Crea sito

Oliveira : ” Vlahovic ? E’ forte , ma non da paragonare a Batistuta”

oliveira
L’ex viola Luis Oliveira

L’ex attaccante viola Lulù Oliveira ha cosi dichiarato durante un’intervista : ( fonte : Violanews )

Le parole dell’ex attaccante della Fiorentina Lulù Oliveira :  Benevento ha staccato la carrozza da solo in attacco. Ha futuro. Il terzo gol racchiude grande visione, un bellissimo tiro a giro, spettacolare. Sta crescendo, ma manca il sostegno del centrocampo e di un secondo attaccante. 

Da solo può fare cose eccezionali ma se non è in giornata serve uno vicino a lui. Paragoni?  E’ diverso da Bati. E poi il re Leone non si tocca. Vlahovic è un ragazzo giovane, sta crescendo e speriamo possa migliorare ancora restando qualche hanno a Firenze. Ha capacità ma deve dimostrare ancora, la carriera è lunga e non deve pensare di essere arrivato .

Fabrizio Corsi , presidente dell’Empoli , su Dusan Vlahovic .

La responsabilità se l’è presa Prandelli che ha costruito in Vlahovic il centravanti del futuro. Il merito della crescita di Dusan è quella del mister e di chi ha sostenuto la sua scelta.

Juventus-Fiorentina 0-3
Vlahovic in gol dopo 3’minuti

Quando uno sbaglia, con le qualità che ha uno come il serbo, deve essere sostenuto e non crocifisso come è successo…  Dusan poteva mollare benissimo nella situazione in cui si era trovato, si parlava di Verona e altre destinazioni, mentre adesso è visto come uno dei giovani più forti di Europa

Antognoni su Instagram : ” Complimenti ai ragazzi per la vittoria “

Giancarlo Antognoni
Il club manager Giancarlo Antognoni

Il club manager della Fiorentina Giancarlo Antognoni ha cosi commentato la vittoria di sabato contro il Benevento :

Giancarlo Antognoni ha espresso tramite Instagram la sua soddisfazione per la vittoria della Fiorentina sul campo del Benevento. Il dirigente viola ha voluto fare così i complimenti ai ragazzi di Prandelli: “Complimenti ai ragazzi per l’impegno e la vittoria“.

Batistuta : ” Volevo vincere con la Fiorentina e entrare nella storia “

“Non è importante cosa ho fatto in una partita particolare con questa maglia, ma come l’ho difesa. Ci ho messo il cuore per una città che mi ha dato il cuore”. Gabriel Batistuta .

Il salto tra i professionisti avviene con l’ingaggio nel Newell’s Old Boys, ad opera dello scopritore di talenti Jorge Griffa, che porta a Rosario il giocatore per darlo in mano a mister Marcelo Bielsa.

L’esperienza del diciottenne però non sarà delle migliori, anche perché il ragazzo ha problemi nel mantenere il peso forma. Le cose non andranno meglio neppure con il suo trasferimento nella capitale, dove, con la maglia del River Plate, verrà messo fuori rosa da un mostro sacro del fútbol argentino come Daniel Passarella.

gabriel batistuta
Gabriel Batistuta, Fiorentina

Colui che ormai è conosciuto come Batigol trascina la selezione albiceleste alla vittoria, diventando capocannoniere della competizione con 6 reti, e scatenando su di sé un’asta che coinvolge varie big europee. A spuntarla però è la Fiorentina, guidata da Mario Cecchi Gori

cecchi gori
Vittorio Cecchi Gori insieme a Gabriel Omar Batistuta

 Il presidente e produttore cinematografico si incarica così di regalare alla tifoseria viola, ancora ferita per la cessione di Baggio alla Juventus dell’anno precedente, un nuovo diamante grezzo da raffinare in riva all’Arno.

Firenze s’innamora in una domenica del gennaio ’92, quando vede il ragazzo dalla folta chioma bionda correre a perdifiato sotto una Curva Fiesole in estasi. Il pallone appena insaccato in rete, con un’incornata, ha trafitto gli acerrimi avversari bianconeri, in quella che per il popolo gigliato è la partita.

“Questo record mi consente di entrare nella storia del calcio italiano. Magari tra vent’anni verrete a cercarmi nella mia fazenda a Reconquista perché ci sarà un nuovo Batistuta che cercherà di migliorare il mio primato”.

Dopo un anno di assestamento, nel 95-96 la Fiorentina di Ranieri è pronta per il salto di qualità. Oltre alla certezza del Re Leone, ormai ambito da mezza Europa, il gruppo può contare sulla classe sopraffina di Manuel Rui Costa, su Ciccio Baiano come spalla ideale dell’argentino e su Francesco Toldo a presidiare la porta.

“Avrei vinto il Pallone d’Oro se fossi stato nel Barcellona o nel Manchester United, ma volevo vincere con la

. Volevo conquistare il campionato con una piccola squadra ed entrare nella storia”.

Finita l’euforia per la coppa europea, a marzo, si avvicina il momento dei saluti. A trentun anni, per Gabriel è giunto il momento di una nuova avventura, per tentare di chiudere la carriera senza il rimpianto di lasciare la casella degli scudetti vinti a quota zero, ché sarebbe una bestemmia per il centravanti più forte della sua generazione. L’ultimo treno da prendere sarà la Roma di Franco Sensi, che per averlo sborserà 70 miliardi di lire, battendo la concorrenza di Inter e Lazio .

Altri articoli su Gabriel Batistuta

Ronaldo , il portoghese colpisce Cragno con la gamba alta, era espulsione

Cristiano Ronaldo
Il calciatore della Juventus Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo colpisce il portiere del Cagliari Cragno con un calcio in pieno volto , per lui solo un ammonizione .

Ronaldo. Il portoghese ha colpito Cragno con la gamba alta nell’area del Cagliari, provocando al portiere del Cagliari una ferita sul volto. Imprudente per Calvarese l’intervento di CR7. Ronaldo si è subito scusato con Cragno e poi ha avuto un lungo dialogo con l’arbitro .

Nessuna protesta, il portoghese si è accorto immediatamente di aver alzato troppo la gamba. Niente vigoria sproporzionata per Calvarese, altrimenti sarebbe stato da rosso. Intervento al limite del portoghese, ha rischiato l’espulsione per l’entrataccia ai danni del portiere avversario.

Calcio di rigore per la Juventus. Morata in profondità per Ronaldo che in area di rigore tocca il pallone prima di Cragno e viene steso dallo stesso portiere del Cagliari in tuffo. Calvarese non ha dubbi e concede il penalty ai bianconeri, il Var conferma. Nessuna protesta dei giocatori del Cagliari, Ronaldo era in anticipo sul portiere avversario.

