Tag Archives: Montella

Batistuta : ” Io non mi sono mai risparmiato , ho giocato con le caviglie rotte “

Batistuta
Il bomber della Fiorentina Gabriel Batistuta

L’ex bomber della Fiorentina e dell’Argentina Gabriel Omar Batistuta parla dei tanti ko dell’Argentina, tra cui quello dell’esterno viola Nicolas Gonzalez : ( fonte : Fiorentina.it )

Gabriel Omar Batistuta, che si sofferma sulle recenti polemiche attorno al forfait di Nico Gonzalez e altri: “Risparmiarsi per il Mondiale? No, come fai? Non mi sono mai risparmiato, non conosco compagni che siano entrati in campo non dando tutto. Conta la mentalità, io sono sempre sceso in campo senza risparmiarmi, mai, Magari, poi, non vinci, ma devi avere quella mentalità”.

NICO E ALTRI KO. “Hanno giocato tutto l’anno. Anche noi arrivammo a Corea 2002 tutti sfiniti, stanchi, ma è un Mondiale. Se hai mal di testa lo dici? Oppure fai finta di niente? Dovresti dirlo sì, ma poi… C’è chi pensa che questi ragazzi abbiano sbagliato, ma è il sogno della loro vita. Ve lo dice uno che giocava con le caviglie rotte. Non è che loro non si siano presi cura di loro stessi non pensando alla Nazionale, ma hanno semplicemente fatto ciò per cui sono pagati dai loro club, giocare”.

4,0 / 5
Grazie per aver votato!

Cassano : ” Montella mi disse che alla Fiorentina mancava un bomber “

cassano
L’ex calciatore Antonio Cassano

L’ex calciatore della Roma Antonio Cassano racconta un episodio di quando Vincenzo Montella era ancora il tecnico viola : ( fonte : Fiorentina.it )

Antonio Cassano in una chiacchierata con Vieri su Bobo Tv ha parlato anche della Fiorentina, ricordando un aneddoto con Montella. L’ex tecnico viola che è stato, per altro, anche il primo dell’era Commisso (dopo essere stato l’ultimo dell’era Della Valle).

 Sulla Fiorentina ha detto: “Ricordo quando parlai con Montella (che era ancora sulla panchina viola ndr) e mi disse che in attacco gli mancava un bomber da 15-20 gol. Guardando la rosa che aveva la stella era Ribery che in carriera, a stagione, aveva sempre segnato poco. Alla Fiorentina di oggi manca ancora quel bomber di cui parlava Montella“.

/ 5
Grazie per aver votato!

In caso di esonero di Iachini siete favorevoli al ritorno di Montella ?

montella
Vincenzo Montella

Ritorno di Montella alla Fiorentina? Sui social l’allenatore non ha mai smesso di sentirsi “viola” . Siete favorevoli ?

E’ di queste ore l’ipotesi di un ritorno di Vincenzo Montella alla Fiorentina. Riprenderlo permetterebbe a Commisso di non mettere un altro allenatore a libro paga, visto che l’Aeroplanino è ancora stipendiato insieme a Iachini. Al momento è solo una voce e niente più, ma c’è un dato oggettivo che se vogliamo può far sorridere.

/ 5
Grazie per aver votato!

Ag. Montella : ” Vincenzo Montella pronto a ripartire “

montella
L’ex allenatore viola Vincenzo Montella

L’agenzia che cura gli interesse dell’ex tecnico viola annuncia: “Vincenzo Montella pronto a ripartire” . ( Fonte : Fiorentina.it )

Attraverso i propri canali social, l’agenzia che cura gli interessi dell’ex tecnico viola Vincenzo Montella lascia intendere che per il proprio assistito sia ad un passo l’inizio di una nuova avventura.

Montella è legato da un contratto col club viola fino alla prossima estate, accordo siglato dai Della Valle prima di passare la mano a Commisso. Dopo l’esonero dello scorso dicembre,  è rimasto a libro paga della Fiorentina col suo oneroso ingaggio da 1,5 milioni di euro netti. Che evidentemente, adesso, sarà interrotto con un risparmio per la Fiorentina di circa 3 milioni.

/ 5
Grazie per aver votato!

Iachini : ” Non potevo rifiutare , la Fiorentina una mia seconda casa ” .

Il nuovo tecnico della Fiorentina Beppe Iachini : “Non ho la bacchetta magica, pensiamo prima a fare 40 punti”. Barone: “Serviva una svolta”. 

Il nuovo tecnico viola Bappe Iachini e Joe Barone

Fiorentina in crisi nera e reduce dal cambio del tecnico poco prima di Natale. L’uomo scelto per risollevare le sorti viola è Beppe Iachini, presentato oggi in conferenza stampa. Tocca a Barone e Pradè introdurlo nuovamente nel mondo viola.

PRADE’

“Non pensavamo di trovarci in questa posizione, anche io ringrazio Montella che stimo tantissimo a livello umano e professionale. Capisco la sua delusione, il mio affetto resterà immutato. Iachini è una persona leale, stimata, che ha tanta voglia di lavorare. Ed ora voglio vedere una reazione di responsabilità da parte dei giocatori. Dai quali voglio consapevolezza della situazione in cui siamo. Io sento grande responsabilità e metterò tutto me stesso per portare sul tavolo situazioni di mercato interessanti. E insieme a mister e società valuteremo. Anche io sono sotto esame, spero di restare tanti anni con questo presidente”.

IACHINI

“Ringrazio Commisso, un combattente, ci siamo parlati e ne sono felice. E ringrazio tutta la Fiorentina. Saluto Montella, un collega che stimo tanto. Sono felicissimo di essere tornato nella mia seconda casa, qui ho tanti ricordi ed un rapporto eccezionale con la città ed i tifosi. Metterò passione ed organizzazione, giocheremo per vincere su tutti i campi per ribaltare una situazione che si è fatta un po’ complicata. Dobbiamo essere una squadra in ogni momento, adesso cercherò di capire cosa è successo nelle ultime 6-7 partite. Non ho la bacchetta magica e non getto fumo negli occhi. Io credo solo nel lavoro. Obiettivi? Uno per volta, prima raggiungere i 40 punti e poi non fermarsi e raggiungere posizioni più congeniali alla storia della Fiorentina. 

/ 5
Grazie per aver votato!

Barone , esonero Montella : Una scelta dolorosa , ma necessaria .

