Ribery su Instagram : ” Davide Astori sempre con noi “

ribery
Il francese della Fiorentina Franck Ribery

Il francese della Fiorentina Franck Ribery , dopo la vittoria di ieri sera contro il Torino , rende omaggio a Davide Astori .

Franck Ribery non ha vissuto la trageda che ha colpito il povero Davide Astori, ma si mostra ben consapevole del significato che la fascia porta con sé. Nella schermata catturata e riportata qua sotto, il fenomeno transalpino rende omaggio a DA13 con una storia su Instagram:

Ultimi articoli

Iscriviti alla Newsletter

Il coraggio di Francesca Fioretti ” Ho reso felice Davide “

francesca Fioretti
Francesca Fioretti e Davide Astori

Francesca Fioretti ricorda il suo Davide Astori e torna a sorridere per Vittoria, mostrandosi coraggiosa di fronte ad un destino ingiusto

Il coraggio di Francesca Fioretti ” Ho reso felice Davide “

Giovedì 14 febbraio :
Il 4 marzo scorso la sua vita è cambiata per sempre. Si è fermata, distrutta da un destino tragico e crudele, che le ha strappato via il compagno, l’amico, l’amante, ma soprattutto il padre di sua figlia. Da allora i giorni hanno iniziato a scorrere in modo diverso, segnati da un dolore che non passa, costante e sempre presente, ma che Francesca ha saputo trasformare e domare. L’ha fatto per Vittoria, la bambina nata nel 2016 e frutto di una relazione piena di promesse e di sogni.
Non l’ha dimenticato, non ha cancellato tutto il tempo passato insieme, il dolore non è mai passato e probabilmente non lo farà mai. Ora però è arrivato il momento di guardare avanti, per Vittoria e ancora per lei, perché a 33 anni Francesca Fioretti ha ancora diritto di sperare di sorridere e amare di nuovo. Nei giorni dopo la tragedia, quando le hanno detto che il suo Davide non c’era più, si è chiusa nel silenzio, poi, passato lo shock iniziale, è riuscita a trovare quella forza che solo le donne (e le mamme) hanno.

Fiorentina-Juventus , stadio Artemio Franchi domenica 22 maggio

Fiorentina-Juventus
Fiorentina-Juventus

 

Fiorentina-Juventus , stadio Artemio Franchi domenica 22 maggio

Roma, Mourinho chiede di anticipare la gara dell’ultima giornata. Ma bisogna spostare altre tre gare (tra cui Fiorentina-Juventus)

Il primo modo di preparare la finale è ottenere il rispetto del calcio italiano e farci giocare l’ultima partita di venerdì”. Così, nella serata di ieri, José Mourinho ha chiesto alla Lega Serie A un aiuto per la sua Roma, che il 25 maggio sarà di scena a Tirana per la finale di Conference League. Sulla carta, appena tre giorni dopo l’ultima gara di campionato, con pochissimo tempo per riposare. Da qui, la richiesta – non ufficiale della società, al momento – di spostare la gara contro il Torino al 20.

L’ostacolo organizzativo è che, classifica alla mano, per aiutare la Roma vi potrebbero essere altre tre gare da spostare, oltre a quella dei capitolini contro il Torino, data l’esigenza di garantire contemporaneità nell’ultima giornata alle squadre che corrano per gli stessi obiettivi. Così, a meno che nelle prossime due settimane i divari non aumentino in maniera sufficiente, a oggi con la Roma dovrebbero cambiare giorno anche Atalanta-Empoli, Fiorentina-Juventus e Lazio-Hellas Verona. Non semplice, appunto

Juventus-Inter 2-4 : I bianconeri chiudono la stagione senza trofei vinti .

Juventus-Inter

Coppa Italia , Juventus-Inter 2-4 : I bianconeri chiudono la stagione senza trofei vinti

Dopo undici anni, l’Inter torna ad alzare la Coppa Italia. All’Olimpico di Roma, i nerazzurri vincono 4-2 contro la Juventus ai supplementari. La squadra di Inzaghi passa in vantaggio alla fine del primo tempo grazie ad un gran gol di Barella, che calcia a giro dal limite dell’area. Nella ripresa, i bianconeri la ribaltano con Alex Sandro e Vlahovic, ma è un rigore di Chalanoglu a mandare la gara ai supplementari. Inzaghi si gioca la carta Perisic e il croato segna la doppietta decisiva durante il primo tempo supplementare.

Corvino : ” Italiano ? Bravo allenatore , importante per la Fiorentina “

Corvino
L’ex Ds viola Pantaleo Corvino

. Queste le parole di Pantaleo Corvino: “E’ stata una Serie B dura, diversa dal passato. Alcune società hanno alterato gli aspetti economici con proprietà americane o molto facoltose“. ( Fonte : Fiorentina.it )

Su Italiano: “Sono stati bravi a vedere in lui delle potenzialità da grande club. Lui è veramente sfacciato, se la gioca con tutti valorizzando il potenziale che ha. Dobbiamo dire un bravo a questo allenatore, è importante per la Fiorentina”.

Su Dragowski: “L’ho pagato 2,8 milioni. Lo scorso anno la Fiorentina non lo avrebbe ceduto nemmeno per 10 milioni. Il ruolo del portiere è delicato. Avrei voluto spendere per giocatori da 20-30 milioni, ma io ho superato i 10 milioni di euro solo per cinque calciatori”.

Su Baroni: “Vedete, Firenze è sempre nella mia vita. Lo contattai la prima volta per dargli la Primavera a Firenze. Lo volevo alla Fiorentina, però poi andrò alla Juve. A Lecce ho pensato di nuovo a lui e devo dire che ha allenato il gruppo in maniera perfetta”.

Marelli , ex arbitro : ” Rigore inesistente su Nico Gonzalez “

fiorentina-empoli , gonzalez
L’esultanza di Nico Gonzalez dopo il suo gol

L’ex arbitro Luca Marelli, moviolista per Dazn, ha commentato l’episodio del rigore dell’1-0 di Fiorentina-Roma: ( fonte : Violanews )

Le dichiarazioni dell’ex arbitro Luca Marelli dopo la partita tra Fiorentina-Roma ” Rigore inesistente, la chiamata di Banti ha messo in difficoltà Guida, l’arbitro non può far altro che fischiare il calcio di rigore. Di falli come questo ce ne sono dieci a partita. Non mi spiego l’on field review, siamo ben lontani dai parametri per giustificarlo”.

Fiorentina-Roma 2-0 : La viola domina , Nico gonzalez imprendibile .

fiorentina-roma
Bonavventura dopo il gol

Finisce 2-0 la sfida tra Fiorentina-Roma , con i gol di Nico Gonzalez e Jack Bonaventura .