Bertoni : ” Pezzella, speriamo che possa riprendersi è un buon giocatore “

Daniel Bertoni
L’argentino ex viola Daniel Bertoni

Le parole dell’ex Fiorentina Daniel Bertoni in una recente intervista : ( fonte : Violanews )

 L’ ex viola Daniel Bertoni è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno. Queste le sue parole: “Inter troppo superiore? Sono d’accordo ma non vuol dire nulla perché la Fiorentina deve giocare sempre e comunque con fiducia. Si poteva fare di più, peccato per la traversa colpita. 

 Sono contento per Martinez Quarta, si è adattato subito alla città. E’ un giocatore di qualità e di quantità. Pezzella? Lo vedo un po’ giù, non molto bene. Speriamo che possa riprendersi perché a me piace, è un bravo giocatore. La Fiorentina ha bisogno di un regista in mezzo al campo e di un centravanti dal peso calcistico.

Dragowski? E’ quasi sempre eccezionale, quando arrivano tanti tiri il portiere deve essere una delle figure di riferimento. Commisso? Per la società ha fatto cose molto buone come il centro sportivo e le intenzioni sullo stadio, ma la gente vuole vincere qualcosa o qualificarsi in Europa”.

Ronaldo : ” I veri campioni non si piegano mai , la storia non si cancella “

Cristiano Ronaldo
Il calciatore della Juventus Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo è tornato a parlare , cinque giorni dopo l’eliminazione dalla Champions League , queste sono le sue parole :

Rispetto al numero di cadute che fai nella vita, è più importante quanto velocemente ti rialzi e i veri campioni non si piegano mai perché la storia non si cancella – ha scritto il portoghese – il nostro focus è già a Cagliari e a tutto ciò che ancora si può raggiungere in questa stagione“.

E’ deluso come tutti perché l’eliminazione dell’altra sera è stata una bella botta, ma si è allenato bene e penso abbia recuperato per domani: la nostra stagione non è finita con l’uscita dalla Champions, vogliamo lottare fino alla fine per il campionato e abbiamo l’obiettivo della coppa Italia. Dobbiamo ripartire con entusiasmo, in carriera ho vissuto momenti del genere e so che questo è il modo per superare le grandi delusioni“.

Articoli simili

Vlahovic : ” Solo io so quanto mi sta aiutando Ribery , grazie campione “

Vlahovic
Dusan Vlahovic

Dusan Vlahovic ringrazia Ribery : Solo io so quanto mi stai aiutando .

Dusan Vlahovic ringrazia Franck Ribery , dopo la gara contro il Benevento vinta per 1-4 grazie alla sua tripletta .

Queste sono le sue parole : Solo io so quanto mi stai aiutando , che sei sempre li a dare una mano , e che esempio sei . Grazie per tutto campione vero . Andiamo avanti ancora più forti .

Benevento – Fiorentina 1-4

E’ una sensazione incredibile, la cosa più importante però sono i tre punti. Sono contento per la tripletta, la dedico alla mia famiglia. Eravamo consapevoli di ciò che serviva, era importante entrare in partita con il ritmo giusto e ci siamo riusciti.

Ancora su Ribery :

E’ un campione che ha vinto tutto, ma per me è più importante la persona. Ci spinge sempre a non mollare mai, se facciamo un passo indietro lui ne fa uno avanti. Il terzo gol è venuto spontaneo, ho stoppato, ho visto lo spazio e ho tirato. 

Mi è riuscito, sono contento anche per Dragowski che ha fatto assist. Con la mia tripletta, fanno dieci punti bonus al fantacalcio.

Prandelli : ” Vlahovic , il merito è solo suo . Il terzo gol è stato di qualità “

Vlahovic , prandelli
Il giocatore della Fiorentina Dusan Vlahovic

L’allenatore della Fiorentina Cesare Prandelli commenta cosi la vittoria contro il Benevento :

Parla così Cesare Prandelli a Sky dopo il 4-1 a Benevento, partendo dalla tripletta di Vlahovic: “Il merito è solo suo, si allena con grande determinazione, ascolta. Poi il terzo gol è solo qualità, o le hai o non le puoi inventare. Deve trovare ora altra tranquillità, non strafare. 

Su Franck Ribery :

 Lo scherzo con Franck al cambio: “Mi ha detto che avrebbe potuto fare 90′, gli ho detto che sono abbastanza vecchio e non ho calcolato bene il tempo. Lui mi ha detto che anche lui è vecchio, e ci siamo abbracciati”.

Con la società ci siamo arroccati, abbiamo cercato di fare gruppo tra di noi. All’esterno ci sono sempre tante situazioni da tamponare, ma a me piace fare il mio lavoro a viso aperto”.

Benevento-Fiorentina , sabato 13 marzo alle ore 18

 

Benevento-Fiorentina
Benevento-Fiorentina , sabato 13 marzo ore 18

 

Sabato 13 marzo alle ore 18 Benevento-Fiorentina , gara valida per l’ ottava giornata di campionato ( ritorno )

 

9ª Giornata Ritorno
Domenica 21 marzo 2021 ore 18.00 Fiorentina-Milan Sky

10ª Giornata Ritorno
Sabato 3 aprile 2021 ore 15.00 Genoa-Fiorentina Sky

Aquilani , mister della Fiorentina Primavera positivo al Covid-19

primavera , Aquilani
L’allenatore della Fiorentina primavera Alberto Aquilani

L’allenatore della Fiorentina Primavera Alberto Aquilani è positivo al Covid-19 : ( fonte : Fiorentina.it )

Alberto Aquilani , allenatore della Fiorentina Primavera , è risultato positivo al tampone per il Coronavirus .

L’allenatore, completamente asintomatico, è già in isolamento. Il gruppo squadra della Fiorentina Primavera entrerà ora, quindi, in bolla e continuerà a seguire tutto l’iter previsto dai protocolli sanitari.

Astori ,chiesto processo per tre indagati per falso certificato .

Davide Astori capitano della Fiorentina
Davide Astori il capitano della Fiorentina

Il capitano della Fiorentina Davide Astori vittima di un infarto. In questo caso l’accusa è di avere falsificato un certificato .