Barone in conferenza stampa : L’esonero di Montella è stata una scelta dolorosa ma necessaria.

barone
Joe Barone

Intervenuto in conferenza stampa a margine della presentazione del nuovo tecnico della Fiorentina Giuseppe Iachini, ha preso la parola Joe Barone, braccio destro di Rocco Commisso: “Per prima cosa la Fiorentina vuole ringraziare Montella per la serietà e l’impegno. E’ stata una scelta dolorosa ma necessaria. Vogliamo rivedere la Fiorentina ammirata a inizio stagione. Serviva una svolta importante e abbiamo scelto Iachini perché è la persona giusta per rimanere legati ai nostri tifosi. I tifosi sono una cosa importante per noi. Giuseppe è uno che è legato alla tifoseria, allo stadio e alla città. Ha già vissuto anni bellissimi a Firenze. Sappiamo l’impegno che mette nel suo lavoro

/ 5
Grazie per aver votato!

Montella , la lettera d’addio : Sarò sempre dalla parte della Fiorentina .

Ecco la lunga lettera d’addio alla Fiorentina pubblicata sui propri canali social da Vincenzo Montella, esonerato ieri mattina . ( Fonte : Fiorentina.it )

“Ci sarebbero tantissime cose da dire, ma preferisco guardare avanti e raccontare il mio stato d’animo, il mio dispiacere. Firenze e i fiorentini meritano qualcosa in più. Da tutti. Non c’è alcun dubbio. E sarà una piazza, una tifoseria, un popolo che resterà per sempre nel mio cuore. Sono stati commessi degli errori. Da me, dal mio staff, da chi scende in campo. Ma probabilmente non solo da noi. 

montella

Avrei voluto una squadra di calciatori fatti, mista a giovani di talento. Ma l’indicazione era di puntare sui ‘nostri’ giovani e su calciatori esperti. E forse proprio alla luce di questo nessuno mi ha mai chiesto nulla, nessuno ha mai posto un obiettivo stagionale: nè la proprietà, nè i dirigenti.

Che fosse un anno di transizione era chiaro. Ed in queste annate ci sono momenti belli e meno belli, che vanno affrontati insieme. Aspettavamo gennaio per rivedere la rosa, inserire qualche calciatore e alzare il livello di competitività. L’analisi dei problemi era comune e condivisa. Perché a prescindere da me il problema c’era e probabilmente c’è.
Sarei un bugiardo se dicessi che non mi dispiace lasciare un percorso a metà, perché sono convinto che con qualche correzione, nel girone di ritorno, avremmo fatto meglio. Lo dimostra il rendimento della squadra, quando al completo.

Ringrazio il mio staff, ringrazio chi lavora dietro le quinte, ma soprattutto ringrazio i miei calciatori, che mi hanno seguito dall’inizio alla fine e dandomi tutto quello che avevano. Uomini veri, dal più piccolo al più grande. Sempre.
Resta il rammarico, ma anche la gratitudine nei confronti di chi ha creduto in me e mi ha dato la possibilità di sedere sulla panchina della Fiorentina.
Auguro il meglio al mio successore, al presidente Commisso, uomo straordinario, a Joe Barone, sempre disponibile, leale e innamorato della Fiorentina, e al resto dei dirigenti. Oggi è giusto che sia io a pagare, a fare da parafulmini. E va bene così. Ho le spalle larghe.
Per il resto sono certo che mi rialzerò ancora una volta. Come ho sempre fatto da calciatore, da allenatore, da uomo. Intanto GRAZIE @acffiorentina. Sarò per sempre dalla tua parte ?. Vincenzo Montella”

/ 5
Grazie per aver votato!

Sondaggio : ” Montella e Pradè , chi di loro due non dovrebbe restare ! “

Il nostro sondaggio

Rispondete al nostro sondaggio : Chi tra Montella e Pradè non dovrebbe restare nella Fiorentina ?

/ 5
Grazie per aver votato!

Pradè : ” Montella ? Contro Inter e Roma sarà in panchina ” .

Il direttore sportivo della Fiorentina Daniele Pradè ha commentato così la sconfitta contro il Torino :

Daniele Pradè

Le parole di Daniele Pradè dopo la quarta sconfitta consecutiva della Fiorentina : MONTELLA. Il presidente gli ha dato grande fiducia, vediamo cosa succede nelle prossime due gare. Non è uno stupido, vede anche lui cosa succede in campo e dobbiamo valutare insieme. Con Inter e Roma Montella sarà in panchina”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Fiorentina-Lecce 0-1 : Terza sconfitta consecutiva per la viola .

La Viola di Montella, alla terza sconfitta consecutiva, sempre più in crisi e sommersa dai fischi dei suoi tifosi all'uscita dal campo. 
Fiorentina-lecce
Fiorentina-Lecce 0-1

Fiorentina-Lecce 0-1

Colpo del Lecce nel terzo anticipo della 14esima giornata di Serie A: 1-0 al Franchi contro la Fiorentina, la squadra di Liverani rompe un digiuno lungo otto giornate e torna alla vittoria contro la Viola di Montella, alla terza sconfitta consecutiva, sempre più in crisi e sommersa dai fischi dei suoi tifosi all'uscita dal campo. Sotto gli occhi di Rocco Commisso.
Nel primo tempo i padroni di casa, senza l'infortunato Chiesa, provano a mettere le basi per tornare al successo ma sbattono sui guantoni di un Gabriel attentissimo. Nel finale di primo tempo, Montella perde un altro pezzo pregiato: Ribery resta a terra dopo un contrasto con Tachtsidis, un problema alla caviglia gli impedisce di tornare in campo nella ripresa e al suo posto entra Boateng. Nella ripresa sale l'intensità del Lecce, che al 49' passa con un'azione perfettamente eseguita: Farias per Shakhov, dentro per La Mantia che da due passi firma lo 0-1. La Viola reagisce di nervi, Gabriel respinge tutto e Babacar sciupa due volte l'occasione per il raddoppio. Ma a Liverani va bene così: il Lecce vince e sale a 14 punti, agganciando momentaneamente Milan e Udinese e portandosi a -2 dalla Fiorentina.

- / 5
Grazie per aver votato!

Fiorentina-Lecce , la probabile formazione viola . Non ci sarà Chiesa .

La probabile formazione della Fiorentina: non c’è Chiesa .

chiesa
Federico Chiesa

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Ceccherini, Caceres; Lirola, Castrovilli, Badelj, Pulgar, Dalbert; Ribery, Vlahovic.

La Fiorentina giocherà in anticipo serale contro il Lecce dell’ex calciatore viola Liverani. Montella, dovrà fare a meno di Chiesa e per questo si affiderà al giovanissimo Dusan Vlahovic. Confermata per il resto la formazione già usata in altre occasioni con il rientro a centrocampo di Erick Pulgar e Gaetano Castrovilli.

/ 5
Grazie per aver votato!

Fiorentina : Giusto avere ancora fiducia nel mister ? . Cosa ne pensate ! .