Terracciano: 6,5. Una vera, grande parata, quella in allungo sulla punizione di Pellegrini: si fa trovare pronto. Poi bravo in un paio di uscite fuori dai pali, sicuro sul tiro-cross di Zaniolo nel finale.

Venuti: 6,5. Grande grinta e applicazione, Zalewski prova a mettere un paio di cross ma anche con El Shaarawy alla lunga Lollo regge.

Milenkovic: 7. Ottima prova al centro della difesa, si fa sentire spesso con il suo fisico. Ci prova anche in fase offensiva con un tiro parato da Rui Patricio.

Igor: 6,5. E’ principalmente lui a prendersi nel duello Abraham, vince quasi sempre anche se se lo perde ad inizio ripresa quando l’inglese manda fuori di testa. Fa arrabbiare Italiano per una leggerezza in uscita a fine primo tempo, ma anche lui più che positivo alla fine: missione compiuta.

Biraghi: 6,5. Dalla sua parte Kardsorp crea poco o nulla, stavolta spinge un po’ meno ma dietro rischia poco. Troverebbe anche un assist, ma è in posizione irregolare sul cross per Bonaventura.

Bonaventura: 7. Tornato ai suoi livelli, specie nel primo tempo. Gran gol e palla all’angolino che vale il raddoppio, bellissima poi l’esultanza con i tifosi. Poco dopo troverebbe anche il raddoppio, ma la rete viene annullata per fuorigioco. Cala un po’ alla distanza, come sulla brutta palla persa che porta all’occasione non sfruttata da El Shaarawy. Esce tra gli applausi.

(dal 75′ Maleh: 6,5. Entra bene in partita, con un inserimento dei suoi impegna anche Rui Patricio in uscita)

Amrabat: 7. Ottima prova per il mediano marocchino, preferito ad un Torreira ancora non in perfetta condizione. Nel primo tempo si schiaccia anche verso i difensori per coprire, l’unico neo resta quel giallo che lo costringerà a saltare la Samp. Però gioca una gran partita, sbaglia pochi palloni pur prendendosi diversi rischi per far girare la squadra. Ci prova anche con un tiro di prima intenzione, sventato da Rui Patricio.

Ikonè: 6,5. Giocate di fino e a volte esaltanti, manca però sempre il tiro in porta e la concretezza in fase decisiva. Sprinta subito ma viene chiuso sul più bello, poi altre accelerazioni senza però affondare il colpo. Ad inizio ripresa altra giocata pazzesca, ma manca ancora la conclusione. Bella infine l’imbucata per Maleh nel finale. Comunque imprendibile per gli avversari.

Gonzalez: 8. Imprendibile. Che è la sua serata si capisce subito: messo giù appena dentro l’area, si presenta sul dischetto e porta avanti la Fiorentina. La smitragliata alla Batistuta poi regala un magico tocco amarcord. Da quel momento è semplicemente inarrestabile, i difensori della Roma non lo vedono mai. Ci starebbe forse un altro rigore per trattenuta di Cristante ad inizio ripresa, poi a ruota altre giocate di classe, accelerazioni e un ruolo a tutto campo per gestire il risultato.

Fiorentina-Roma , lunedi 9 maggio ore 20,45

Fiorentina-Roma stadio Artemio Franchi lunedi 9 maggio ore 20,45

fiorentina-Roma
Fiorentina-Roma , lunedi 9 maggio

 

Il tecnico viola, in vista della sfida di lunedì ai giallorossi, chiede a squadra e tifosi di compattarsi

«In queste ultime tre partite dobbiamo restare tutti uniti, fare punti, battere la Roma e rialzarci dopo un momento così così».

Lo ha detto Vincenzo Italiano parlando attraverso i canali ufficiali della Fiorentina. La sua squadra è reduce da tre sconfitte di fila che hanno rallentato (ma non ancora del tutto compromesso) la corsa per l’Europa, di qui l’appello a reagire e a ripartire.




Graziani : ” Sarà emozionante il saluto di Borja Valero al Franchi “

ciccio graziani
L’ex calciatore di Torino e Fiorentina Ciccio Graziani

L’ex viola Ciccio Graziani, ha parlato della sfida di domani tra Fiorentina e Roma e il saluto di Borja Valero al Franchi . ( fonte : Violanews )

L’ex viola, Ciccio Graziani, è intervenuto a Viola, programma su RTV38 diretto da Gianfranco Monti, per parlare della partita di domani della Fiorentina contro la Roma: “Io non sono amareggiato per la stagione fatta dai viola. Hanno vinto grandi partite e battuto la testa in altre dove potevano aver fatto meglio, ma sicuramente non possiamo buttare tutto al vento“.

Poi sul saluto ad inizio gara di Borja Valero e il campionato: “Il saluto al Franchi di domani di Borja Valero sarà molto emozionante. Sono contento che gli abbiano dato questa possibilità. Quello di quest’anno è un campionato stupendo, può succedere sempre di tutto“.

Fiorentina-Roma : Tra i pali Terracciano e ancora spazio a Venuti .

terracciano
Il portiere della Fiorentina Pietro Terracciano

La probabile formazione della sfida di stasera tra Fiorentina-Roma : ( fonte : Fiorentina.it )

Vigilia di Fiorentina-Roma, tempo dunque di probabili formazioni. Tra i pali mister Italiano non metterà in discussione Terracciano dopo l’errore col Milan. In difesa ancora spazio a Venuti sulla destra, visto il forfait di Odriozola, mentre la coppia di difensori sarà quella titolare: Milenkovic e Igor.

A centrocampo in pole per una maglia sia Torreira che Bonaventura, entrambi in crescita di condizione, mentre nel ballottaggio sul centro-sinistra è in vantaggio Duncan su Maleh. In attacco Cabral sarà ancora il centravanti, con Saponara che dovrebbe essere confermato nel tridente.

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Venuti, Milenkovic, Igor, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Duncan; Gonzalez, Cabral, Saponara.

Toldo : ” Batistuta ? Continuavamo l’allenamenti fino a buio “

toldo
L’ex portiere viola Francesco Toldo

L’ex portiere della Fiorentina Francesco Toldo racconta alcuni episodi con il suo amico Gabriel Batistuta :

Le parole dell’ex portiere della Fiorentina Francesco Toldo : Con Omar Gabriel Batistuta. Terminato l’allenamento noi due continuavamo per un’ora al buio. Lui calciava le punizioni, io gliele paravo e i tifosi venivano a vederci solo per quel momento. Li mandavamo in visibilio. Siamo cresciuti entrambi. E Bati-gol è stato un grandissimo capitano»

Come ha scelto di giocare tra i pali?
«In porta ho iniziato dopo, prima ho fatto il terzino, il mediano e il centroavanti. Sono esploso tardi fisicamente, ero lento e non avevo voglia di correre. Un giorno, verso dicembre, mi misi in porta. Nevicava, mi divertii talmente tanto a buttarmi su quel manto candido per cercare di prendere il pallone che non mi sono più mosso .