La procura di Firenze ha chiesto il processo anche per il secondo filone di indagine aperto sulla morte di Davide Astori, il capitano della Fiorentina trovato senza vita il 4 marzo del 2018 nella sua camera di albergo a Udine, dove era in ritiro con la squadra. Gli inquirenti hanno chiesto il rinvio a giudizio di tutti e tre gli indagati, il professor Giorgio Galanti, in veste di direttore sanitario della Medicina dello Sport dell’azienda ospedaliero universitaria di Careggi, Pietro Amedeo Modesti, che gli è succeduto nell’incarico, e il medico dello sport Loira Toncelli.

Il processo è stato chiesto per Giorgio Galanti, medico pratese, ex direttore sanitario di medicina dello sport

.del policlinico fiorentino Careggi, per il suo successore Pietro Amedeo Modesti e per il medico dello sport Loira Toncelli. L’udienza davanti al gup è fissata per il 21 ottobre. I pm fiorentini ipotizzano il falso materiale riguardo un referto medico relativo allo strain .

Sulle cause della morte del calciatore, trovato senza vita il 4 marzo 2018 nella sua camera di albergo a Udine,

era già stata resa nota la perizia del tribunale di Firenze. Le anomalie emerse durante la prova da sforzo potevano essere approfondite con l’holter cardiaco, si legge nel docimento, ma anche in quel caso la patologia che affliggeva Davide Astori sarebbe stata difficilmente intercettabile.

Coronavirus : Aumentano i ricoveri in terapia , 373 le vittime

coronavirus
Nuovi aggiornamenti per coronavirus

Nuovi casi di Coronavirus in Italia : Aumentano i contagi e i ricoveri in terapia intensiva . I decessi di ieri sono stati 373

Sono 25.673 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 22.409. Le vittime sono state 373, ieri erano state 332. 

Sono stati effettuati 372.217 tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 361.040. Il tasso di positività (rapporto positivi/test) odierno è del 6,9%, ieri era stato del 6,2%, quindi oggi in aumento dello 0,7%.

Sono 266 gli ingressi in terapia intensiva per il Covid-19 nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Il saldo tra ingressi e uscite è di 32 pazienti in più. In totale in rianimazione ci sono ora 2.859 persone. Nei reparti ordinari (pneumatologia e malattie infettive) sono invece aumentati i pazienti di 365 unità rispetto a ieri, portando il totale a 23.247.

Chiesa : Al prossimo assist scatta l’obbligo del riscatto da parte della Juve

milan-juventus , chiesa
La doppietta di Federico Chiesa

E’ come se stesse continuando a segnare per la Fiorentina Federico Chiesa. Questione di bonus . ( fonte ; Fiorentina.it )

Federico Chiesa fa male vederlo giocare così come sta facendo alla Juventus, ma questo rendimento sta contribuendo ad aumentare l’incasso della Fiorentina. 35 presenze complessive, 12 gol e 9 assist per lui fin qui. Ancora un servizio vincente per un compagno, quindi, e scatterà una delle tre condizioni che comportano l’obbligo di riscatto e il versamento, tra un anno, dei 40 milioni.

Per la Fiorentina non c’erano alternative. Dopo averlo trattenuto con la forza nell’estate del 2019, i viola (davanti alla ferma volontà del giocatore di andarsene) non potevano più evitare la cessione. Non a caso, dopo la famosa partita di Verona (novembre 2019) quando Montella parlò di un ragazzo che «non stava bene né fisicamente né mentalmente», fu Joe Barone a stringere il patto con Federico. «Dai il massimo fino a fine stagione, poi ti lasceremo andare».

Iachini : ” Se Commisso mi richiamasse , non penso ad un ritorno “

iachini
L’allenatore della Fiorentina Beppe Iachini

L’ex allenatore della Fiorentina Beppe Iachini ha cosi parlato :

Le parole dell’ex allenatore viola Beppe Iachini : Auguro ai viola le migliori fortune . Sono consapevole di aver fatto di tutto per il bene della Fiorentina, non mi rimprovero nulla. L’anno scorso la squadra è stata condizionata in modo pesante dal Covid e abbiamo fatto una media da Europa.

Se Commisso richiamasse? Con il Presidente ho mantenuto un ottimo rapporto. Ma non ci penso: tifo per Prandelli e tutta la Fiorentina affinché possa fare bene.

Chiesa : ” Eliminazione ingiusta , abbiamo sbagliato ma meritavamo noi .

juventus , chiesa
Il giocatore della Juventus Rodriguo Bentancur

Federico Chiesa dopo l’eliminazione dalla Champions League ha rilasciato queste dichiarazioni :

A Federico Chiesa non bastano una grande prestazione e i meritatissimi complimenti ricevuti. E’un’eliminazione che fa malissimo. “Non mi porto a casa nulla di positivo stasera. Volevo passare, come voleva passare tutta la squadra. Alla fine non ci siamo riusciti, c’è grande rammarico perché dopo il primo tempo e i due tempi a Oporto che non sono stati da Juve, meritavamo noi. Champions League , la Juventus vince ma non passa il turno .

La traversa ci Cuadrado

 Penso alla traversa di Cuadrado e ad altre azioni dove poteva andare meglio, ma alla fine abbiamo sbagliato. Perché se non avessimo sbagliato saremmo ai quarti. Ora pensiamo al campionato e alla finale di Coppa Italia. Io credo ancora allo scudetto come tutta la squadra, adesso ne veniamo fuori con una grande prestazione a Cagliari, perché questo è il calcio, giochiamo tra 4 giorni e c’è da ridimostrare che la Juve non molla mai”.

Le parole di Cuadrado

“Secondo me – commenta il colombiano – abbiamo iniziato bene, se Morata avesse fatto gol dopo pochi minuti magari cambiava tutto. Sono orgoglioso della squadra, della voglia che ha dimostrato in campo e penso che è quella voglia che dobbiamo mantenere anche in campionato. La mia traversa? Ci ha girato male. Dobbiamo rialzare la testa perché siamo dei campioni e una grande squadra” .

Champions League , la Juventus vince ma non passa il turno .

Quadrado , Champions League
I giocatori della Juventus , Quadrado e Alex Sandro

Champions League : La Juventus vince ai supplementari per 3-2 , ma non basta per passare il turno .

Champions League : Nei 90 minuti finisce con l’unico risultato possibile per andare ai supplementari ovvero 2-1 per la Juventus (che all’andata aveva perso appunto per 2-1). In vantaggio il Porto con il rigore di Oliveira, poi la doppietta di Chiesa a portare la Juve ai supplementari. E portoghesi in 10 dal 54′ minuto.

