Tag Archives: nazionale

Europei 2021 : L’Italia batte la Turchia per 3-0

Europei 2021
L’esultanza dopo il gol di Insigne

Europei 2021 : Primo tempo bloccato, poi nella ripresa l’autogol di Demiral e le reti di Immobile e Insigne

Europei 2021 :  l’Italia vince, perché debutta come meglio non si poteva: 3-0 alla Turchia nella gara inaugurale di Euro 2020. Canta perché c’è voglia di vivere, sognare e divertirsi, come il c.t. Mancini ha ricordato più volte, in forma orale e scritta. E di abbracciarsi a centrocampo, come fanno gli azzurri a fine match, vestiti di bianco per l’occasione. 

 Non è una Nazionale perfetta, quella che stende il primo avversario nel girone A e fa tre passi lunghi e ben distesi verso gli ottavi: non è perfetta ma è forte, organizzata, determinata e stramerita il risultato. Altro buon segno: va a bersaglio tutto il tridente, o quasi: Berardi propizia il vantaggio, Immobile e Insigne lo blindano.

 La voglia, nei primi 45 minuti, si trasforma però in frenesia: l’Italia recupera palla facilmente, mette a nudo tutti i limiti dei turchi in uscita dalla difesa, costruisce una serie di situazioni più o meno pulite che non riesce a sfruttare. 

Morto Tarcisio Burgnic , tanti stanno ricordando “la Roccia”

Burgnich
Tarcisio Burgnich

Tarcisio Burgnich com’è morto: tanti coloro che stanno ricordando la Roccia in queste ore sui social, incluse numerose squadre di club

Il mondo del calcio piange la scomparsa di Tarcisio Burgnich e la FIGC, per commemorare “La Roccia”, ha deciso di tributargli un minuto di silenzio prima dell’amichevole tra Italia e San Marino. Il presidente Gravina ha, peraltro, manifestato tutto il proprio cordoglio per il lutto: “Alla vigilia dell’Europeo ci lascia un grande campione d’Europa. 

 La sua morte è l’ennesima ferita inferta al cuore dei tifosi azzurri e di tutti gli appassionati di calcio. Con la sua forza e la sua determinazione ha scritto bellissime pagine di storia del calcio italiano”.

Altre squadre di club hanno voluto salutare l’ex calciatore, a cominciare dalla Fiorentina: “Proprietà, dirigenza e società esprimono profondo cordoglio per la scomparsa di Tarcisio Burgnich, leggenda della Nazionale italiana e della grande Inter. Campione d’Europa nel 1968 e protagonista della ‘Partita del Secolo’ tra Italia e Germania nel 1970”. L’Udinese, invece, ha parlato di “un grave lutto che ha colpito la nostra famiglia e tutto il calcio italiano: 

è morto a 82 anni in Versilia dove da tempo risiedeva, Tarcisio Burgnich, friulano di Ruda (era nato il 25 aprile 1939), difensore (terzino destro) della squadra bianconera dal 1958 al 1960 (8 presenze in serie A)”. Infine il Torino e il suo presidente, Urbano Cairo, “esprimono il proprio cordoglio e si stringono intorno alla famiglia Burgnich per la scomparsa di Tarcisio Burgnich”

Lutto – A 64 anni è morto Paolo Rossi simbolo della nazionale .

Lutto
Paolo Rossi , un simbolo della nazionale

L’ex attaccante nel 1982 fu capocannoniere del Mondiale vinto dagli Azzurri di Bearzot e vinse anche il Pallone d’oro .Apri Popup

Lutto nel mondo del calcio : Una notizia terribile, nel cuore della notte. Che sconvolge il mondo del calcio, italiano e mondiale. E gli italiani tutti insieme. A 64 anni è morto Paolo Rossi, sconfitto da un male inesorabile, l’eroe dell’Italia campione del mondo del 1982, quella che battè il Brasile di Zico, l’Argentina di Maradona, la Polonia di Boniek e in finale la Germania di Rummenigge. L’Italia di Zoff e Bearzot. Il protagonista principale fu “Pablito”, che veniva dalla squalifica per calcio scommesse e dopo un brutto inizio di Mondiale, decollò e con lui l’Italia di Collovati e del giovane Bergomi, di Tardelli che diventerà l’uomo dell’urlo e di Gentile attaccato ai pantaloncini di Diego, di Antognoni e del fantastico Bruno Conti.

Jack Bonaventura diventa papà e lascia il ritiro della Nazionale .

Jack bonaventura
Il giocatore della Fiorentina Jack Bonaventura

Il centrocampista della Fiorentina Jack Bonaventura è diventato papà del piccolo Eduardo ed ha lasciato il ritiro della Nazionale questa mattina .

Giacomo Bonaventura ha lasciato questa mattina il ritiro della Nazionale e ha fatto rientro immediato in Italia . Il centrocampista della Fiorentina ha ottenuto il permesso per recarsi a casa e stare accanto a sua moglie , Federica Zeliani , dove a dato alla luce il piccolo Eduardo .

Vialli torna in nazionale , continua cosi la sua lotta contro la malattia .

L’ex attaccante torna accanto a Roberto Mancini. Lui come capo delegazione azzurro, l’amico come commissario tecnico. “Per tornare a sentirmi giovane”.

Vialli
Gianluca Vialli e Roberto Mancini

Mercoledì 13 novembre : Gianluca Vialli torna al calcio giocato. Dopo la lunga battaglia contro un tumore al pancreas che non è ancora stata vinta, l’ex centravanti della Nazionale è di nuovo al fianco di Roberto Mancini, come ai tempi della mitica Sampdoria di Boskov. Ha infatti esordito come nuovo capodelegazione degli Azzurri, alla presentazione a Coverciano per la collaborazione tra Figc e TeamSystem: “Mi farà sentire più giovane . La notizia era stata annunciata tempo fa quando l’ex calciatore aveva superato i momenti più difficili della malattia: “I risultati sono positivi e non ha senso che io non continui a fare una vita normale: lavorare fa parte di questo, tutto va nel migliore dei modi”. E ora dice, con gli occhi lucidi: “Sono orgoglioso perché penso che, prima di me, questo ruolo è stato di un campione straordinario come Gigi Riva. È un incarico prestigioso che mi dà l’opportunità di supportare e ispirare le persone, in questo caso i giocatori, soprattutto i giovani, ai quali metto a disposizione la mia lunga esperienza di calciatore, allenatore e dirigente .