Vlahovic avvilito in panchina e la foto fa il giro del web .

Dusan Vlahovic
L’ex viola Dusan Vlahovic

 L’ex viola Dusan Vlahovic non segna più come ad inizio anno: per la prima volta a secco per tre gare di fila . ( fonte : Fiorentina.it )

“Vlahovic, il caso continua”, titola oggi La Gazzetta dello Sport. Ha fatto il giro del web l’espressione dell’ex viola ieri in panchina dopo il cambio contro il Genoa, con evidente insofferenza per il momento e per la sostituzione. La faccia dice tutto, anche troppo. Dusan Vlahovic è seduto in panchina, ogni tanto si copre anche il volto con le mani. Più che arrabbiato sembra triste, avvilito perché non riesce più a fare ciò che gli viene meglio in campo: segnare. Massimiliano Allegri lo ha sostituto a una ventina di minuti dalla fine dell’incontro, lui poco prima aveva tirato in porta dopo una bella azione personale e alla parata di Sirigu aveva reagito con gesto di stizza, dando un calcio a un cartellone pubblicitario.

Quando è uscito si capiva che non fosse contentissimo, ma la sensazione è che più che con il tecnico ce l’avesse con se stesso. E’ la terza partita di fila che non fa centro in campionato, cosa che non è mai successa in questa stagione. Così scrive la rosea.

IL COMMENTO DI ALLEGRI. Di sicuro non è più quello di inizio Serie A, quando gli bastava un pallone per trasformarlo in gol. «Non ho niente da rimproverargli, Dusan ha fatto bene a livello tecnico — ha spiegato Allegri —, l’ho tolto per farlo un pochino rifiatare ma sono molto contento della sua prestazione. Ha meno partite degli altri in Serie A e attraverso questo deve cercare un equilibrio

Borja Valero lunedi sera saluterà al Franchi i suoi vecchi tifosi .

Borja Valero
L’ex calciatore della Fiorentina Borja Valero

Lunedi sera , prima della gara contro la Roma , l’ex centrocampista della Fiorentina Borja Valero saluterà i suoi vecchi tifosi con un giro di campo . ( fonte : Fiorentina.it )

Alla fine ce l’ha fatta. Borja Valero avrà modo di salutare la sua gente come ha sempre sognato. Troppo grande il cruccio di aver chiuso la sua seconda avventura in viola in mezzo agli stadi deserti nel pieno della pandemia legata al Covid-19.Borja Valero : ” Desidero tanto un ultimo saluto dai tifosi al Franchi “

Il ‘Sindaco’ aveva espresso pubblicamente il suo desiderio più volte e stavolta la Fiorentina ha raccolto il messaggio, invitando l’ex centrocampista spagnolo in occasione della partita contro la Roma di lunedì sera.

Borja ha assistito alle partite qualche volta dagli spalti, ma manca dal terreno di gioco dal 12 aprile 2021, quando disputò i suoi ultimi minuti (19 più recupero) sul manto erboso del vecchio ‘Comunale’. Era la Fiorentina di Beppe Iachini, che perse 3-2 in casa contro l’Atalanta. La doppietta di Vlahovic e l’ingresso di Borja non bastarono ad evitare il ko, sancito nel finale da un rigore di Ilicic. Gli spalti erano deserti, Borja non potette salutare nessuno. Sapeva già che quella sarebbe stata la sua ultima recita al Franchi. Giocò poi 45 minuti a Crotone prima di salutare in modo definitivo.

Odriozola , esiste la possibilità di un rinnovo del prestito del giocatore .

odriozola
Il difensore viola Odriozola

Torreira, il sì arriverà entro metà maggio. Al netto di una ridiscussione dell’ingaggio. Odriozola, il problema è l’ingaggio che percepisce lo spagnolo . ( fonte : Fiorentina.it )

La prospettiva che Odriozola rimanga a Firenze è molto meno scontata. Esiste sì, la possibilità che la società viola accetti anche il rinnovo del prestito del giocatore, visto che il Real non vorrebbe venderlo, o almeno per non meno di 20 milioni, ma in questo caso i madridisti vorrebbero che per un nuovo anno a Firenze l’ingaggio diventi tutto a carico della Fiorentina. Lo stipendio di Odriozola è di 4 milioni a stagione, decisamente sopra i parametri della società gigliata.

Fiorentina Primavera : La quarta Coppa Italia consecutiva per i viola .

fiorentina primavera
I ragazzi della Fiorentina Primavera

Fiorentina Primavera batte l’Atalanta per 1 a 0 ed è la quarta Coppa Italia consecutiva per mister Aquilani .

La Coppa Italia è sempre più viola. La serie di trionfi della Fiorentina prosegue: per la quarta edizione di fila, il trofeo resta nella bacheca del club di Commisso. A Venezia, la finale contro l’Atalanta era stata a un passo dall’andare ai supplementari: al 93′, però, nell’area nerazzurra è spuntato il capitano Giovanni Corradini, che con un sinistro (deviato) ha fatto saltare il tappo scatenando la festa della squadra e di Alberto Aquilani, che di queste quattro coppe ne ha vinte tre .

Complessivamente, per la Fiorentina, sono sette: soltanto il Torino ne ha conquistate di più, otto. Un poker che era iniziato nel 2019 con Dusan Vlahovic capocannoniere (tre gol in due partite contro il Toro, il trofeo veniva assegnato in 180′), che è proseguita nell’agosto 2020 con il successo sul Verona a Reggio Emilia e lo scorso anno con quello sulla Lazio a Parma. Ora l’1-0 all’Atalanta, che sta risalendo la classifica in campionato ma che in Coppa si è fermata sul più bello.

Commisso : ” Complimenti a Aquilani per questo straordinario risultato “

primavera , Aquilani , commisso
L’allenatore della Fiorentina primavera Alberto Aquilani

Il presidente della Fiorentina ha voluto fare i complimenti ai ragazzi della primavera per la quarta Coppa Italia consecutiva .

Rocco Commisso ha voluto fare i complimenti ai ragazzi della Primavera Viola dopo la quarta Coppa Italia consecutiva conquistata. Queste le sue parole dal sito ufficiale della Fiorentina:

“Complimenti ai ragazzi, a Mister Aquilani e al Direttore Valentino Angeloni per questo straordinario risultato. Ci avete creduto fino all’ultimo secondo e avete raggiunto un incredibile successo e per questo sono profondamente orgoglioso di voi, avete reso fieri tutti i tifosi viola. Ho detto al Mister Aquilani che oggi è entrato nella storia, e queste sono cose che non succedono mai per caso. 