Dopo i 90 minuti regolamentari arriva il gol ancora di Olivera per il 2-2 del Porto e pochi secondi dopo il definitivo 3-2 firmato da Rabiot. Risultato delle due partite di 4-4 ma passa il Porto per i gol in trasferta.

Nell’altro ottavo di finale avanti il Borussia Dortmund che dopo la vittoria a Siviglia pareggia in casa per 2-2.

Le parole di Federico Chiesa

Il migliore in campo: “Qualcosa abbiamo sbagliato, ma meritavamo noi”. Il colombiano: “Ora pensiamo a campionato e Coppa Italia”. De Ligt: “Noi fuori troppo presto”

“Non mi porto a casa nulla di positivo stasera. Volevo passare, come voleva passare tutta la squadra. Alla fine non ci siamo riusciti .

Ribery : ” Non molliamo mai ragazzi . Diamo tutto fino alla fine “

Franck Ribery
L’attaccante della Fiorentina Franck Ribery

Il messaggio post ato sui social di Franck Ribery per incoraggiare sia la squadra che i tifosi :

Non molliamo mai, dai ragazzi. Ora continuiamo a dare tutto fino alla fine, un blocco unico, Tifosi, Squadra e Società

Fiorentina : Le prossime gare della Fiorentina e dove vederle .

dazn , fiorentina
Le emittenti Sky e Dazn

Le prossime gare della Fiorentina e dove vederle :

 il programma delle gare della Fiorentina, con la relativa emittente televisiva dove poterle seguire:

8ª Giornata Ritorno
Sabato 13 marzo ore 18.00 Benevento-Fiorentina Sky

9ª Giornata Ritorno
Domenica 21 marzo 2021 ore 18.00 Fiorentina-Milan Sky

10ª Giornata Ritorno
Sabato 3 aprile 2021 ore 15.00 Genoa-Fiorentina Sky.

Corvino : ” Mai trovato a vivere un campionato con tanta sofferenza “

Corvino
L’ex Ds viola Pantaleo Corvino

L’ex Dg viola Pantaleo Corvino si è cosi espresso sulla attuale situazione della Fiorentina : ( fonte : Fiorentina.it )

Pantaleo Corvino oggi ha parlato a Radio Sportiva. Tra le altre cose, si è espresso anche sul suo passato in viola: “Nel mio secondo ciclo si è lavorato senza tanto entusiasmo ambientale, eppure nell’ultimo anno a gennaio eravamo ancora in corsa per l’Europa. Io non mi sono mai trovato a vivere un campionato di sofferenza dall’inizio come sta accadendo adesso, ma per affetto auspico che la Fiorentina possa riprendersi presto”.

Baiano : ” Fiorentina , una squadra che non ha coraggio “

Baiano , fiorentina
Francesco Baiano

L’ex viola Francesco Baiano ha cosi parlato dopo il pareggio della Fiorentina contro il Parma : ( fonte : Violanews )

L’ex Fiorentina Francesco Baiano : “Sono molto preoccupato. A Udine abbiamo perso non giocando, oggi invece un pareggio contro una squadra che ha una marea di problemi. È una squadra che non ha coraggio e che non propone calcio, che aspetta gli eventi e poi gli va dietro. 

La Fiorentina non ha avuto carattere nel pareggiare nel finale, è il Parma che si è pareggiato da solo la partita. In questo momento ci salviamo più per demeriti degli altri che per meriti nostri“.

Prandelli : ” Commisso arrabbiato ? Non mi risulta “

Prandelli
Il tecnico viola Cesare Prandelli

L’allenatore della Fiorentina Cesare Prandelli ha cosi commentato la gara di ieri contro il Parma :

Le parole del tecnico viola Cesare Prandelli : Sono più ottimista adesso di un mese fa, abbiamo dimostrare di esserci calati nella parte. Sappiamo che c’è da lottare, la voglia di portare a casa un punto è stata importante, prendere gol così velocemente dopo il vantaggio andava evitato.

Il Parma ha dato tutto quello che poteva, prendere quella rete è stato particolarmente difficile, dovevamo difendere con più veemenza. Non so se abbiamo cali di tensione o valutazioni errate, oggi abbiamo preso un contropiede partendo da superiorità numerica, quando hanno palla gli altri siamo troppo ottimisti, ci vuole più attenzione. Non ho ancora sentito Commisso oggi, l’ho sentito qualche giorno fa, oggi Barone ha fatto un bel discorso alla squadra, siamo molto uniti e dobbiamo recuperare i giocatori. Prandelli : ” Commisso è molto deluso per tutte le critiche “

Poi penseremo a sabato, avremo un altro scontro diretto. Commisso arrabbiato? Non mettiamo ulteriori tensioni, c’è tensione in città, dire che ci sono voci negative è sbagliato, altrimenti il presidente ci avrebbe chiamati e ci avrebbe tirato su. Partite come quella di oggi sono all’ultima spiaggia, a questo punto del campionato vanno portati a casa i punti e lo sappiamo. Noi oggi avevamo assenze importanti come Castrovilli, Ribery e Kouamè, non è stata una nostra volontà quella di abbassarci, loro venivano a saltarci addosso sulle seconde palle.

Fiorentina , 4 sconfitte nelle ultime 5 partite . Continuano le contestazioni

fiorentina
Le prossime gare della Fiorentina

 I tifosi si sono fatti sentire, così come Commisso . Quattro sconfitte nelle ultime 5 gare per la Fiorentina :

Clima tutt’altro che sereno intorno alla Fiorentina. Non fosse altro per le 4 sconfitte nelle ultime 5 partite, per un vantaggio sulla terz’ultima che si è dimezzato nell’ultima settimana (da 10 a 5 punti) con due partite-verità all’orizzonte, contro Parma e Benevento. 

“Rispettate la maglia”, recitava lo striscione dei tifosi di un paio di giorni fa. Mentre oggi è andata in scena una contestazione di circa 150 persone, la prima, vera, della gestione Commisso, fuori dal centro sportivo, mentre la squadra svolgeva l’allenamento di rifinitura. Tifosi viola ai campini , intonavano : ” Rispettate la maglia “

Le parole di Commisso

Commisso. “Quando parla un presidente va ascoltato. I messaggi che manda sono dettati dalla situazione e dalle difficoltà”, ha sottolineato Prandelli. Quando Commisso ha parlato prima della partita ha detto cose forti, come è giusto che sia. 

