Tag Archives: Rui Costa

Rui Costa considerato uno dei migliori trequartisti di sempre .

L’ex viola Manuel Rui Costa

Manuel Rui Costa , considerato uno dei migliori trequartisti di sempre, in Italia ha vestito le maglie della Fiorentina e del Milan. ( fonte : goal.com )

E’ il pomeriggio del 13 luglio 2001 e Manuel Rui Costa sta attraversando il tunnel che porta direttamente sul prato dell’Artemio Franchi. E’ un percorso che conosce a memoria e che ha fatto centinaia di volte nel corso dei sette anni precedenti, ma questa volta è tutto diverso.

Gabriel Batistuta
Gabriel Batistuta e Manuel Rui Costa

 E’ commosso e non fa nulla per nasconderlo ed è triste perché sta per congedarsi da una città che mai avrebbe voluto lasciare.

Sugli spalti sono accorsi in diecimila per salutarlo e tutti sono costretti a fare i conti con la stessa amara sensazione: la malinconia.Manuel Rui Costa , uno dei calciatori più forti di tutti i tempi della Fiorentina

rui costa
L’ex viola Manuel Rui Costa

Il saluto al Franchi

“Grazie. Vi ringrazio per questi sette anni nei quali sono stato con voi e per tutta la vita che passerò con voi. E’ difficile per me essere davanti a voi per un saluto. E’ molto difficile e molto emozionante. Scusatemi, non riesco a dire nemmeno una parola. Non dimenticherò mai tutto quello che di buono mi è successo in questi anni”.

Metteva d’accordo chi ama la fantasia al potere e chi vuole pragmatismo. I suoi colpi di tacco, la palla sotto la suola, i tocchi d’esterno, erano sempre funzionali. Belli ma funzionali. E avevano qualcosa che si può chiamare umanità. Cercava di continuo un contatto visivo col pallone, come se potesse perderlo. Rui Costa , arrivato in viola nell’estate 1994, si fa amare fin da subito.

Aveva equilibrio in campo e fuori. Niente sregolatezza, niente del numero dieci rappresentato dalla vulgata. Un genio senza gli eccessi del genio, che rovescia l’immagine dell’estroso tormentato, dell’inquieto che non sa contenere la sua diversità tecnica e per sfogarsi l’accende e l’adombra in base ai momenti.Rui Costa : Sono orgoglioso di aver indossato

Maglia numero 10 Quali di questi calciatori è stato il tuo preferito

Maglia numero 10 Quali di questi calciatori è stato il tuo preferito

Maglia numero 10 , quale di questi giocatori che hanno indossato la maglia viola è stato il tuo preferito ?

Rispondete al nostro sondaggio : Maglia numero 10 , chi di loro è il tuo preferito ?

Quali tra questi e il tuo preferito
11 votes · 11 answers

Antognoni , De Sisti , i 10 viola : Quale è stato il tuo preferito ?

Antognoni
Sondaggio

Antognoni , De Sisti , Montuori e altri , quale di questi numeri 10 della Fiorentina ti ha più emozionato ?

Antognoni , Montuori , De Sisti o Rui Costa : Diteci quale tra questi numeri 10 viola è stato il tuo preferito .

Gabriel Batistuta e Manuel Rui Costa capaci di dare spettacolo .

Gabriel Batistuta
Gabriel Batistuta e Manuel Rui Costa

Gabriel Batistuta e Manuel Rui Costa ancora oggi i tifosi viola ricordano con nostalgia quei tempi in cui l’argentino e il portoghese si scambiavano il pallone per il bene della Viola.

Era l’estate del 1991 quando i viola acquistarono dal Boca Juniors lo sconosciuto Gabriel Omar Batistuta, centravanti fino a quel momento poco noto ai più in Europa, ma che da quel momento divenne l’idolo assoluto della Firenze calcistica. Batigol, come lo chiamavano i tifosi della Fiorentina, disputò in viola ben nove stagioni andando sempre in doppia cifra. La sua voglia di vincere e la sua capacità di vedere la porta in qualsiasi momento lo resero uno degli attaccanti più temibili del decennio e portarono la Fiorentina a sfiorare lo Scudetto in una serie di occasioni. 

Il portoghese Manuel Rui Costa

L’attaccante argentino fu protagonista di una serie di grandi campionati con la maglia della Fiorentina, ma non solo. Batistuta fu anche un membro fondamentale della nazionale argentina che vinse due coppa America di seguito nel 1991 e nel 1993. 

Gabriel Batistuta e Manuel Rui Costa

 Giocò per sei stagioni insieme a un altro fenomeno. Stiamo parlando del portoghese Manuel Cesar Rui Costa, un trequartista vecchio stile dal talento sopraffino e abilissimo a eseguire l’ultimo passaggio. I due formarono una delle coppie offensive più belle e divertenti del calcio italiano della seconda metà degli anni ’90, come indicato da tanti esperti del settore. Ancora oggi nei ricordi dei supporter della curva Fiesole e anche in quelli del lusitano Batistuta spicca come uno dei migliori compagni di squadra con il quale ha giocato.