Oggi la nostra vittoria ha un significato speciale. Ai nostri ragazzi voglio dire che il futuro è dalla loro parte. Voglio mandare anche un affettuoso saluto ad Alessandro Bianco, anche lui protagonista di questa ennesima vittoria. Grazie e Forza Viola!”

Kokorin , la Fiorentina prevede di rescindere il contratto del giocatore .

kokorin
Il russo della Fiorentina Sasha Kokorin

La Fiorentina prevede di rescindere il contratto con l’attaccante russo Kokorin in estate . ( fonte : Fiorentina.it )

 la Fiorentina sta lavorando per rescindere il contratto di Aleksandr Kokorin al termine della stagione. Arrivato a gennaio 2021 per 4,5 milioni dallo Spartak Mosca, il classe ’91 ha ancora un accordo valido fino al 30 giugno 2024 ma il suo rendimento è stato ampiamente insufficiente.

Anche nel corso dell’ultima sessione di mercato la Fiorentina aveva provato a disfarsi del giocatore, senza riuscire però a trovare un accordo con nessuna società. Ecco quindi che, dato anche lo scarso utilizzo da parte di Italiano, il club viola spera di giungere ad una risoluzione consensuale dell’accordo in estate.

Appena un gol in tre partite . Senza Vlahovic la media è dimezzata .

Fiorentina
Artur Cabral , il nuovo giocatore della Fiorentina

Appena un gol fatto nelle ultime tre partite: senza Vlahovic la media realizzativa dei viola si è quasi dimezzata . ( fonte : Fiorentina.it )

Non era difficile pensare che l’assenza di Vlahovic sarebbe inizialmente stata difficile da sopperire. Il serbo infatti conosceva bene i compagni e i meccanismi di gioco. Inoltre la Fiorentina si è presa un rischio nel decidere di sostituirlo con un centravanti in crisi da un anno e mezzo (Piatek) e con un altro (Cabral) proveniente da un campionato come quello svizzero nemmeno lontanamente paragonabile per livello e ritmi alla Serie A.

Nelle ultime settimane, parlando di Fiorentina e delle cause che hanno portato ai passi falsi della squadra, si torna sempre a parlare dei problemi in attacco . Come sottolinea il Corriere Fiorentino, nonostante i rimedi studiati da Vincenzo Italiano per ovviare alla partenza di Vlahovic, la carenza di gol segnati sta mettendo ko la Fiorentina e le sue ambizioni europee.

Serie A : L’Atalanta sale a quota 56 punti e aggancia la Fiorentina

serie a
Atalanta-Salernitana 1-1

Serie A : L’Atalanta riprende la Fiorentina in classifica . ( fonte ; Fiorentina.it )

Si è chiusa con il pareggio tra Atalanta e Salernitana la trentacinquesima giornata di campionato. A Bergamo finisce 1-1. Vantaggio degli ospiti nel primo tempo con Ederson. Poi la reazione dell’Atalanta che però porta solo al pareggio con Pasalic al minuto 89 di gara.

Con questo risultato dunque l’Atalanta sale a quota 56 agganciando la Fiorentina. La Salernitana invece sale a 26 punti a -2 dal Cagliari.

Venuti : ” Insulti inerenti alla morte e tumori Non Ci Sto “

venuti
Il calciatore viola Lorenzo Venuti e la fidanzata Augusta

La fidanzata di Venuti sconvolta dai vocali ricevuti su Instagram :

La compagna di Lorenzo Venuti, Augusta Iezzi, ha pubblicato gli orribili messaggi vocali ricevuti dopo Milan-Fiorentina. Denunciato l’autore: “Chi ha quest’odio dentro è una persona potenzialmente pericolosa”.

Ci risiamo, ancora l’odio social di chi pensa che dietro una tastiera o uno smartphone si possano impunemente dire cose che nella vita reale non hanno diritto di cittadinanza. Bestialità che non hanno nulla di umano, il male puro fine a se stesso che può far soffrire chi ha una sensibilità come quella di Augusta Iezzi, fidanzata del giocatore della Fiorentina Lorenzo Venuti.

a compagna del 26enne difensore viola non è nuova a sfoghi che denunciano i messaggi ricevuti dagli haters: era già accaduto ad inizio marzo dopo l’autorete segnata da Venuti nel recupero della semifinale di Coppa Italia persa contro la Juventus.

Terracciano sbaglia il rinvio e regala la palla a Leao che mette in rete .

terracciano
Il portiere della Fiorentina Pietro Terracciano

Viola sconfitti dal Milan.Decisivo un errore di Terracciano .

Vincenzo Italiano, tecnico della Fiorentina, ha parlato così ai microfoni di DAZN: “Oggi sicuramente abbiamo reagito alle due prestazioni non belle, anche in termini di dinamismo e soprattutto qualità. La squadra ha giocato alla pari col Milan, soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa abbiamo sofferto un po’, ma abbiamo avuto una palla gol con Cabral. In questo momento ogni ingenuità la paghiamo cara, anche oggi forse potevamo evitare quell’errore ed evitare la sconfitta, però la squadra ha fatto la prestazione. Giocare alla pari con questo Milan in questo stadio non è affatto facile”. E a proposito degli esterni: “Siccome in questo momento non riusciamo ad avere un grandissimo goleador, gli esterni cerchiamo di ruotarli per renderli tutti partecipi e far fare a tutti prestazioni. Purtroppo in questo momento non riusciamo a incidere sotto porta, anche oggi abbiamo avuto qualche situazione. Sia all’inizio che in corsa si cerca di far cambiare l’inerzia delle partite. Però sinceramente volevo vedere la squadra diversa rispetto alle ultime due partite, e penso che oggi si sia vista”.

Terracciano compie uno sciagurato rinvio che consegna la sfera a Leao che anticipa Milenkovic e mette in rete. La Fiorentina che aveva contenuto con una certa sicurezza l’aggressività rossonera si fa ancora una volta male da sola e perde per un episodio goffo e sfortunato una gara che avrebbe potuto almeno pareggiare. Nei minuti rimanenti i viola non trovano la forza di reagire ed escono sconfitti da San Siro.