Quando Commisso ha parlato prima della partita ha detto cose forti, come è giusto che sia. Io penso che nello spogliatoio ci si deve dire tutto quello che si deve dire“. Rocco aveva parlato alla squadra anche prima della Roma, utilizzando anche parole dure. Tra l’altro facendo passare in maniera chiara il messaggio anche a stampa e tifosi. Come a dire: la pazienza è a limite, è bene che si sappia‘Rocco ha sempre difeso tutti, ma non sa fino a quando potrà farlo se le cose continueranno così’, il messaggio fatto passare da casa viola prima dell’ultima gara.

Tifosi viola ai campini , intonavano : ” Rispettate la maglia “

Fiorentina , tifosi viola
Fiorentina , il nostro sondaggio

Tifosi viola ai Campini: “Rispettate la maglia”. Domani la sfida col Parma : ( fonte : TuttoMercato Web )

Circa 150 tifosi della Fiorentina si sono ritrovati all’esterno del Centro Sportivo della Fiorentina per intonare cori come: ‘Rispettate la nostra maglia’ o ‘Se andiamo in B vi facciamo un c..o così”.
I tifosi viola hanno chiesto alla squadra di approcciare nel migliore dei modi il match di domani contro il Parma .

convocati per la sfida contro il Parma :

Il tecnico della Fiorentina Cesare Prandelli ha diramato la lista dei convocati in vista del delicato match con il Parma, in programma domani alle ore 15:00 all’Artemio Franchi di Firenze . Viviano : ” Fiorentina ? Non bisogna piangersi addosso e fare drammi “

Portieri: Dragowski, Rosati, Terracciano.

Difensori: Barreca, Biraghi, Caceres, Malcuit, Milenkovic, Martinez Quarta, Olivera Maxi, Pezzella, Venuti.

Centrocampisti: Amrabat, Bianco, Bonaventura, Eysseric, Pulgar, Valero Borja.

Attaccanti: Callejon, Montiel, Munteanu, Vlahovic

Il Divin Codino , il film su Roberto Baggio : In uscita il 26 maggio

Baggio , il divin codino
Baggio , con la maglia della nazionale

‘Il Divin Codino’ è un racconto dei momenti apicali vissuti dall’ex fantasista veneto :

L’uscita de ‘Il Divin Codino’ è prevista per il 26 maggio 2021 e sarà visibile per tutti sulla piattaforma streaming a pagamento Netflix.Roberto Baggio , foto , interviste e novità sul divin codino .

Diretto dalla regista Letizia Lamartire, è un racconto dei momenti apicali vissuti dall’ex fantasista veneto, passando anche per le cadute rovinose come il rigore sbagliato nella finale dei Mondiali 1994 contro il Brasile a Pasadena.

Il personaggio centrale, ovvero Roberto Baggio, sarà interpretato dall’attore Andrea Arcangeli, già noto per la partecipazione alla serie tv ‘Romulus’. Nel cast troviamo anche Valentina Bellè, Antonio Zavatteri, Thomas Trabacchi e Andrea Pennacchi.

Astori grazie di tutto capitano , sempre nei nostri cuori .( video )

Astori
Il capitano della Fiorentina Davide Astori

Fiorentina e Roma si fermano per ricordare Davide Astori :

Al minuto 13 di Fiorentina-Roma, le due squadre si sono momentaneamente fermate (mettendo il pallone in fallo laterale) per ricordare con commozione Davide Astori, ex di entrambe le squadre tragicamente scomparso il 4 marzo del 2018. Per l’occasione grande emozione all’interno del terreno di gioco e più in generale dello stadio Franchi.

FIORENTINA-ROMA. “Per sempre con noi”: l’immagine di Davide Astori sul maxischermo del Franchi e l’omaggio di viola e giallorossi, che si fermano al minuto “13” – come il suo numero di maglia – per ricordare l’amatissimo e sfortunato giocatore.

L’immagine sullo schermo al franchi

L’applauso dalla panchina al minuto 13°

I nostri ultimi articoli

Castrovilli , per il numero 10 viola una lesione muscolare .

castrovilli
Gaetano Castrovilli , cantrocampista della Fiorentina

Gaetano Castrovilli e Igor sottoposti ad accertamenti diagnostici .

Gaetano Castrovilli e Igor Julio Dos Santos usciti infortunati dall’ultimo impegno contro la Roma:

per il numero 10 viola lesione muscolare di primo grado al semitendinoso della coscia sinistra per il numero 10,

mentre il difensore brasiliano ha accusato una lesione traumatica di secondo/terzo grado del muscolo pettineo associata ad una lesione di secondo grado del muscolo grande adduttore della coscia destra.

Lo ha reso noto il club viola con una nota ufficiale che ha spiegato anche come i calciatori abbiano già iniziato le terapie del caso e che le loro condizioni verranno valutate nuovamente nei prossimi giorni.

Viviano : ” Fiorentina ? Non bisogna piangersi addosso e fare drammi “

viviano
Emiliano Viviano

L’ex portiere della Fiorentina Emiliano Viviano ha commentato cosi il momento difficile della squadra : ( fonte : Violanews )

Emiliano Viviano, portiere del Fatih Karagumruk, è intervenuto in diretta a Stadio Aperto, trasmissione di TMW Radio: Non ho visto l’ultima perché eravamo in viaggio, so che non hanno fatto male: le ultime prestazioni non mi sono dispiaciute ma ci sono i problemi di una squadra che non gioca per il suo obiettivo. Paura e sfiducia, ma l’importante è non piangersi addosso e non fare drammi”.

Articoli recenti :

Juventus , nuovo positivo nel club bianconero , tutti sotto controllo .

juventus
Il giocatore della Juventus Rodriguo Bentancur

Nuovo positivo nella Juventus , l’uruguaiano Rodrigo Bentancur . Tutti sotto controllo :

Rodrigo Bentancur è risultato positivo al Coronavirus. Il centrocampista uruguaiano è in isolamento e asintomatico, rende noto sul proprio sito la Juventus, e “rimane in contatto con le Autorità Sanitarie in attuazione dei protocolli previsti per consentire le attività di allenamento e di gara del gruppo squadra“. Il prossimo giro di tamponi dirà se in casa bianconera ci sono altre positività. La formazione guidata da Andrea Pirlo ospiterà la Lazio sabato sera.