Rispondete al nostro sondaggio : Avete ancore fiducia in Montella ? .

Vincenzo Montella

Noi di La Fiorentina e Basta abbiamo preparato un sondaggio , dove chiediamo ai tifosi della Fiorentina se è giusto avere ancora fiducia nel mister .

/ 5
Grazie per aver votato!

Montella : Sabato prossimo , al Franchi contro il Lecce sarà decisiva .

Firenze è furibonda con tecnico e squadra, ma per il momento Vincenzo Montella resta seduto sulla panchina viola. E’ ovvio che la gara di sabato prossimo, al Franchi contro il Lecce, sarà decisiva . ( Fonte : Fiorentina.it )

montella
Il tecnico viola Vincenzo Montella e Federico Chiesa

Se arrivasse un altro fallimento tutto potrebbe tornare in ballo. Anche le voci che per tutto il giorno sono rimbalzate con la coppia Prandelli-Batistuta come possibile scelta in caso di cambio sulla panchina viola. Così scrive Il Corriere dello Sport – Stadio.   Quasi quattromila a Verona, Firenze che ci crede e anche dopo una sconfitta cocente come quella di Cagliari, si mobilita. Tanti, capaci di cantare per tutto il match, nonostante lo svantaggio e lo spettacolo desolante dei viola in campo. Sempre con la squadra, ma alla fine del match qualcosa si è rotto. E occhio perché siamo davanti a un segnale che fa male.

La Fiorentina ha assicurato che non c’è, al momento, il rischio di un esonero per Montella. Lo ha ripetuto il dg Barone ieri da Milano:«La conferma dell’allenatore è stata una scelta fatta durante l’estate, una scelta di stabilità e tranquillità per lo spogliatoio. Si continua su quella strada. Gode della nostra fiducia», ma la città è tutto un sussurro. La voce che più scuoteva la città riguardava l’eventuale ricorso a un tecnico mai dimenticato, Cesare Prandelli.

Che è sempre legato alla squadra viola, e che ora ha al suo fianco un’altra icona cittadina, Gabriel Batistuta diventato il vice. Ma Pradè e Commisso sono assolutamente refrattari al cambiamento. Il presidente arriverà domani e respirerà l’aria cittadina. Si accorgerà delle tensioni che stanno crescendo. E poi tirerà la somma. E sabato arriva il Lecce, la controprova definitiva. Un’altra sconfitta potrebbe non essere sopportata.

/ 5
Grazie per aver votato!

Flachi : ” Montella in confusione e non trasmette grinta alla squadra “

flachi
L’ex viola Francesco Flachi

L’ex giocatore viola non le manda a dire, nell’analizzare il difficile momento che attraversa la Fiorentina: nel mirino Montella, ma anche gli stessi giocatori . ( Fonte : Violanews )

C’è una confusione nell’allenatore che è evidente ed risolta, perché così com’è non è possibile giocare. La gestione Montella, dopo il suo ritorno, ha visto 12 sconfitte, con sole 4 vittorie. Non è scattato il feeling tra l’allenatore e una squadra nuova, lo scollamento mi appare evidente. Certo, c’è stato anche un ciclo di partite che ha visto la Fiorentina fare un ottimo filotto, con un ottimo gioco espresso. Da lì è difficile capire cosa sia avvenuto per arrivare a toccare il fondo in cui ci si trova attualmente. Il 3-4-3 dell’Hellas diventava di fatto un 5-4-1, Juric è della stessa scuola di Gasperini. Come qualità è una squadra che non vale granché, ma a livello fisico/atletico la Fiorentina è stata surclassata.

/ 5
Grazie per aver votato!

Montella : ” I fischi dei tifosi li ho sentiti e li comprendo bene “

Il tecnico della Fiorentina mastica amaro dopo la sconfitta del Bentegodi, la seconda dopo il tracollo di Cagliari . ( Fonte Fiorentina.it )

montella
Il tecnico della Fiorentina Vincenzo Montella

Queste le parole di Vincenzo Montella, intervenuto in sala stampa al termine della partita: “Chiesa non stava bene, stamani non si sentiva in grado di giocare. Ha provato a scaldarsi ma non stava ancora bene. Come tutti i giocatori, quando stanno bene fisicamente e mentalmente possono essere utili. Oggi a livello tecnico non è stata una partita di buon livello. Il Verona a tratti ci è stato superiore: mi aspettavo qualcosa in più dal punto di vista tecnico, a livello di impegno non posso dire niente. Oggi abbiamo dato quello che potevamo dare, con le attenuanti del caso. Devo fare i complimenti a Cristoforo, che non giocava da tanto. Ha speso ogni goccia del suo sudore, lui aveva tutte le attenuanti possibili”.

 “I fischi dei tifosi li ho sentiti, li comprendo. Quando ti incitano tutta la partita, il malcontento finale è legittimo. Vogliamo far tornare entusiasmo. Dispiace perdere, le ultime due sconfitte ci dispiacciono, ma vi ricordo che le aspettative di inizio stagione erano ben altre, invece abbiamo fatto 7-8 partite di altissimo livello che nessuno si aspettava. E’ vero che qualche settimana fa si era alzato il livello da parte di tutti per alcuni risultati eccezionali”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Hellas Verona-Fiorentina 1-0 : I risultato in diretta Live .

Sfida al Bentegodi nella 13^ giornata di Serie A, incrocio tra formazioni separate da un punto in classifica. Juric cerca il sorpasso, Montella perde gli squalificati Pulgar e Castrovilli.  ( Fonte : Sky Sport )

hellas verona
Hellas Verona – Fiorentina

Hellas VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Bocchetti, Gunter; Faraoni, Amrabat, Pessina, Lazovic; Verre, Salcedo; Di Carmine. All. Juric

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella (4′ Ceccherini), Caceres; Venuti, Benassi, Badelj, Cristoforo, Dalbert; Ribery, Vlahovic. All. Montella.

FINISCE QUI! VINCE IL VERONA 1-0!

90′ – Cinque i minuti di recupero

74′ – Il Verona ha effettuato sette tiri nello specchio, già record per i gialloblù in un match di questo campionato

66′ – VERONA IN VANTAGGIO! DI CARMINE A SEGNO!

54′ – Fiorentina pericolosa dagli sviluppi di calcio d’angolo: liscio di Amrabat ma scivola Caceres che non ne approfitta. E sulla battuta seguente Ceccherini manda alto!

50′ – Vlahovic! Calcio piazzato dai 25 metri per la Fiorentina, battuta concessa da Ribery al compagno: alto il mancino del talento viola!