Italiano : ” Giocare alla pari con il Milan in questo stadio non è stato facile “

Italiano
Vincenzo Italiano

Il tecnico della Fiorentina ha cosi dichiarato a fine partita : Non è stato facile giocare con il Milan alla pari . ( fonte : Fiorentina.it )

Vincenzo Italiano, tecnico della Fiorentina, ha parlato così ai microfoni di DAZN“Oggi sicuramente abbiamo reagito alle due prestazioni non belle, anche in termini di dinamismo e soprattutto qualità. La squadra a giocato alla pari col Milan, soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa abbiamo sofferto un po’, ma abbiamo avuto una palla gol con Cabral. In questo momento ogni ingenuità la paghiamo cara, anche oggi forse potevamo evitare quell’errore ed evitare la sconfitta, però la squadra ha fatto la prestazione. Giocare alla pari con questo Milan in questo stadio non è affatto facile”.

 “Nella ripresa abbiamo smesso un po’ di tenere la palla, cosa che avevamo fatto bene nel primo tempo. Poi di conseguenza arrivano meno occasioni. C’è anche il merito del Milan: spinge tanto, il pubblico lo accompagna, noi ci siamo abbassati con la linea difensiva. Abbiamo solamente concesso un po’ di possesso in più, perché in termini di occasioni hanno creato qualcosa ma non pericolosissime. Purtroppo ora veniamo da qualche sconfitta di troppo, ora abbiamo una settimana tipo e cercheremo di prepararla al meglio”.Milan-Fiorentina 1-0 , errore clamoroso di Terracciano e Leao segna .

Milan-Fiorentina 1-0 , errore clamoroso di Terracciano e Leao segna .

milan-fiorentina
Milan-Fiorentina1-0 , il gol di Leao

Dopo un buon primo tempo i gigliati soffrono nella ripresa e prendono gol per un passaggio sbagliato del portiere . Finisce 1-0 Milan-Fiorentina . ( fonte : La Nazione )

Un disimpegno inspiegabile di Terracciano decide la sfida tra Milan Fiorentina. Terza sconfitta consecutiva per i viola in campionato (quarta se mettiamo la semifinale di Coppa Italia) e corsa per l’ Europa ormai sempre più complicata.

Il Milan vince con merito soprattutto grazie alla ripresa dopo un primo tempo equilibrato. Per i rossoneri lo scudetto si avvicina. In casa viola c’è il rammarico per una partita tutto sommato discreta buttata via per un errore clamoroso del portiere.  Bene Saponara, Amrabat e Cabral (che va vicino al gol), male Gonzalez, Duncan e, ovviamente, Terracciano.

Secondo tempo – Con Venuti e Maleh ammoniti Italiano deve valutare attentamente la situazione e a inizio ripresa toglie Venuti e inserisce Quarta.  Avvio con brividi per i viola nella ripresa: contropiede Milan, Leao si libera in area e fallisce un gol facile facile. Ora il Milan preme e mette i viola nella loro area: al 6′ bravo Terracciano di piede su Kessie. All’8′ Hernandez sbaglia da ottima posizione.

Al 13′ Italiano toglie Maleh e inserisce Boaventura. Poi fuori Duncan e Gonzaklez (pessima prova) per Torreira e Ikoné.

Alla mezz’ora finalmente i viola tornano in attacco: cross di Biraghi, ottima deviazione di testa di Cabral, gran parata di Maignan.

Al 36′ Terracciano fa una frittata: rinvio sbagliato del portiere, palla a Leao che salta Milenkovic e segna.

Ayrton Senna , il 1° maggio del 1994 perse la vita a Imola .

Ayrton Senna
Ayrton Senna , il pilota di formula uno scomparso in un terribile incidente a Imola

l 1° maggio 1994 Ayrton Senna perse la vita dopo un terribile incidente avvenuto nel Gp di Imola.

Il 1° maggio 1994 è una data che nessun appassionato di Formula 1 può dimenticare. Quel giorno morì Ayrton Senna. Il brasiliano alle 14.17 nel corso del 7° giro si schiantò alla Curva del Tamburello. L’impatto fu letale. Il pilota venne a mancare poche ore dopo nell’ospedale di Bologna.

Il mondo, non solo quello dello sport, fu sconvolto al termine di quel weekend terribile che segnò la storia della Formula 1 in modo drammatico.

Borja Valero : ” Mio figlio Alvaro da quest’anno gioca nella Fiorentina “

borja valero
Alvaro , il figlio di Borja Valero

L’ex calciatore della Fiorentina racconta il suo desiderio , quello di avere un’ultimo saluto dal Franchi . Ha anche detto di suo figlio Alvaro che gioca nella Fiorentina .

La parole dell’ex viola Borja Valero : Mio figlio Alvaro a proposito ha 12 anni e da quest’anno gioca nella Fiorentina. Dicono mi somigli, ma a me basta che si diverta. Poi si vedrà».

Continua :

«Mi chiamò Pradè, fu una telefonata piuttosto corta nella quale mi disse che volevano ringiovanire. In realtà, fino a poche settimane prima mi avevano detto altro, ma capisco le esigenze del club. Mi dispiace solo aver vissuto la Fiorentina in un momento difficile e senza tifosi sugli spalti. Tornare comunque è stato bellissimo. Anche se giocare nella Fiorentina di Italiano mi sarebbe piaciuto. Penso che avrei potuto dare il mio contributo».

Borja Valero : ” Desidero tanto un ultimo saluto dai tifosi al Franchi “

borja valero
L’ex calciatore della Fiorentina Borja Valero

Lo spagnolo Borja Valero si è raccontato al quotidiano fiorentino non nascondendo il suo sogno: un ultimo saluto dei tifosi viola . ( fonte : Fiorentina.it )

«Con la Fiorentina non è finita come avrei voluto, ma non ho rimpianti. Un desiderio però sì, ce l’ho ancora: vorrei prendermi un ultimo saluto del Franchi. Anche semplicemente facendo un giro di campo. Sarebbe la chiusura del cerchio della mia carriera». Borja Valero, il fiorentino di Madrid, studia da telecronista con Dazn e pensa di allungarsi ancora la carriera nel Lebowski. Nel frattempo però «il sindaco» vive la città come una persona qualsiasi. Al bar, al mercato, nel traffico e pensando a un trasloco che lo porterà a vivere in collina. 

Intensa. Nel week end viaggio per la tv, sono andato anche in Spagna dove ho fatto quattro risate con Joaquin. In settimana passeggio per il centro, leggo gialli, incontro amici al mio bar, il San Pancrazio, e sperimento ricette. Se sono da Masterchef? Ancora no, ma ci stiamo lavorando. Purtroppo riesco poco a giocare col Lebowski, in un paio di settimane però conto di tornare in campo: vogliamo qualificarci ai playoff».

Milan-Fiorentina , le probabili formazioni : Saponara dal 1°.

milan-fiorentina

Le ultime indicazioni riguardo i probabili schieramenti di Milan-Fiorentina . ( fonte : Violanews )

Milan-Fiorentina. Allo Stadio “Giuseppe Meazza” di Milano si affrontano due squadre dagli stati d’animo diametralmente opposti. Il Milan di Pioli è capolista solitario in campionato, a +2 sull’Inter, e non ha intenzione di abbandonare le ambizioni di Scudetto.