Amuruso : “Rui forte ma discontinuo, Batistuta? Era tirchio”

amoruso
L’ex viola Lorenzo Amoruso

Amoruso ricorda l’addio alla Fiorentina e parla di alcuni ex compagni . ( Fonte : Viola News )

Batistuta è Batistuta, ha fatto gol contro chiunque in qualsiasi modo, stiamo parlando di uno come Ronaldo il Fenomeno. Era Batigol. Rui Costa aveva una classe incredibile, ma purtroppo poco continuo. Avrebbe potuto fare molto di più in carriera, era discontinuo. Ma una classe immensa. Bati tirchio? E’ vero, è vero. Devo dire la verità, però: a fine carriera effettivamente è cambiato, forse perché quando smetti di giocare se ne va quell’alone quasi sacro e devi tornare un po’ coi piedi per terra”.

Articoli simili

Maglia numero 10 : Montuori, De Sisti, Antognoni, Baggio .

maglia numero 10
Maglia numero 10

La maglia numero 10 della Fiorentina possiede, da sempre, un’aurea particolare per i tifosi viola. 

Da sempre, un’aurea particolare per i tifosi viola. Il suo fascino, nel corso degli anni, è cresciuto esponenzialmente grazie, soprattutto, ai grandi nomi che l’hanno indossata: Montuori, De Sisti, Antognoni, Baggio, Rui Costa e Mutu solo per fare alcuni nomi dei grandi campioni che hanno portato sulle spalle uno dei numeri più importanti nella storia del calcio, che esprime da sempre estro e fantasia.
Il nuovo “proprietario” della maglia viola è Boateng, il quale è diventato il 13° giocatore ad indossarla da quando è stata introdotta la numerazione fissa nel 1994. 

La Lista completa dal 1994 ad oggi

1995-96  Rui Manuel César Costa
1996-97  Rui Manuel César Costa
1997-98  Rui Manuel César Costa
1998-99  Rui Manuel César Costa
1999-00  Rui Manuel César Costa
2000-01  Rui Manuel César Costa
2001-02  Domenico Morfeo
2003-04  Riccardo Maspero
2004-05  Hidetoshi Nakata
2005-06  Stefano Fiore
2006-07  Adrian Mutu
2007-08  Adrian Mutu
2008-09  Adrian Mutu
2009-10  Adrian Mutu
2010-11  Adrian Mutu
2011-12  Rubén Ariel Olivera poi Santiago Martín Silva
2012-13  Alberto Aquilani
2013-14  Alberto Aquilani
2014-15  Alberto Aquilani
2015-16  Federico Bernardeschi
2016-17  Federico Bernardeschi
2017-18  Valentin Eysseric
2018-19  Marko Pjaca
2019-20  Kevin-Prince Boateng

Altri articoli simili

Rui Costa , arrivato in viola nell’estate 1994, si fa amare fin da subito.

rui costa
L’ex viola Manuel Rui Costa

Rui Costa è fantasia al potere, ma un potere di solide realtà.

Otto stagioni nelle giovanili del Benfica, seguite da un prestito al Fafe e dalla consacrazione nella prima squadra delle Aquile, con cui conquista campionato e Coppa di Portogallo, lo rendono pronto per il grande salto. Cercato anche dal Barcellona, è il presidente della Fiorentina Vittorio Cecchi Gori ad acquistarlo per 11 miliardi di lire nel mercato estivo.

I trofei vinti con la Fiorentina

Nella Viola si adatta con estrema facilità al campionato italiano, a soli 22 anni si destreggia già in maniera divina, ispirando Batistuta con il quale nasce un’amicizia che andrà ben oltre le sublimi giocate in campo. Archivia il primo campionato con 9 reti. Seguono altre sei stagioni in cui incanta il Franchi e tutta la Serie A. Diventa un campione di fama mondiale e nel frattempo, oltre alla casacca viola, veste il numero 10 della nazionale portoghese con cui, a fine carriera, avrà accumulato 94 presenze e 26 reti. Nel 1996 arrivano i suoi primi trofei in Italia: la Fiorentina torna a vincere dopo 21 anni conquistando Coppa Italia e Supercoppa Italiana

In coppia con il Re Leone

 Per un traguardo del genere servivano giocatori del calibro di Rui Costa e Batistuta Questa fantastica coppia dura fino al 2000, anno in cui il “Re Leone” saluta tutti per andare a vincere lo scudetto con la Roma. Manuel non si perde d’animo, eredita dall’argentino la fascia di capitano e guida i gigliati alla conquista di un’altra Coppa Italia.