46′ – Nessun cambio all’intervallo: ricordiamo che la Fiorentina ha sostituito in avvio l’infortunato Pezzella con Ceccherini

Formazioni che rientrano in campo per il secondo tempo, intanto la pioggia ha aumentato l’intensità: il terreno del Bentegodi sembra reggere bene

38′ – Miracolo di Dragowski! Salcedo libera Faraoni con un tacco pazzesco, determinante il riflesso del portiere viola da pochi passi!

29′ – Primo squillo della Fiorentina con Benassi: prima la sponda con Badelj e il rimpallo, poi il sinistro che termina altissimo sopra la porta di Silvestri

21′ – Magia e pallone perso in pochi istanti per Ribery, che deve ancora entrare nel match

15′ – Verre al tiro, vola Dragowski! Altra chance per il Verona, gran destro del centrocampista rossoblù: si salva in corner il portiere polacco!

4′ – Non ce la fa Pezzella che abbandona il campo con la borsa del ghiaccio sul viso: dentro subito, a freddo, Ceccherini

FISCHIO D’INIZIO! AL VIA VERONA-FIORENTINA!

/ 5
Grazie per aver votato!

Il tecnico viola sembrerebbe intenzionato a riportare Ljajic a Firenze .

Arrivano dalla Turchia le voci di mercato che vorrebbero il tecnico viola intenzionato a riportare a Firenze l’esterno serbo . ( Fonte Fiorentina.it )

Ljajic
L’ex viola Adam Ljajic

Arriva dalla Turchia l’indiscrezione di mercato che vorrebbe Vincenzo Montella interessato a riportare a Firenze una vecchia conoscenza viola: Adem Ljajic.

Secondo quanto riportato dal sito turco fotospor.com, il tecnico avrebbe infatti richiesto l’esterno, che oggi milita nel Besiktas dopo le esperienze alla Roma, all’Inter e al Torino.

La  società  viola però non avrebbe ancora dato l’ok all’operazione e non sarebbe ancora del tutto convinta nel formulare un’offerta per Ljajic.

/ 5
Grazie per aver votato!

Ferrara : ” Basta alibi , caro Vincenzo la responsabilità è sopratutto tua ” .

ferrara
Benedetto Ferrara , caro Vincenzo la responsabilità è sopratutto tua

Benedetto Ferrara su La Repubblica evidenzia le responsabilità del tecnico nella disfatta contro il Cagliari di Maran. ( fonte : Fiorentina.it )

Martedì 12 novembre : L’alibi dell’eccesso di gioventù non regge, anzi sta diventando trito e ritrito, tanto più che spesso i migliori, tranne qualche rara eccezione, sono proprio i più giovani. La storia dell’approccio sbagliato tirata in ballo da Montella, invece, è sotto gli occhi di tutti, e in questi casi è proprio l’allenatore il primo responsabile. Il Cagliari è più forte, e questo già lo raccontava la classifica, oltre a un mercato decisamente superiore a quello della Fiorentina. Ma il risultato e la storia della partita parlano di un abisso tecnico e caratteriale che alla fine diventa una specie di umiliazione, scrive La Repubblica. È soprattutto il gioco di Maran a spiegare gli occhi persi di Montella e una figura non certo esaltante dei suoi. La Fiorentina si è consegnata al Cagliari per quasi tutta la partita e i gol di Vlahovic, alla fine, servono più per capire che la scelta è arrivata con una settimana di ritardo che non per indorare la pillola amara. Lo spilungone ha talento. Ed era cosa nota. Non approfittare della sua presenza nelle settimane senza Ribery non è stata un’idea molto intelligente. Una volta accertate le responsabilità di Montella, va sempre ricordato che la Fiorentina non è una super squadra, anzi. C’è molto da lavorare, registrare e aggiustare sul mercato che verrà.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pradè : ” Sbagliato l’approccio mentale , parlerò alla squadra “

Il direttore sportivo della Fiorentina ha commentato la sconfitta di Cagliari nella zona mista della Sardegna Arena . ( Fonte : Fiorentina.it )

pradè
Il direttore sportivo viola Daniele Pradè

Lunedì 11 novembre : “L’atteggiamento psicologico della squadra è stata la causa principale della sconfitta” ha dichiarato Daniele Pradè, ds della Fiorentina, nella zona mista della Sardegna Arena. “Ma non sono preoccupato, sapevo della difficoltà estrema di questa gara. Noi siamo stati leggeri e molli, pensiamo a lavorare con intelligenza per capire gli errori“.  Ora il campionato si ferma per le nazionali: “Quando la squadra ritornerà al completo, farò un bel discorso al gruppo per trasmettere cosa desidero da loro. Oggi la differenza in campo si è sentita molto nella maggiore esperienza degli interpreti cagliaritani rispetto ai nostri“, ha concluso Pradè.

/ 5
Grazie per aver votato!

Montella . ” Questa sconfitta ci serva da lezione a tutti “

Il tecnico gigliato: “Questa sconfitta non deve demoralizzarci, ma darci la consapevolezza che le partite si giocano a livello mentale. Si è sentita la mancanza di esperienza” . ( Fonte : Fiorentina.it )

Montella
Il tecnico della Fiorentina Vincenzo Montella

Lunedì 11 novembre :  Vincenzo Montella ai microfoni di Sky dopo la batosta subita dal Cagliari in Serie A: “Mi dispiace tantissimo, non siamo stati all’altezza a livello temperamentale dell’approccio alla partita degli avversari. Conoscevamo tutto, sapevamo che la loro forza in casa è soprattutto nei primi minuti. Non siamo stati all’altezza di pareggiare questo vigore agonistico e questo è grave. Ci serva da lezione a tutti.

 Nel finale abbiamo avuto una reazione d’orgoglio e abbiamo salvato mezza faccia. Non è abbastanza, ma in questa giornata grigia abbiamo trovato Vlahovic e sono felicissimo per lui aveva bisogno di sbloccarsi. Dall’anno scorso aspettava questo gol, ho visto il giocatore che penso possa diventare. Forte, determinato, che vede la porta. E’ l’unica cosa che oggi portiamo a casa di positivo, per il resto portiamo a casa una grande lezione per capire cosa è necessario per vincere le partite”.

 Questa sconfitta non deve demoralizzarci, ma darci la consapevolezza che le partite si giocano a livello mentale. Non siamo stati all’altezza, è pur vero che guardiamo la media età tra gli 11 del Cagliari e i nostri 11 c’erano dieci anni di differenza. La mancanza di esperienza si può far sentire. Dobbiamo crescere in fretta, perché Firenze lo merita. Se si guarda alla partita di oggi c’è ben poco da salvare, ma vedo la classifica e sorrido un po’, perché non ci aspettavamo di essere lassù”.