 Giunti a sole quattro giornate dal traguardo della Serie A. La Fiorentina di Italiano, invece, è reduce da tre sconfitte consecutive, tra Coppa Italia e campionato. L’ultima, il pesante 0-4 subito dall’Udinese, ha acceso più di un campanello d’allarme. La compagine gigliata andrà a San Siro nel tentativo di strappare punti preziosi ai rossoneri, per alimentare il proprio sogno: 

conquistare un posto in Europa. Arbitro della sfida sarà il Sig, Paolo Valeri (la designazione completa). La partita sarà trasmessa in diretta da DAZN, a partire dalle 15, domenica 1° maggio.

Italiano : ” Sono l’allenatore della Fiorentina ed ho un contratto con la Fiorentina “

italiano
l’allenatore della Fiorentina Vincenzo Italiano

Il tecnico viola Vincenzo Italiano prende la parola alla vigilia della difficile trasferta di San Siro contro il Milan di Pioli . ( Fonte : Fiorentina.it )

Le parole di Vincenzo Italiano in conferenza stampa :E’ un contratto che esiste dal primo giorno, clausole o non clausole, opzioni o non opzioni. Non cambia nulla, viene fuori la clausola e si dice ‘Italiano vuole andar via’. Ma io penso a fare il professionista, al campo, io sono l’allenatore della Fiorentina e ho un contratto con la Fiorentina, questo certifica il mio presente e il mio futuro”.

Un posto in Europa ?

“Meritiamo il posto in Europa perché dalle prime giornate siamo lì, forse abbiamo anche le qualità per rimanerci fino alla fine. Ma bisogna tornare a far punti, a correre: questi due passi falsi non ci volevano, dopo aver pareggiato a San Siro e vinto a Napoli non credevo che sarebbero arrivate queste sconfitte. 

La partita contro il Milan

Rispetto all’andata con il Milan ci sono state partite anche più belle. In quella partita ci fu una cosa fantastica, 5 tiri e 4 gol. Un cinismo che dovrebbero avere tutte le squadre. Nelle ultime partite abbiamo tirato 40 volte ma segnato solo un gol. Speriamo di avere più concretezza in queste ultime partite. All’andata quella vittoria fu fantastica”.

Mihajlovic , tutta la squadra sotto la finestra all’ospedale .

Mihajlovic
L’allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic

Il Bologna sotto la finestra di Mihajlovic all’ospedale dopo la vittoria con l’Inter. Lui si commuove: “Vi voglio bene”

Vi voglio bene“. Le parole sono del mister Sinisa Mihajlovic. Piange, l’allenatore del Bologna, affacciato alla finestra dell’ospedale Sant’Orsola dove si trova ricoverato per combattere la leucemia, che rifatto la sua comparsa (lo ha annunciato lo stesso Mihajlovic durante una conferenza stampa di poche settimane fa) . I ragazzi della sua squadra sono andati a trovarlo dopo la vittoria contro l’Inter: sono scesi dal pullmann e si sono messi sotto la finestra del mister, cantando per lui cori di incoraggiamento. “Mi avete fatto ringiovanire di dieci anni”, aggiunge Sinisa

Baggio , è considerato il miglior calciatore italiano negli ultimi decenni

Roberto Baggio
Roberto Baggio

ROBERTO BAGGIO, CAMPIONE AMATO DA TUTTI GLI APPASSIONATI; IN QUESTA PRIMA PARTE ECCO IL SUO SBARCO NEL MONDO DEL CALCIO PROFESSIONISTICO E IL DEBUTTO IN SERIE A CON LA FIORENTINA

 Baggio viene considerato il miglior calciatore italiano degli ultimi decenni. Un mix di classe, talento, correttezza. Capace di essere più forte degli infortuni e della sfortuna. Baggio non è bandiera di una sola squadra: è una sorta di patrimonio comune, non è un caso che sia stato grande protagonista in Nazionale. Dopo l’esordio in serie B con il Vicenza, in serie A ha giocato con le maglie di Fiorentina, Juventus, Milan, Bologna, Inter, Brescia: Baggio non ha riservato il suo talento ai grandi palcoscenici, ha abbellito anche il calcio di provincia. Questa è la sua storia.

Nasce a Caldogno, in provincia di Vicenza, il 18 febbraio 1967. La sua è una famiglia numerosa, è il sesto di otto figli. Il padre è un grande appassionato di calcio e di ciclismo. Si dice lo abbia voluto chiamare Roberto in onore di Boninsegna. L’idolo di Roby bambino era Zico. L’ingrasso nel mondo del calcio professionistico avviene al Lanerossi Vicenza: nel 1983, a 16 anni, debutta in prima squadra;

Roberto Baggio
Roberto Baggio e Stefano Borgonovo

L’infortunio arriva proprio nei giorni della firma del contratto con la Fiorentina. Il club viola avrebbe la possibilità di recedere, ma sceglie di aspettare Baggio. Che nel frattempo ha 220 punti di sutura sulla gamba destra e che per l’inattività ha perso 12 chili. Il 21 settembre 1986 esordisce in serie A in Fiorentina-Sampdoria. Ma una settimana più tardi ecco un nuovo infortunio: lesione al menisco, nuovo intervento e altro stop forzato. Sembra una maledizione. Roberto non molla e rientra in campo a fine stagione, a distanza di quasi due anni dal primo incidente. Il suo primo gol in serie A arriva su punizione il 10 maggio 1987 contro il Napoli 

Nico Gonzalez , un momento difficile anche per l’argentino .

Nico Gonzalez
L’argentino Nico Gonzalez

Anche per l’argentino Nico Gonzalez è un momento molto difficile . Dopo le ottime prove si è spento . ( fonte: Fiorentina.it )

 Prima della gara di Torino con la Juventus, l’argentino Nico Gonzalez stava vivendo uno dei migliori momenti della propria annata a Firenze. Al gol segnato con la propria Nazionale, infatti, aveva fatto seguire il gol da 3 punti contro l’Empoli, l’assist per Torreira a San Siro col Milan, il gol al Napoli al Maradona con tanto di assist per il gol di Ikoné. Dalla semifinale di ritorno di Coppa Italia in poi, invece, è tornato a standard di rendimento decisamente insufficienti. Impalpabile a Salerno, confusionario e poco lucido con l’Udinese, deludente con la Juve.

TRE SU CINQUE. Nelle ultime 5 segnature esterne messe a referto dalla Fiorentina, tuttavia, Gonzalez ci ha messo lo zampino 3 volte, come detto, col gol segnato al Napoli che ha sbloccato la gara, l’assist per Ikoné che ha permesso ai viola di tornare avanti, e il suggerimento vincente per Torreira contro l’Inter. Chissà che domenica a San Siro non possa ripetersi.