Commisso : ” Sono deluso di Chiesa , ho sentito suo padre ma non lui “

Rita Antognoni : ” Quando Giancarlo rifiutò la Juventus “

Ravanelli : Chiesa ? In lui il giusto spirito Juventino

Saponara , ricorda Astori con una lettera emozionante .

saponara
Astori e Saponara

L’ex calciatore della Fiorentina Riccardo Saponara ha ricordato Davide Astori con una toccante lettera : ( fonte : Fiorentina.it )

Riccardo Saponara, sulle colonne di Cronache di Spogliatoio. Il giocatore dello Spezia, molto legato all’eterno capitano della Fiorentina, ricorda Davide Astori con parole meravigliose:

«Ricky, hai visto? La La Land ha vinto l’Oscar. Chissà se lo merita davvero». «Non lo so Asto, ma appena esce in Italia ce lo dobbiamo vedere per forza. E lo giudichiamo senza pietà, come sempre». «Va bene Ricky, vediamo se davvero si è meritato l’Oscar». 

Se penso alla vita che si ferma improvvisamente che ti lascia senza fiato e si spezza senza chiedere il permesso, penso a questo momento. Perché Davide era arredatore di interni, esperto di cinema di nicchia, cuoco, amante delle serie tv, il classico tuttologo. Non c’era cosa che non conoscesse.

Un tipo strano per il calcio, ma il mio tipo preferito. Come ripeteva sempre, lui si sentiva un designer che nel tempo libero diventava calciatore. Se penso alla vita che ti lascia senza lo spazio di recuperare il tempo perduto, penso a La La Land. Il film che avrei dovuto vedere con Asto, il film che ho visto da solo. Una sensazione di impotenza, di privazione. L’ho guardato tante volte in questi anni. 

Ha un significato speciale per me: per la relazione con la ragazza dell’epoca, per il significato in sé del film. Per quell’amico a cui avevo promesso un giudizio. Asto, sì, te lo posso dire: merita davvero l’Oscar.

Sono passati tre anni e mi manca la tua spalla. Eravamo seduti accanto in sala pranzo, e sai che spesso mi appoggiavo a te come si fa con un fratello maggiore. Mi hai dimostrato di essere una persona unica, un leader diverso. Come quella volta in cui ho firmato con la Fiorentina. Il Team Manager mi inserì nel gruppo WhatsApp ed ero soltanto un numero nella rubrica di molti, come accade quando si cambia squadra. Un +39 anonimo dentro a un cellulare. E invece no: tu chiedesti il mio contatto e mi scrivesti subito.

Per qualsiasi cosa, conta pure su di me». Parole semplici, ma che in quel momento mi hanno fatto sentire meno solo. Non ci conoscevamo, ma lo spavento che provavo nell’entrare in uno spogliatoio nuovo dopo tre anni a Empoli fu spazzato via in un secondo. Mi hai sempre dimostrato cosa significasse per te essere un amico, nei piccoli gesti quotidiani. Te lo avevo detto quel giorno: «Guarda che oggi non gioco». 

Tu, invece, testardo, mi ripetevi che sarei stato titolare. Lo facevi per me, lo so, ma alla fine il mister mi mandò in tribuna, addirittura. A volte rileggo quel messaggio che mi inviasti durante il tragitto verso lo stadio: «Stai andando bene, stai crescendo. Oggi non giochi, ma sei sulla strada giusta per tornare al tuo livello. Continua così».

Sapevi motivare, sapevi riprendere, sapevi quando arrabbiarti, sapevi quando scherzare, e come farlo. Come quel sabato sera a Udine. Io, te e Marco (Sportiello, ndr) a cazzeggiare. Abbiamo parlato un po’ e poi vi siete messi a giocare alla Play. Maledetti. Lo sapevate che non mi piaceva giocarci, vi odiavo quando vi piazzavate davanti a quello schermo a urlare come pazzi incollati a FIFA. Quindi me ne andai in camera. La mattina scesi per fare colazione. Vidi le tue scarpe appoggiate fuori dalla camera di Marco. Se le sarà dimenticate lì ieri sera, pensai. Le tue posate, il tuo piatto e il tuo tovagliolo erano intatti. Strano, eri sempre il primo. Sarà stato un cameriere a cambiare il coperto.Ibrahimovic , dall’Ariston si è voluto unire al ricordo di Astori .

Non ci feci caso. Tornai in camera da Vincent Laurini, il mio compagno di stanza, per trascorrere le due ore prima del pranzo. Sentii il rumore di un’ambulanza e mi affacciai alla finestra. I portelloni sul retro erano aperti, le luci lampeggiavano di un blu più freddo del solito. C’era anche Leo, il nostro magazziniere, che camminava avanti e indietro nel parcheggio, fumando una sigaretta. La stava consumando tre tiri alla volta, in modo nervoso.«Leo, che fai?». Aveva la voce rotta, non riuscivo a comprendere la sua risposta. Mi sporsi dalla finestra per avvicinarmi a lui. Davide Astori , la serie A ricorda Astori a tre anni dalla scomparsa .

Davide è morto!»Il vuoto, una scarica elettrica che ti paralizza. Non riuscivo a percepire la sua voce fino in fondo. O forse non volevo. Gli chiesi di ripetere una seconda volta, e lo fece. Mi voltai verso Vincent con gli occhi sbarrati. Come avrei dovuto comunicargli una cosa del genere? Non ci fu il tempo, perché qualcuno bussò alla porta della nostra camera. Aprii con la forza di chi ha smarrito il proprio io, di chi non è padrone del proprio corpo per qualche secondo.

C’era Stefano Pioli in lacrime: «Davide non c’è più». Continuava a piangere, lacrime implacabili. Mi abbracciò forte, un gesto che avvertii come disperato. Fu in quel momento che mi affacciai al corridoio. Alcuni miei compagni erano a terra, pietrificati. Altri si rifiutavano di accettare che fosse accaduto davvero, che fosse accaduto a Davide. Sentivo i pugni sbattere sulle pareti dell’hotel. Urla di rabbia e dolore: «Come cazzo è possibile!!

«Saresti fiero di me»

Sai, qualche giorno fa saresti stato fiero di me. Agudelo, un mio compagno che viene dal Sud America come tanti dei nostri amici alla Fiorentina, ha discusso con il mister durante l’allenamento. E si era offeso. Era stato escluso dalla partitella e, dopo qualche minuto, il preparatore gli ha restituito la casacca per tornare in campo. E lui no, non voleva. Se l’era presa. Allora gli ho detto: «Dai, non fare così. Torna in campo e basta». Con i tuoi modi, quelli giusti per non creare un precedente. Negli spogliatoi era ancora arrabbiato. Ma io non volevo che quel comportamento lo rovinasse. L’ho preso da parte: «Ascoltami. Sai che devi ritenerti fortunato? Il mister si è incazzato, ti ha escluso, e dovresti essere orgoglioso di lui.

 Grazie Asto, ti voglio bene.