/ 5
Grazie per aver votato!

La sconfitta contro il Cagliari, giusto cambiare allenatore ? ( sondaggio )

Dopo questa pesante sconfitta contro il Cagliari è giusto pensare di cambiare allenatore .

cagliari
Il tecnico viola Vincenzo Montella

C’è poco da commentare sono stati nettamente superiori dal piano comportamentale e questo è grave”. Volto tirato, sguardo cupo, l’allenatore della Fiorentina, Vincenzo Montella, analizza ai microfoni di Dazn la disastrosa gara della sua squadra a Cagliari. Il 5-2 brucia e parecchio. “Non abbiamo affrontato bene la partita, poi sono venuti fuori errori tattici e tecnici, è stato un calvario. Questo ci serva da lezione”.

Adesso ci chiediamo se è ora di cambiare allenatore

/ 5
Grazie per aver votato!

Ribery : Montella ? Sempre vicino ai giocatori . Mi piace molto .

Franck Ribery commenta cosi durante un’intervista . ( fonte : Firenzeviola.it )

ribery
Ribery

Franck Ribery commenta cosi in una intervista : “Ho sempre giocato ala sinistra ma adesso mi trovo in un ruolo centrale. Sono un attaccante di supporto: il mio lavoro consiste nel prendere la palla, farla girare e dribblare. Questo è il mio tipo di gioco”.

Il mio approdo in Italia?
“Quando sono arrivato alla Fiorentina ho perso la preparazione estiva. Mi sono allenato molto da solo”.

Montella?
“È giovane ma sta sempre vicino ai giocatori. Mi piace molto”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Fiorentina-Lazio , la rabbia viola dopo il gol di Immobile.

La Fiorentina perde in casa con la Lazio una partita che avrebbe ampiamente meritato di pareggiare. Non è una Fiorentina stellare, ma tiene testa bene ai laziali.

Immobile
Il tecnico della Fiorentina Vincenzo Montella

Lunedì 28 ottobre : A decidere la sfida è, al 44′, un gol di testa di Immobile a coronamento di una ripartenza biancoceleste che appare viziata da un fallo di Lukaku su Sottil. Nonostante le veementi proteste viola e il consulto con il Var, l’arbitro Guida (nel complesso insufficiente la sua direzione, nel primo tempo fa discutere un intervento in area viola di Caceres su Lazzari, in generale troppi i falli non fischiati) convalida il gol. Ai viola resta la rabbia, ma anche l’impressione di non riuscire a incidere abbastanza in attacco. Forse, anche approfittando dell’inevitabile turn-over per le tre partite in una settimana, è arrivato il momento di schierare un centravanti.

/ 5
Grazie per aver votato!

Fiorentina-Lazio 1-2 , Montella accusa Guida e la Var .

l tecnico della Fiorentina: “Abbiamo perso 4’ per nulla, l’arbitro non faceva prima ad andare al monitor? Ma la Lazio ci è stata superiore”

montella
La rabbia di Frank Ribery

Lunedì 28 ottobre : Vincenzo Montella non ci sta. Ce l’ha con la Var e con l’arbitro Guida, che non è nemmeno andato a vedere il contatto falloso di Lukaku su Sottil da cui nasce l’azione del gol-partita di Immobile. ”Perché – commenta Montella – non andare a vedere un episodio (quello tra Sottil e Lukaku n.d.r.) che dalla tv è netto, a tre minuti dalla fine? Tra fischiare e non fischiare c’è un mondo, non è la prima volta che ci capita quest’anno, è dura. Non va bene, perché si fa così? In un episodio decisivo è una cosa grave non andarlo a vedere. Quando non c’era la Var accettavo gli episodi, ora come fai. Sono passati 4’ per aspettare il consulto tra Var e arbitro, bastava andarlo a vedere e si sarebbe perso anche meno tempo. Abbiamo scommesso che avevo ragione io, adesso che Guida mi paghi il caffè che mi aveva promesso…”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Ribery : Il coro della curva Fiesole a Frank Ribery a fine partita . ( video )

La curva Fiesole in coro : Frank , Frank , Frank a fine partita .

Fran Ribery

Il video a fine partita e il coro della Fiesole a Frank Ribery

Il coro della Fisole
/ 5
Grazie per aver votato!

Milan-Fiorentina 1-3 : Ribery segna e viene applaudito da tutto lo stadio .

 Una Fiorentina da incorniciare espugna San Siro grazie a un’ottima prova del collettivo in una serata illuminata da un grande Ribéry

ribery
Frank Ribery dopo il gol

l successo in casa del Milan è netto, meritato e anche troppo scarno rispetto al dominio della squadra di Vincenzo Montella. Il tecnico viola ormai sembra aver trovato un equilibrio vincente con il suo 3-5-2 e un attacco “leggero” ma micidiale come quello formato da Chiesa e da Ribéry. Ottima partita di tutta la squadra, come detto, ed è difficile fare graduatorie, ma in particolare vanno citati Badelj e Castrovilli (primo gol in Serie A), dominatori del centrocampo.

Primo tempo – Avvio di personalità della Fiorentina  in casa del MIlan. I viola si fanno pericolosi già al 10′ con Chiesa che impegna Donnarumma in una parata fortunosa. I viola insistono, orchestrati da un Badelj in grande serata. Ribery si inventa uno slalom da campione al 12′, entra in area e tira ma Donnarumma para. Sulla respinta arriva Chiesa sgambettato nettamente: è rigore. Tira Pulgar e realizza.

IL gol di Ribery

I viola, però, hanno il torto di non cercare di stendere l’avversario sotto choc e così il Milan prende coraggio, guadagna metri in avanti e si fa pericoloso al 23′ con un bel tiro di Suso da fuori, alzato in angolo da Dragowski.

L’esultanza di Pulgar

Quando i viola ripartono, però, il Milan trema: al 27′ un gol di Castrovilli è annullato per un fuorigioco di Chiesa. Proprio Chiesa si crea due occasioni con tiri da fuori che non sono precisi. Il Milan preme, ma la difesa viola tiene bene e la squadra è sempre pericolosa nelle ripartenze. Il primo tempo si chiude con i viola meritatamente avanti. 