Intanto, anche in virtù delle difficoltà degli attaccanti di Italiano nel trovare la via del gol (a volte anche nel ricevere palloni da buttare dentro), Gonzalez si conferma il calciatore viola ad aver trovato e provato maggiormente la conclusione in porta. Sono 61 i tiri dell’argentino, con 4 reti all’attivo. Si aggrappa anche a lui la Fiorentina per provare a raggiungere l’Europa, sempre che torni ai livelli mostrati poco più di una settimana fa. E sarebbe già un buon punto di ri-partenza.

Frey su Instagram : ” Non molliamo mai e si arriva fino in fondo “

Frey
Sebastien Frey , ex portiere della Fiorentina

L’ex portierone viola Frey ha scritto un lungo post su Instagram in cui applaude e motiva i giocatori gigliati

Bel post su Instagram di Sebastien Frey. L’ex numero 1 viola ha voluto far sentire la propria vicinanza ai giocatori della Fiorentina in lotta per un posto in Europa, dopo la pesante sconfitta di ieri contro l’Udinese. Il francese sa cosa significhi giocare a Firenze e sa quanto sia importante disputare con la maglia col giglio una competizione internazionale. “Mai mollare, forza viola“, ha scritto Frey.

Barone : ” La squadra deve capire che città e tifoseria ci crede “

barone
Il direttore generale della Fiorentina Joe Barone

Alcune dichiarazioni di Joe Barone : Siamo in un momento particolare . Restiamo uniti per l’Europa . ( fonte : Fiorentina.it )

Queste le dichiarazioni di Joe Barone, riportate da Radio Bruno: “Siamo in un momento particolare: Salernitana e Udinese sono state più brave di noi. Dobbiamo lavorare per le prossime partite, soprattutto per la prossima col Milan. Non dobbiamo mollare ma continuare a crederci. La squadra deve capire che ha un’intera città e tifoseria che ci crede e non ha smesso un attimo di fare il tifo durante l’ultima sfida con l’Udinese“.

Su Commisso: “Arriverà il momento in cui il presidente tornerà in Italia: sta lavorando e sta bene. Ci sentiamo continuamente“.

Sull’Europa: “Ci crediamo, abbiamo una squadra che può fare sempre risultato con tutti“.

Durante l’evento in Palazzo Vecchio anche una battuta sul contratto di Italiano: “Non vedo alcun problema, ne parleremo a fine stagione. I contratti si rispettano, sia quando le cose vanno bene che quando vanno male“.

Italiano : ” Una partita nata male , poi si è complicata di più “

italiano
l’allenatore della Fiorentina Vincenzo Italiano

Il tecnico viola Vincenzo Italiano ha parlato dopo il brutto ko della squadra al Franchi contro l’Udinese . ( fonte : Fiorentina.it )

Vincenzo Italiano ha parlato a Sky dopo Fiorentina-Udinese: “In casa andavamo forte fino a questa partita. Può capitare di incepparsi ma il 4-0 è troppo pesante. Non siamo partiti bene, ho messo giocatori che avevano bisogno di mettere minuti nelle gambe. Ho dato fiducia a chi ha qualità come Torreira, Bonaventura e Odriozola che ci torneranno utili in questo finale. Non siamo stati la solita Fiorentina, è stata una giornata storta ed è giusto perdere“.

Le partite non vanno complicate in questa maniera. Questi risultati non fanno bene ma sono arrivati negli ultimi 20 giorni. Dobbiamo subito dimenticare e ripartire. Abbiamo avuto le nostre opportunità e una partita come questa non può finire 0-4. Questa partita è nata male e poi si è complicata ancora di più. Già da domani prepareremo la partita con il Milan e sono convinto che bisogna guardare avanti“.

Fiorentina-Udinese 0-4 , adesso per i viola l’Europa si allontana .

Fiorentina-Udinese
Fiorentina-Udinese 0-4

Fiorentina-Udinese 0-4: viola in crollo verticale. L’Europa si allontana ( Fonte : La Nazione )

 Dopo Salerno, ancora una giornata da incubo per la Fiorentina di Italiano che viene travolta in casa dall’Udinese. Decisivo il primo tempo in cui i friulani affondano senza fatica nella difesa viola e chiudono sullo 0-2. Nella ripresa i viola ci provano generosamente, ma il gol non arriva. Troppo lenta e involuta la manovra, manca anche un pizzico di fortuna in qualche situazione in area di rigore, ma la prova resta molto insufficiente. Nel finale il tracollo definitivo con l’Udinese che fa poker, prende un palo e spreca anche altri contropiedi. 

La Formazione :

Primo tempo –  Per quanto riguarda le formazioni, a centrocampo recuperano Bonaventura e Torreira (affiancati da Duncan), in attacco Piatek preferito a Cabral. In difesa stop per Igor, gioca Quarta, mentre Odriozola rientra al posto di Venuti.

Al 35′ Torreira perde palla al limite dell’area friulana, scatta  il contropiede friulano, difesa viola scoperta: Udogie tira, Terracciano respinge, palla a Deulofeu che raddoppia. 

Al 39’ci prova Piatek, tiro parato da Silvestri. Al 43′  bello spunto di Odriozola, palla verso Biraghi che al volo spara alto. Al 44′ Odriozola di tacco a un passo dalla porta, facile parata di Silvestri..

Secondo tempo – Italiano prova a correre ai ripari e inserisce Igor, Maleh e Cabral al posto di Milenkovic, Bonaventura e Piatek. Al 2′ bella azione personale di Sottil da sinistra al centro, tiro deviato. Sul corner Cabral devia fuori di poco.

Secondo tempo – Italiano prova a correre ai ripari e inserisce Igor, Maleh e Cabral al posto di Milenkovic, Bonaventura e Piatek. Al 2′ bella azione personale di Sottil da sinistra al centro, tiro deviato. Sul corner Cabral devia fuori di poco.

Fiorentina-Udinese , mercoledì 27 aprile alle ore 18

Fiorentina-Udinese , mercoledi 27 aprile ore 18

 

fiorentina-udinese
Fiorentina-Udinese

 

Fiorentina-Udinese _In contemporanea scenderanno in campo anche Salernitana e Venezia, mentre la sera verranno recuperate Atalanta-Torino e Bologna-Inter

 




La Lega Serie A, attraverso una nota pubblicata sul proprio sito, ha ufficializzato date e orari dei recuperi di Serie A rimasti ancora in sospeso. Tra questi c’è anche Fiorentina-Udinese, confermata per mercoledì 27 aprile alle ore 18:00.

