. Una cifra ben superiore anche a quella che percepisce Ribery, giocatore determinante per le sorti della squadra viola. Allo stesso tempo la società, parlando con l’ex bianconero, non ha riscontrato in lui lo stesso desiderio che percepì proprio nel francese quando gli venne illustrato il percorso di crescita del club. Un’idea, una suggestione tramontata nel giro di poco tempo.

/ 5
Grazie per aver votato!

Cristiano Ronaldo positivo al Covid 19 . Ora è in isolamento .

Cristiano Ronaldo
Il calciatore della Juventus Cristiano Ronaldo

Il giocatore della Juventus è risultato positivo al tampone. Lo annuncia la federcalcio portoghese a poche ore dalla partita con la Svezia

Cristiano Ronaldo positivo al Coronavirus. La notizia arriva da un comunicato della federcalcio del Portogallo, dove già nella serata di ieri l’attaccante della Juventus era stato sottoposto a un tampone dall’esito incerto.

Il nuovo test ha confermato la positività: Ronaldo non giocherà ovviamente domani in Nations League contro la Svezia, è asintomatico e sta bene ma è in isolamento.

Nei giorni scorsi si era parecchio discusso dei sette nazionali della Juventus che avevano violato l’isolamento per andare in nazionale, Ronaldo era tra questi: la Procura di Torino aveva aperto un fascicolo, si era informata anche la FIGC.

/ 5
Grazie per aver votato!

Fiorentina : Chiesa aveva accettato il rinnovo , poi il dietrofront .

fiorentina-sampdoria
Chiesa colpisce il palo al 95° minuto

Federico Chiesa aveva accettato il rinnovo del contratto con la Fiorentina , poi il dietrofront con Ramadani

Ricostruisce la vicenda Chiesa la redazione di Radio Bruno. Lo fa partendo dall’estate post stagione 18/19, momento in cui Federico comincia a manifestare la volontà di andarsene. Ma non arriva un’offerta ufficiale. La Fiorentina vuole offerte da 60-70 milioni che non arrivano. Nonostante ciò, Chiesa vuole andarsene lo stesso, ma Commisso fa muro con le famose dichiarazioni ‘non sarà il mio Baggio’

La famiglia Chiesa chiede alla Fiorentina 6 milioni a stagione

Si arriva a fine stagione. La Fiorentina incontra la famiglia Chiesa per un rinnovo di contratto. Durante il meeting Chiesa chiede alla Fiorentina 6 milioni di euro a stagione, cifra che trova molto contrari Commisso e Barone, dunque non se ne fa nulla. Tuttavia, anche in questo caso, non arriva nessuna offerta per Chiesa. Fino a quando giunge una proposta dall’Inghilterra. Barone e Pradè partono per il Regno Unito e tornano con la proposta inglese (probabilmente del Liverpool), alla quale la famiglia Chiesa risponde ‘no grazie’, manifestando la volontà di restare in Italia

La Fiorentina fa un ultimo tentativo

Ecco che i viola fanno un ultimo tentativo con un’altra proposta di rinnovo di contratto. Un contratto a salire di primissima importanza: 3 milioni l’anno la prima stagione, 4,5 milioni nel 21-22 e 5 milioni nel 22-23. Chiesa dice di sì, accettando la proposta dei viola, ma poco dopo si assiste a un colpo di scena. Alla porta della Fiorentina, invece di Enrico e Federico, si presenta Fali Ramadani, super procuratore arcinoto dalle parti di Firenze, affermando che i Chiesa hanno cambiato idea e rifiutano la proposta di rinnovo della dirigenza gigliato, portando sul tavolo l’ormai famigerata proposta della Juventus.

Ultimi articoli su Chiesa

/ 5
Grazie per aver votato!

Bolchi su Chiesa : “Non mi è piaciuto come è andato via da Firenze” .

Bruno bolchi
L’ex calciatore Bruno Bolchi

L’ex allenatore e calciatore Bruno Bolchi ha cosi commentato il passaggio di Federico Chiesa alla Juventus .

È un ragazzo di sicure qualità, ammesso che la Juve ne abbia davvero bisogno. Non mi è piaciuto come è venuto via da Firenze ma non meraviglio. Non ha neppure telefonato a Commisso? Non mi è piaciuto, penso che anche la forma vada salvata, l’educazione non guasta mai anche se gli interessi economici schiacciano tutto.

Iscriviti alla Newsletter

/ 5
Grazie per aver votato!