Ribery esulta con i compagni

Secondo tempo – Nella ripresa il Milan toglie Kessie (nullo nel primo tempo) e inserisce Krunic. I viola rischiano al 3′ con un errore di Ribery che innesca Pjatek, Pezzella interviene in extremis in modo giudicato falloso. Al 7′ un fallaccio di Musacchio viene sanzionato prima con un giallo, ma poi l’arbitro Giacomelli va al Var e decide l’espulsione del milanista. A questo punto i viola tengono palla facendo correre il Milan a vuoto, aspettando il varco per colpire. Al 19′ è bravo Milenkovic a recuperare palla, appoggio a Chiesa, cross per Ribery, anticipo di Donnarumma e palla a Castrovilli che infila a porta vuota. I viola potrebbero chiuderla su rigore (fallo di Bennacer su un ottimo Castrovilli), ma dal dischetto va Chiesa (perché non Pulgar???) e si fa parare il rigore da Donnarumma.

ribery
Il gol di Pulgar

La partita, però, è già finita: il Milan è sparito dal campo, anche se in realtà non è mai stato in partita. Al 33′ arriva il tris: Chiesa serve Ribery che in area fa una delle sue magie, si libera di due avversari e infila Donnarumma. Passano due minuti e Leao si inventa un gran gol dopo uno slalom vincente. E’ solo una fiammata, però, perché il Milan è evaporato nella serata di San Siro, Giampaolo fissa il vuoto con sguardo stralunato, i tifosi rossoneri contestano. C’è  ancora tempo per la standing ovation dedicata da tutto San Siro a Ribéry che esce al 44′ della ripresa.

/ 5
Grazie per aver votato!

Fiorentina-Sampdoria 2-1 : Finalmente arriva la vittoria .

Primo successo per i viola, che lasciano l’ultimo posto: a segno l’argentino e l’azzurro. La Samp, in 10 per il rosso a Murillo, accorcia con Bonazzoli

fiorentina-Sampdoria 2-1
L’esultanza di Federico Chiesa dopo il gol

a Fiorentina torna a vincere dopo un lunghissimo digiuno battendo 2-1 la Sampdoria, adesso ultima insieme alla Spal. Ai viola il successo in campionato mancava dal 17 febbraio scorso e addirittura al Franchi dal 16 dicembre 2018. Una sorta di liberazione dunque per la squadra di Montella che lascia l’ultimo posto e regala la prima vittoria in A al suo nuovo presidente Rocco Commisso che ha seguito la gara dagli Usa.  A sbloccare il match è stato capitan Pezzella su assist di Ribery, uscito a metà ripresa fra gli applausi, il raddoppio porta invece la firma di Federico Chiesa, anche a lui a secco in campionato da marzo scorso. La Sampdoria, rimasta in dieci al 9’ del secondo tempo per l’espulsione di Murillo, ha accorciato con il neo entrato Bonazzoli costringendo gli avversari a chiudere con un po’ di affanno ma senza riuscire a regalare alla propria squadra il pareggio. La Sampdoria ha iniziato meglio, rendendosi pericolosa subito con Caprari. La Fiorentina ha faticato a compattarsi ma quando ha preso le redini in mano Ribery la squadra ha svoltato: il francese ha firmato l’assist per Pezzella per il vantaggio dei viola, già pericolosi due volte con Chiesa. Nella ripresa Di Francesco ha tolto Gabbiadini e Ramirez per Bonazzoli e Rigoni e proprio quest’ultimo al 6’ ha colpito traversa. L’assalto doriano però è stato frenato dall’espulsione di Murillo per doppio giallo e i viola ne hanno approfittato subito realizzando il raddoppio con Chiesa a digiuno in A da marzo. Un gran destro su assist di Dalbert su cui nulla ha potuto Audero. Poi la rete dell’illusione di Bonazzoli e il finale con il rigore prima assegnato ai viola per un contatto Audero-Sottil e poi tolto dalla Var.

/ 5
Grazie per aver votato!

Il tecnico viola non ci sta : ” Non mi sento in discussione “

Il tecnico viola si difende dopo il pareggio-beffa con l’Atalanta: “Ho letto alcune cose che mi hanno divertito, mentre altre mi hanno innervosito”

tecnico
Vincenzo Montella

Mercoledì 25 settembre : Se mi sento in discussione? Da parte della stampa sì. Da parte della società no”. E’ un Vincenzo Montella deciso e appuntito quello che parla alla vigilia di Fiorentina-Sampdoria. Dopo il pareggio-beffa con l’Atalanta, i viola tornano in campo domani al Franchi con l’unico obiettivo di centrare una vittoria che in casa manca da 281 giorni. Sarebbe la prima dell’era Montella 2.0. Il tecnico, prima di iniziare a parlare della gara contro i blucerchiati, si dedica ad un’accurata difesa dalle critiche piovutegli addosso dopo Parma, critiche dovute ai cambi, sopratutto quello di Chiesa: “Ho letto alcune cose che mi hanno divertito, mentre altre mi hanno innervosito. Qualche ex calciatore dice cose senza senso. Chiesa aveva un problema al flessore e mi ha chiesto di uscire. Non potevo rischiare un infortunio che lo avrebbe magari tenuto fuori due mesi. Non si tiene in campo un giocatore che accusa un problema e rischia di infortunarsi. Chiesa e Ribery sono stati straordinari”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Montella : Vuoi l’esonero di Vincenzo Montella ? Rispondi al sondaggio .

Partecipa al nostro sondaggio .

montella
Vincenzo Montella

Rispondi al sondaggio : Vuoi l’esonero di Vincenzo Montella . Rispondi e nei commenti dicci chi vorresti come allenatore della Fiorentina

/ 5
Grazie per aver votato!

I convocati di Montella per Fiorentina-Napoli .

Le scelte di Montella in vista del Napoli: presenti il fuoriclasse francese e l’esterno mancino in bilico per le sirene di mercato . ( fonte : Fiorentina.it )

montella
Montella e Ribery

La lista dei convocati viola per l’esordio in Serie A contro il Napoli, riportati dal sito ufficiale gigliato:

Badelj, Benassi, Biraghi, Biraghi, Boateng, Castrovilli, Ceccherini, Chiesa, Cristoforo, Dragowski, Lirola, Milenkovic, Montiel, Pezzella, Pulgar, Ranieri, Ribery, Simeone, Sottil, Terracciano, Terzic, Venuti, Vlahovic, Zurkowski.

/ 5
Grazie per aver votato!

Simeone : ” Da capire l’idee della società , intanto rifiuta il Sassuolo “

L’argentino sta aspettando una chiamata da parte di Pradè per capire quale sarà il suo futuro. Intanto idee chiare sui neroverdi . ( fonte Fiorentina.it )

Simeone
Giovanni Simeone

Giovanni Simeone dovrebbe lasciare la Fiorentina salvo ripensamenti della società dell’ultima ora. Sull’argentino ci sono diverse squadre. Tra Spagna e Italia già qualcuno ha chiesto informazioni, ma il giocatore è in attesa. Infatti secondo quanto raccolto da Fiorentina.it Giovanni Simeone sta aspettando un segnale da parte della Fiorentina stessa. Un incontro o una telefonata per capire le idee della società (e di Montella).