Ti potrebbe interessere

Sondaggio : Qual’è stato il più grande numero 10 della Fiorentina ?

Rispondi al nostro sondaggio : Qual’è stato il numero 10 più forte della Fiorentina ?

Sondaggio

Il nostro sondaggio : Qual’è stato il numero 10 più grande della Fiorentina

Storia dei numeri 10 viola : De Sisti , Antognoni , Rui Costa , Baggio …..!

La storia dei numeri dieci della Fiorentina , Montuori , De Sisti , Antognoni fino a Adrian Mutu .

numeri 10
I numeri 10 della Fiorentina

 la memoria della 10, che vanta la genealogia più importante (Montuori-De Sisti-Antognoni-Baggio-Mutu), si potrebbe scrivere un trattato: basti pensare che è stato permesso che la indossassero giocatori non solo tecnicamente non adeguati alla maglia . La maglia numero 10 della Fiorentina possiede, da sempre, un’aurea particolare per i tifosi viola. Il suo fascino, nel corso degli anni, è cresciuto esponenzialmente grazie, soprattutto, ai grandi nomi che l’hanno indossata: Montuori, De Sisti, Antognoni, Baggio, Rui Costa e Mutu solo per fare alcuni nomi dei grandi campioni che hanno portato sulle spalle uno dei numeri più importanti nella storia del calcio, che esprime da sempre estro e fantasia. Il nuovo “proprietario” della maglia numero 10 viola è Boateng, il quale è diventato il 13° giocatore ad indossarla da quando è stata introdotta la numerazione fissa nel 1994. Proprio Rui Costa è stato il primo “10 fisso” della storia della Fiorentina e, dopo di lui, questa maglia è passata da spalle “nobili” (vedi Mutu) a spalle… “meno nobili”.

Qual’è il numero 10 della Fiorentina che più ti è piaciuto

Vota il tuo numero 10 che ti piace di più

numero 10
Il tuo numero 10

Dicci qual’è stato il numero 10 che ti è piaciuto di più tra questi che abbiamo scelto

Boateng prenderà la numero 10 . Quella che fu di Antognoni , Rui Costa e Baggio .

Boateng prenderà la numero 10 viola. Quella che fu di Antognoni, Rui Costa . ( fonte : Fiorentina.it )

boateng
I due numero 10 Rui Costa e Antognoni

Con tutto il peso e la pressione del caso, che a qualcuno fa tremare le gambe, mentre ad altri fa solo effetto stimolante, Kevin Prince Boateng non ci ha pensato due volte e si è preso la maglia numero dieci. Con annessi scritta Prince sulle spalle e voglia di spaccare il mondo. Giusto per ribadire a quale delle due categorie sopracitate appartenga Boateng. E non servono manuali di storia per ricordare quanto e perché la maglia numero 10 per un tifoso della Fiorentina conti. Perché Antognoni è storia, Rui Costa, De Sisti, Baggio sono classe pura e ricordi, Mutu è talento e estro, che in una parola sola si possono tradurre in, appunto, numeri dieci. Chi più, chi meno, per il ruolo che teoricamente quel numero significava in origine. Ora tocca a Prince invertire la tendenza, e far risplendere ad antica memoria la dieci. Con tutti gli onori, ma anche oneri, del caso.

Rui Costa : ” Difficile tifare contro la Fiorentina “

Chiesa è molto forte, ha un papà che può dargli consigli migliori dei miei. Normale che ci sia interesse su di lui, spero rimanga.” ( fonte Violanews )

rui costa
L’ex Fiorentina Manuel Rui Costa

“Un turbinio di emozioni, la maglia viola mi sta a cuore. D’altra parte da professionista il Benfica è la mia squadra, ma è difficile tifare contro la Fiorentina. Al presidente Commisso auguri e la richiesta di portare la Fiorentina in Champions, con Antognoni c’è un rapporto speciale, so quanto tiene alla squadra, mi ha fatto piacere vederlo. Mi dispiace che non si vinca qualcosa a Firenze da quando c’eravamo noi. Spero che questa sia l’occasione di riportare nella città quello che si merita.
Chiesa è molto forte, ha un papà che può dargli consigli migliori dei miei. Normale che ci sia interesse su di lui, spero rimanga.”

Rui Costa : Sono orgoglioso di aver indossato

Commenta cosi l’ex viola Manuel Rui Costa alla gara di addio al calcio di Pirlo .

 

rui costa
Manuel Rui Costa

L’ex viola Manuel Rui Costa , presente alla gara di addio di Andrea Pirlo , ha cosi commentato :  La maglia numero 10 a Firenze ha un significato particolare e una storia precisa . Io sono orgoglioso di essere stato a Firenze e di aver indossato quel numero con la maglia viola .

Articoli simili

Iscriviti alla Newsletter