Vasco Rossi a Firenze , ” Siamo in tanti e siete i più belli “

vasco rossi
Vasco Rossi in concerto a Visarno

Vasco Rossi in concerto a Firenze : ” “Finalmente Firenze!”. E da lì è delirio. ( fonte : La Nazione )

Per il mega concerto di Firenze di Vasco Rossi i fan sono arrivati da tutta Italia, i primi già il 2 giugno, mentre già nel pomeriggio il parco delle Cascine brulica di gente, sfidando l’afa asfissiante. Sciarpe, magliette e gadget: tutti vogliono un ricordo del Kom a Firenze. Gruppi di amici, mamme con i figli, coppie e famiglie: non ci sono limiti di età o di genere tra i fan di Vasco che mentre aspettano il calar della sera intonano i maggiori successi – da ‘Vivere’ a ‘stupendo’ passando per ‘Rewind’ – e con cori da stadi ripetono “Vasco, Vasco, Vasco”.

Poco dopo le 21 il concerto comincia: “Finalmente Firenze!”. E da lì è delirio. Scaletta sostanzialmente rispettata, spettacolare il gioco di luci che accompagna “C’è chi dice no”. Il Kom è in forma strepitosa, il pubblico in una bolgia: tutti cantano, riprendono con i telefonini, intonano cori dedicati a lui. Insomma, una grande festa che il rocker di Zocca sottolinea così: “Siamo in tanti, siete i più belli”. 

Aveva iniziato così: “Finalmente! Ben tornati, ben arrivati, ben ritrovati! Vivi, sani e lucidi! Finalmente di nuovo insieme finalmente a Firenze”. Non manca un riferimento alla guerra. dopo “Sballi ravvicinati del terzo tipo” Vasco dice :”Vaff… alla guerra (prima in inglese, poi in italiano), la musica è contro la guerra: pace, amore e musica. Questo è un mondo che va al contrario, dove c’è musica non c’è guerra”.

/ 5
Grazie per aver votato!
Views All Time
Views All Time
45
Views Today
Views Today
1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.