Una cosa però sembra più chiara: Simeone ad oggi escluse il Sassuolo come sua possibile destinazione. Non è nei suoi piani in questo momento pensare di trasferirsi in neroverde.

/ 5
Grazie per aver votato!

Montella e Pradè subito al lavoro per costruire una Fiorentina migliore .

Pradè e Montella si metteranno subito a lavoro per cercare di costruire la Fiorentina migliore ma è chiaro che per trovare i giocatori giusti . ( fonte Fiorentina.it )

montella
Montella e Pradè

Secondo quanto riporta questa mattina il Corriere dello Sport-Stadio sono solo tre i giocatori che Montella ritiene centrali per la sua Fiorentina e sono: Chiesa, Milenkovic e Pezzella . Gli altri giocatori, almeno quelli che resteranno, saranno invece valutati nel corso del ritiro di Moena e della tournée negli Stati Uniti a luglio. Pradè e Montella si metteranno subito a lavoro per cercare di costruire la Fiorentina migliore ma è chiaro che per trovare i giocatori giusti ci vorrà del tempo. Commisso, sempre secondo il quotidiani sopracitato, ha detto a Montelladi scegliere bene ma senza fretta.

Non è una questione di soldi, ha detto Commisso, perché quelli non sono un problema. C’è tanta curiosità intorno alla Fiorentina perché ancora non è chiaro che strada prenderà il primo mercato della nuova proprietà.

/ 5
Grazie per aver votato!

Montella : ” Tutto come previsto il tecnico è stato confermato “

Tutto come previsto, il tecnico è stato confermato sulla panchina viola . ( fonte : Fiorentina.it )

Venerdì 15 giugno : Ecco il comunicato pubblicato su violachannel.tv con cui Commisso ha confermato Vincenzo Montella sulla panchina della Fiorentina. Il primo a parlare è proprio il nuovo proprietario viola: “Oggi pomeriggio ho incontrato Vincenzo e mi ha fatto davvero un’ottima impressione. L’ho trovato pieno di entusiasmo e voglia di mettersi subito al lavoro. Purtroppo l’esperienza finale della scorsa stagione è stata sfortunata per tanti fattori, molti non dipendenti da lui, con i calciatori che a un certo punto sembravano impauriti. 

/ 5
Grazie per aver votato!

Montella squalificato , non sarà in panchina contro il Genoa .


 Vincenzo Montella squalificato due giornate: l’allenatore della Fiorentina non sarà dunque in panchina nella delicata sfida salvezza dei viola 

Montella squalificato
Il tecnico viola Vincenzo Montella

Mercoledì 22 maggio :
Vincenzo Montella squalificato due giornate: l’allenatore della Fiorentina non sarà dunque in panchina nella delicata sfida salvezza dei viola in casa all’Artemio Franchi contro il Genoa. Una sfida nella quale, per essere del tutto tranquilli, la Fiorentina deve tornare a macinare punti, pensa la retrocessione in serie B. La giustizia sportiva ha dunque stangato per due turni il tecnico .

Il caso risale alla sfida di domenica contro il Parma, persa dalla Fiorentina per 1-0 dalla squadra dei Della Valle. Montella è stato squalificato, recita il comunicato, “per avere, al 48° del secondo tempo, con atteggiamento minaccioso ed intimidatorio, rivolto agli Ufficiali di gara per tre volte espressioni ingiuriose; per avere, inoltre, all’atto dell’allontanamento sferrato con violenza un pugno ad un cartellone pubblicitario che cadendo procurava un lieve danno ad uno steward; infrazione quest’ultima rilevata dai collaboratori della Procura Federale .

/ 5
Grazie per aver votato!

Fiorentina : Le possibili combinazioni per salvarsi e non retrocedere .


La Fiorentina è ancora padrona del suo destino: se non perde col Genoa è salva, altrimenti… ( Fonte Violanews )

fiorentina
Fiorentina

Lunedì 20 maggio :
La Fiorentina si salva se:
1-vince o pareggia contro il Genoa (Empoli o Genoa retrocesse)
2-perde col Genoa ma l’Empoli non vince a San Siro con l’Inter (Empoli retrocesso)
3-perde col Genoa ma rimane a 40 punti anche il Bologna (retrocederebbero i felsinei, se l’Empoli vince)
4-perde col Genoa 1-0 ma rimane a 40 punti anche l’Udinese (se l’Empoli vince, retrocederebbe il Genoa oppure il Bologna in caso di arrivo a 4 squadre)

La Fiorentina retrocede se:
1-perde col Genoa con qualunque risultato ed Empoli, Bologna e Udinese finiscono sopra 40
2-perde col Genoa con almeno 2 gol di scarto e finisce a pari punti con l’Udinese, mentre Bologna ed Empoli ne fanno almeno 41

/ 5
Grazie per aver votato!

Fiorentina-Milan 0-1 , continua la serie di sconfitte .


Incredibile serie di sconfitte della squadra gigliata che reagisce troppo tardi. Per i rossoneri decide Calhanoglu

fiorentina-milan
Fiorentina-Milan

I viola giocano un primo tempo inguardabile e nemmeno il gol di Chalanoglu sembra scuoterli più di tanto. Solo nella ripresa la squadra di Montella (dal suo arrivo sulla panchina viola ha ottenuto un pareggio e cinque sconfitte) reagisce ma non riesce a trovare la via del gol.
Subito pericolosa la Fiorentina: al 2′ bello spunto di Muriel dopo un’ottima palla lavorata da Mirallas: il tiro del colombiano è angolato, ma Donnarumma para. I ritmi, però, si abbassano subito e l’occasione di Muriel resta a lungo un fatto isolato. Almeno fino al 21′ quando Suso, tutto solo in area, tira addosso a Lafont. Il Milan comincia a premere e al 24′ ancora bravo Lafont a salvare su Calhanoglu. I viola appaiono in difficoltà, incapaci di creare azioni offensive.
Così, al 34′ arriva la logica conseguenza: tiro cross di Suso da destra, Chalanoglu sfiora di testa e infila l’1-0. La Fiorentina accenna a una reazione, ma è più di nervi che di tecnica e, in sostanza, non combina nulla. Il primo tempo è stato un monologo del Milan e e se i viola non cambiano marcia rischiano una nuova imbarcata.
Nella ripresa i viola partono con un piglio diverso e al 6′ Chiesa ha un ottimo spunto, tirando di poco alto sulla traversa. Al 9′ bella palla di Chiesa per Mirallas che entra in area, si libera di un difensore ma tira sul portiere. Al 18′ Kessie sfiora l’autogol deviando verso la propria porta un cross viola e costringendo Donnarumma agli straordinari. Montella inserisce Gerson, inizialmente doveva uscire Dabo, ma poi il brasiliano prende il posto dell’infortunato Laurini. Poi tocca a Vlahovic al posto di Edimilson Fernandes. Montella sbilancia la squadra alla ricerca del pareggio. Al 30′ bello spunto di Chiesa che entra in area e tira, ma troppo centralmente.