 




Tacconi , il figlio : ” Mio padre muove gli occhi e un pò gli arti “

tacconi
Stefano Tacconi con Walter Zenga

L’ex portiere della Juventus Stefano Tacconi è ricoverato da sabato ad Alessandria per un’emorragia cerebrale ed è in coma farmacologico.

Stefano Tacconi non è uno che molla facilmente. Non lo ha mai fatto e ora arrivano i primi timidi, incoraggianti, segnali. “In questo momento è stabile, ma in coma farmacologico. Ha fatto una TAC lunedì pomeriggio e non ci sono particolari problemi. L’emorragia di sabato è stata fermata, ora dobbiamo attendere la ripresa .

 Ci sono i primi segnali che sono incoraggianti, papà muove un po’ gli occhi e gli arti, ma serve tempo”. A rivelarlo è il figlio Andrea .

Il post su Instagram del figlio Andrea :

Giorno dopo giorno ci sono piccoli miglioramenti – scrive in una story su Instagram il figlio – , anche se i medici hanno detto che questi sono i giorni più delicati. Continuiamo ad essere uniti, per lui”

Serie A , la Juventus vince contro il Sassuolo nel finale di partita .

serie a
Serie A , la juventus in vantaggio nel finale

Serie A : La Juventus vince a Reggio Emilia e blinda il quarto posto. Decide nel finale un gol di Moise Kean .

Serie A : Finale a Reggio Emilia, Sassuolo-Juventus 1-2: decide il gol all’88’ di Moise Kean. Il ritorno al successo vale per i bianconeri il -1 in classifica dal Napoli terzo .

Passaggio lungo dalla difesa di Bonucci per il colpo di testa di Alex Sandro a servire al limite dell’area Moise Kean: l’azzurro si gira attorno a Chiriches e con un diagonale rasoterra trafigge un non perfetto Consigli. È la rete del vantaggio bianconero, Sassuolo-Juventus 1-2

La sfida del Mapei tra Sassuolo e Juventus chiude la 34^ giornata. Berardi e Scamacca impegnano Szczesny che, al 39′, non può nulla sul gol di Raspadori: l’attaccante finalizza sull’assist col tacco di Berardi, ma Dybala pareggia prima dell’intervallo. A inizio ripresa Consigli vola su Morata, poi entra Kean e la ribalta nel finale.

Italiano , i dettagli relativi alla clausola rescissoria dell’allenatore .

Italiano
Vincenzo Italiano

I dettagli relativi alla clausola rescissoria dell’allenatore viola Vincenzo Italiano : ( fonte: Fiorentina.it )

Come riportato da Rai Sport, c’è una clausola rescissoria nel contratto in essere tra Vincenzo Italiano e la Fiorentina. Tale clausola può essere utilizzata dall’allenatore viola dal 1 al 15 giugno. Se l’allenatore presenta un’offerta da 10 milioni pagabili in una sola tranche può costringere la Fiorentina a risolvere il contratto. Attualmente, l’ex allenatore di Spezia e Trapani è legato al club viola fino al 2023 con opzione per il rinnovo fino al 2024.

Il 25 aprile di 27 anni fà la scomparsa di Andrea Fortunato .

Fortunato
Il calciatore della Juventus Andrea Fortunato , scomparso il 25 aprile del 1995

Il 25 aprile del 1995, alla vigilia della trasferta di Firenze, i bianconeri salutarono per sempre il terzino Andrea Fortunato : “Andrea, sei sempre con noi”

Era il 25 aprile del 1995 quando arrivò la notizia che Andrea Fortunato, 23 anni, non ce l’aveva fatta. Il terzino della Juve, di Salerno ex Genoa, aveva combattuto a lungo contro la leucemia e, proprio quando sembrava stare un po’ meglio, arrivò la batosta per tutto il mondo del calcio, non solo per quello bianconero. 

A distanza di 27 anni, il sito ufficiale della Juve lo ha voluto ricordare con alcune commosse parole, come accade ogni anno.

Sono passati 27 anni :

Ecco le parole che appaiono oggi sul sito bianconero: “Ventisette anni. Sono passati ventisette anni da quel 25 aprile del 1995, quando Andrea Fortunato ci lasciò. Ci manca tutto di lui: la sua semplicità, il suo essere così genuino, la sua indescrivibile forza d’animo che non lo abbandonò mai, neanche nel momento in cui dovette affrontare quella terribile malattia così crudele e ingiusta che lo portò via a soli 23 anni.

Ed è impossibile che non sia così, perché quel giorno il destino ci portò via prima di tutto un amico, un ragazzo d’oro che vide sfumare troppo presto il suo sogno più grande: quello di continuare a giocare e a vincere con la maglia della Juve. Caro Andrea, ci manchi tanto. E così sarà per sempre. Oggi, però, vogliamo ricordarti con il sorriso, con quel sorriso che ti ha sempre accompagnato e che tutti noi continueremo a ricordare con enorme affetto”.

Fiorentina : Possiamo ancora qualificarci in l’europa ? ( sondaggio )

Atalanta Fiorentina , fiorentina
L’esultanza di Pjantek dopo il go
l

La Fiorentina ancora in corsa per l’Europa League ? Credi che possiamo farcela ?

Credi ancora nel sogno europeo ?
10 votes · 10 answers

Le parole del mister Italiano : “Meritiamo la qualificazione in Europa”

 “Avevo la percezione che il secondo tempo non potesse terminare senza neanche un tiro in porta dell’avversario. Tutti in quel momento devono alzare il livello di attenzione, soprattutto chi gioca vicino l’area di rigore. Infatti abbiamo preso gol nell’unica conclusione in porta arrivata nei secondi 45 minuti”. Italiano poi commenta la classifica

Stiamo facendo una buona stagione, poi se il finale di campionato dovesse permetterci di arrivare in zona Europa, nella quale stazioniamo da inizio anno, la stagione diventerà fantastica. Se dovessimo qualificarci per le coppe europee, cosa che meritiamo, arriverà anche l’abitudine a giocare ogni tre giorni”.

Borja Valero : ” Una sconfitta che peserà tanto per l’Europa “

Borja Valero
Borja Valero , l’ex calciatore della Fiorentina

Le parole dell’ex capitano viola Borja Valero : ” La sconfitta di Salerno sicuramente peserà per il sogno europeo . ( fonte : Fiorentina.it )

Borja Valero ha commentato a DAZN la sconfitta della Fiorentina a Salerno: “Nel secondo tempo la Fiorentina si è svegliata e ha cominciato a fare ciò che doveva. Ma per un errore ha preso il secondo gol da parte di Bonazzoli. Questa sconfitta pesa tanto per il sogno europeo della Fiorentina“.