Riccardo

Davide Astori , la serie A ricorda Astori a tre anni dalla scomparsa .

Davide Astori
Al Franchi per ricordare Davide Astori

La serie A ha voluto ricordare Davide Astori a tre anni dalla sua scomparsa :

Il ricordo a Davide Astori : Da Bergamo a Firenze, commovente tributo delle squadre di Serie A in campo per il turno infrasettimanale, che si sono fermate al 13′ per ricordare il compianto difensore lombardo, scomparso il 4 marzo del 2018 per morte cardiaca improvvisa in un albergo di Udine che ospitava la Fiorentina prima della partita contro l’Udinese .Ibrahimovic , dall’Ariston si è voluto unire al ricordo di Astori .

FIORENTINA-ROMA. “Per sempre con noi”: l’immagine del capitano  sul maxischermo del Franchi e l’omaggio di viola e giallorossi, che si fermano al minuto “13” – come il suo numero di maglia – per ricordare l’amatissimo e sfortunato giocatore.

Ibrahimovic , dall’Ariston si è voluto unire al ricordo di Astori .

astori,ibrahimovic
Il capitano della Fiorentina Davide Astori

Dal palco dell’Ariston , anche Zatlan Ibrahimovic si è unito per ricordare Davide Astori : ( fonte : Violanews )

Dal palco dell’Ariston, anche Zlatan Ibrahimovic si è voluto unire al ricordo di Davide Astori: “Voglio che facciamo un applauso ad Astori, son tre anni che non è con noi”, ha detto il centravanti del Milan da Sanremo. Un ricordo trasverale, quello per l’eterno capitano viola, che ha unito tutto il mondo del calcio.Curva Fiesole : ” Esponiamo un vessillo alla finestra per ricordare Astori “

Anche Stefano Pioli ricorda Astori :

Dopo Udinese-Milan, il tecnico dei rossoneri Stefano Pioli si è soffermato sul ricordo di Davide Astori a ormai tre anni dalla sua tragica scomparsa: “A volte le coincidenze rendono strani questi momenti. Anche tre anni fa dovevamo giocare contro l’Udinese, dicono che col tempo tutto passa, ma non è così per chi ha conosciuto Davide. Era un ragazzo speciale ed è sempre con noi”.

Altri articoli su Davide Astori :

Fiorentina-Roma 1-2 , la viola battuta nell’ultimi minuti .

Prandelli , la fiorentina , fiorentina-roma
Il tecnico della Fiorentina Cesare Prandelli

Finisce 1-2 tra Fiorentina-Roma , i viola ancora una volta battuti negli ultimi minuti :

La Fiorentina, al solito, si è accartocciata nel finale. Non è bastato schierare sei difensori per proteggere il pareggio, arriva un’altra sconfitta, con annessa squalifica per Ribery che non ci sarà contro il Parma. Un’altra partita ad altissima tensione. 

 Nel frattempo il Cagliari ha vinto la seconda partita di fila e ha superato il Torino, fermo a causa del focolaio Covid. La distanza dalla zona retrocessione si è ridotta da 10 a 5 punti nello spazio di dodici giorni. 

Niente da fare. FINISCE QUI. La Fiorentina perde 1-2 contro la Roma: gol e autogol di Spinazzola, sigillo finale di Diawara.

Fiorentina-Roma , mercoledì 3 marzo ore 20,45

 

fiorentina-Roma
Fiorentina-Roma , mercoledì 3 marzo

 

Mercoledì 3 marzo alle ore 20,45 si giocherà Fiorentina-Roma :

 

Le statistiche di Fiorentina-Roma :

Il primo Fiorentina-Roma disputato nella massima serie è datato 22 novembre 1931 e finì 3-1 per i viola allora allenati dall’austriaco Hermann Felsner. Rete in apertura di Volk per la Roma, poi recuperata da quelle di Rivolo, Prendato e Petrone.

 

Il Fiorentina-Roma 4-1 del 2 ottobre 1949 sarà per sempre ricordato per la quaterna di Galassi. Alberto Galassi, nato a Todi nel 1922, era famoso per la sua velocità tanto da vantare un record personale di 11′ netti sui 100 metri. In quella stagione Galassi segnò la bellezza di 24 reti in 37 partite, risultando alla fine 5° nella classifica cannonieri. In totale Galassi, nei cinque campionati disputati col giglio sul petto, disputò 137 partite realizzando 63 reti.

 

L’ultimo Fiorentina-Roma di campionato, disputato il 3 novembre 2018, è finito 1-1 con le reti di Veretout su rigore al 33′ e pareggio di Florenzi all’85’. L’ultima vittoria viola sui giallorossi (sempre in campionato) invece è del 18 settembre 2016, 1-0 gol di Badelj all’82’.

Curva Fiesole : ” Esponiamo un vessillo alla finestra per ricordare Astori “

astori , curva fiesole
La cancellata dello stadio Artemio franchi

La proposta della Curva Fiesole per ricordare Davide Astori

La Curva Fiesole ricorda Davide Astori e chiama a raccolta tutti i tifosi. L’iniziativa consiste nell’esporre dalla finestra qualcosa di viola durante il turno di campionato che coincide con l’anniversario della scomparsa del compianto capitano della Fiorentina (la notte tra il 3 e il 4 marzo). Questo il comunicato pubblicato dalla pagina Facebook ‘Fuori dal Coro’:Serie A , ricorda Astori in occasione del 3° anniversario dalla scomparsa

“Nel turno di campionato che coincide con il 4 marzo avremmo celebrato Davide nella nostra curva come piace fare a noi. Data l’impossibilità di quest’anno chiediamo a tutto il popolo gigliato di ricordarlo esponendo un vessillo alla finestra in modo da colorare di viola la città come lo sarebbe stata la nostra curva. Così potremo dimostrare anche che, nonostante la nostra assenza forzata dallo stadio, la città e i tifosi sono presenti e vigili (mai urbani) su tutto ciò che accade attorno alla nostra amata maglia…
Per essere di Firenze vanto e gloria!

Altri articoli su Davide Astori

Prandelli : ” Commisso è molto deluso per tutte le critiche “

Prandelli
Il tecnico viola Cesare Prandelli

Le parole del tecnico della Fiorentina in conferenza stampa in vista della sfida contro la Roma . ( fonte : Fiorentina.it )

L’allenatore della Fiorentina, Cesare Prandelli ha preso la parola in conferenza stampa per presentare la sfida contro la Roma:

Commisso ?  Ci siamo sentiti e l’ho sentito giustamente molto arrabbiato. Lui crede in questo progetto. Abbiamo condiviso certi aspetti, che la squadra deve dare di più e io devo stimolarla ancora di più. E’ una persona che arriva dall’altro capo del mondo e vuole investire tanto in questa città e nella squadra e al momento è molto deluso.