Al 34′ una palla persa da Benassi innesca la ripartenza rossonera e Cutrone in diagonale sfiora il palo. I viola ci provano, ma senza idee non costruiscono veri problemi per Donnarumma. Per i viola è l’ennesima sconfitta di un campionato incredibile.

La partita si è giocata in un clima particolare, diviso tra la festa dei 50 anni dal secondo scudetto viola (i protagonisti hanno sfilato in campo prima della gara) e la contestazione dei tifosi con spalti vuoti in Curva Fiesole per 45 minuti e nessuno striscione dei club aderenti al Centro di Coordinamento Viola Club. Il finale è triste, almeno in chiave viola. 

Il tabellino

/ 5
Grazie per aver votato!

Montella : ” La proprietà vuole migliorare questa situazione ” .


Mi fa venire in mente l’adolescenza, i sacrifici. Il ricordo più brutto è quando mi hanno trovato un problema al cuore, il problema è quando sono rientrato dopo un anno: la figlia del presidente mi accompagnò in campo e fu emozionante”.

montella
Vincenzo Montella

Domenica 5 maggio :
CONFRONTO CON LA SOCIETA‘. “Il confronto è stato sincero e schietto con la squadra. Ultima partita da dimenticare. Ci siamo sentiti tutti impotenti. Poi si possono cercare giustificazioni, ma adesso dobbiamo vincere per i tifosi, Firenze e la proprietà che non è felice. L’Empoli gioca probabilmente il miglior calcio della Serie A, ma probabilmente ha delle lacune perché sennò non si troverebbe in quella posizione di classifica”.
RISULTATI“Devo valutare le ultime quattro partite. Potevamo e meritavamo qualcosa in più. L’ultima partita siamo stati impotenti e questo non deve accadere. Bisogna fare meglio sia in difesa che in attacco rispetto all’ultima partita. Nelle partite precedenti però era stata all’altezza. Chiesa è a disposizione, lo valuteremo domani mattina ma ha voglia di esserci”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Corvino : proseguirà il suo mandato , affiancato da un nuovo DS .


Le idee di ripartenza della Fiorentina. Montella unica certezza. E la proprietà fa autocritica. Corvino dovrebbe restare. Ci sarà un nuovo ds

corvino
Il ds della Fiorentina Pantaleo Corvino

Lunedì 29 aprile :
Come scrive La Nazione,  Vincenzo Montella sta cominciando a indossare un vestito più completo che fa intravedere le intenzioni della proprietà. Che viene attualmente descritta all’inizio di una fase di profonda autocritica, perché molto deve essere stato sbagliato se la stagione – con la squadra a pochi punti dalla zona Champions a fine dicembre e con l’arrivo di Muriel i primi giorni di gennaio – è declinata nella mediocrità in campionato, prima delle tensioni e dello strappo con Pioli.

Scene già viste con altri allenatori, cos’è che non funziona a Firenze? E inoltre, la fase di autocritica della proprietà, considerata una delle più profonde degli ultimi anni, anticipa cambiamenti dirigenziali? E quanto inciderà sulle scelte dei Della Valle il profondo clima di sfiducia che si è generato intorno alle figure apicali?
Presto per dirlo, Corvino proseguirà il suo mandato facendosi affiancare da un altro direttore sportivo al posto di Freitas, ma su tutto il resto la cosiddetta ‘resa dei conti’ ha contorni poco definiti.  L’unica certezza, appunto, è Montella. Da lui e dalla sua idea di calcio si riparte.

/ 5
Grazie per aver votato!

Roggi : ” Mi aspetto la Fiorentina in finale di coppa Italia ” .


 Moreno Roggi, ex giocatore della Fiorentina che la Coppa Italia l’ha vinta proprio in maglia viola nel 1975: “La Fiorentina sabato ha giocato bene e ha messo in difficoltà la Juventus,

roggi
Moreno Roggi , ex calciatore della Fiorentina

Manca sempre meno ad Atalanta-Fiorentina, ritorno della semifinale di Coppa Italia. I viola sono chiamati a vincere, cosa non facile per la Fiorentina del 2019 e a battere un’Atalanta che ultimamente difficilmente sbaglia una partita.
Moreno Roggi, ex giocatore della Fiorentina che la Coppa Italia l’ha vinta proprio in maglia viola nel 1975: “La Fiorentina sabato ha giocato bene e ha messo in difficoltà la Juventus,quindi alla gara di Coppa Italia ci arriva bene anche dal punto di vista fisico. 

Montella? Quando le cose non vanno bene i giocatori sono un po’ condizionati a livello mentale e l’allenatore che subentra come ha fatto Montella con Pioli può solo cercare di lavorare sulla testa dei giocatori, anche perché, come detto, fisicamente stanno bene”. ( da Fiorentina.it )

/ 5
Grazie per aver votato!

Juventus-Fiorentina 2-1 , un autogol, due pali , e tanta sfortuna .


Non basta una buona Fiorentina per evitare il k.o. in casa della Juventus: alla rete in avvio realizzata da Milenkovic replicano il colpo di testa vincente di Alex Sandro e la sfortunata autorete di Pezzella nella ripresa

juventus-fiorentina 2-1
Il gol di Milenkovic

Sabato 20 aprile :

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny, Bonucci, Cancelo, Can, Rugani, Pjanic, Alex Sandro, Matuidi, Cuadrado, Ronaldo, Bernardeschi. A disposizione: Pinsoglio, Del Favero, De Sciglio, Barzagli, Kean, Bentacur, Spinazzola, Mavididi, Nicolussi. Allenatore: Allegri.

FIORENTINA (3-5-2): Lafont, Milenkovic, Pezzella, Ceccherini, Chiesa, Veretout, Benassi, Dabo, Hancko, Mirallas, Simeone. A disposizione: Brancolini, Ghidotti, Laurini, Biraghi, Norgaard, Gerson, Beloko, Edimilson, Graiciar, Vlahovic, Muriel, Vitor Hugo. Allenatore: Montella.

Finisce la gara allo Juventus Stadium: una buona Fiorentina non riesce a rovinare la festa scudetto dei bianconeri. Due legni e tanta sfortuna per i viola, che danno però segnali di risveglio significativi in vista della partitissima di giovedì prossimo

/ 5
Grazie per aver votato!