Nelle difficoltà si può migliorare il concetto di programmazione e di rapporti. E’ arrabbiato, ma non ha perso entusiasmo. E’ un’arrabbiatura positiva”.La Nazione ( titola )” Ora Commisso deve decidere in fretta “

Contro l’Udinese :

Non eravamo noi che attendevamo, ma loro che rimanevano chiusi nella loro metà campo. L’Udinese chiude e riparte, tante partite le ha vinte così. Senza spazi e quel guizzo a livello individuale diventa complicato per chiunque. Domani servirà un altro tipo di partita. La partita la farà la Roma che ha una qualità superiore, e noi non siamo presuntuosi. Dobbiamo stare attenti e avere la cattiveria agonistica per andare a fare gol”. Prandelli : ” Partita equilibrata , due squadre che hanno concesso poco “

KOKORIN. “Ci vuole tempo, io ricordo sempre che Platini ci ha messo 6 mesi per integrarsi al calcio italiano. Kokorin ha indiscusse abilità tecniche ma gli serve tempo. Noi abbiamo la necessità di essere solidi e non vogliamo mettere fretta a nessuno”.Prandelli : ” Kokorin , stiamo lavorando per riportarlo al 100%”

Serie A , ricorda Astori in occasione del 3° anniversario dalla scomparsa

Serie A
Il ricordo di Davide Astori

La Serie A ricorda Davide Astori a 3 anni dalla morte: l’iniziativa su tutti i campi

La Serie A , In occasione del terzo anniversario della morte dello sfortunato ex capitano della Fiorentina Davide Astori, la Lega Serie A ha deciso di dare il la ad una bella e suggestiva iniziativa su tutti i campi del massimo torneo durante le partite del turno infrasettimanale valido per la 25a giornata.Davide Astori : Il 4 marzo sono tre anni dalla tua scomparsa .

Il ricordo di Davide Astori vive fortissimo nella mente e nel cuore di chi lo ha conosciuto, come compagno e avversario. Apprezzato e stimato da tutti, soprattutto per la sua correttezza e il suo carattere, oltre che per le sue doti tecniche, Astori si è spento il 4 marzo 2018, per quella che secondo i risultati dell’autopsia, fu una fibrillazione ventricolare dovuta a una cardiomiopatia aritmogena silente.

Davide Astori : Il 4 marzo sono tre anni dalla tua scomparsa .

Davide Astori , astori
Davide Astori , il capitano della Fiorentina scomparso il 4 marzo 2018

Il 4 marzo sono tre anni dalla scomparsa del capitano della Fiorentina Davide Astori . Noi lo vogliamo ricordare cosi :

In occasione del terzo anniversario della morte dello sfortunato ex capitano della Fiorentina Davide , la Lega Serie A ha deciso di dare il la ad una bella e suggestiva iniziativa su tutti i campi del massimo torneo durante le partite del turno infrasettimanale valido per la 25a giornata di Serie A.Davide Astori , oggi 7 gennaio 2021 avrebbe compiuto 34 anni

Il ricordo del capitano vive fortissimo nella mente e nel cuore di chi lo ha conosciuto, come compagno e avversario. Apprezzato e stimato da tutti, soprattutto per la sua correttezza e il suo carattere, oltre che per le sue doti tecniche, Davide si è spento il 4 marzo 2018, per quella che secondo i risultati dell’autopsia, fu una fibrillazione ventricolare dovuta a una cardiomiopatia aritmogena silente.

Fiorentina , una squadra senza carattere e senza grinta .

fiorentina-spezia , fiorentina
L’esultanza di Castrovilli e Vlahovic

Deciso passo indietro per la Fiorentina, soprattutto sul piano dell’atteggiamento. Viola senza carattere a Udine : ( fonte : Fiorentina.it )

La Fiorentina ha perso contro i rincalzi dell’Udinese, ha perso male, a cinque minuti dal termine, ma ha perso soprattutto un’occasione: quella di fare un passo importante verso il futuro.La Fiorentina perde 1-0 a Udine all’ 85° minuto . Una sconfitta che fa male, un passo indietro, sia sotto il profilo del gioco che del carattere. Ritmi blandi e tanti passaggi sbagliati, una delle partite più brutte della stagione e neppure un punto in classifica.

SENZA CARATTERE. Quel carattere che aveva permesso di resistere in dieci (e poi in nove) a Torino e di provarci anche con la Samp, è rimasto chiuso al caldo degli spogliatoi.

La Nazione ( titola )” Ora Commisso deve decidere in fretta “

commisso , la nazione
Rocco Commisso il patron della Fiorentina

La Nazione: “Ora Commisso deve decidere in fretta”

Il titolo del quotidiano de La Nazione : Ora Commisso deve decidere in fretta”, titola stamane. Il presidente viola ha visto la partita in TV e imparato qualcosa di nuovo sul calcio italiano, ad esempio che può far sbadigliare anche a settemila chilometri di distanza. Commisso : “State vicino alla squadra, quando i tempi non sono buoni”

Almeno fino quando la Fiorentina non ha deciso di complicarsi la vita da sola e nel calcio succede che chi tira in porta può segnare e vincere la gara. ll terz’ultimo posto è tornato a sette punti e mercoledì arriva la Roma: il tempo stringe per qualsiasi decisione e guai a distrarsi perché la squadra deve ancora salvarsi.

Articoli recenti :

Galli : ” La sconfitta di ieri , una bocciatura per Prandelli “

Galli
L’ex portiere della Fiorentina Giovanni Galli

Giovanni Galli , ex portiere viola , esprime il proprio pensiero riguardo alla gara della Fiorentina :

L’ex portiere della Fiorentina Giovanni Galli esprime il proprio pensiero sulla sconfitta di ieri contro l’Udinese : La Fiorentina perde 1-0 a Udine all’ 85° minuto .

 “Sullo 0-0 il tecnico era pronto a mettere Borja Valero, quindi il segnale era che gli stava benissimo quel risultato.Prandelli : ” Partita equilibrata , due squadre che hanno concesso poco “ Poi a tre minuti dalla fine ha messo Montiel come se fosse il gobbo di Notre Dame che potesse far gol nella stessa porta di tre mesi prima. Il calcio è un’altra cosa” Commisso : ” Prandelli criticato ? Ha tutto il mio sostegno “