Fiorentina , per sostituire Vlahovic ecco tre nomi nuovi .

Vlahovic , Fiorentina
Il serbo della Fiorentina Dusan Vlahovic

La Fiorentina , dopo la decisione dell’attaccante serbo Dusan Vlahovic sta già lavorando per il mercato di gennaio .

Dopo il rifiuto di Vlahovic di rinnovare con la Fiorentina, la dirigenza viola per gennaio starebbe già lavorando per dare al suo tecnico Vincenzo Italiano, un nuovo attaccante. Nelle ultime ore, la Fiorentina avrebbe chiesto informazioni al River Plate per il giovane argentino classe 2000, Julian Alvarez.

La sua valutazione non è così alta, 20 milioni di euro, per via del suo contratto in scadenza tra un anno. Oltre a lui, i viola stanno seguendo anche Arthur Cabral del Basilea, che può lasciare il club svizzero già a gennaio con la squadra di Commisso che sembrerebbe in vantaggio sulle altre contendenti; il giocatore ha però una valutazione importante da circa 25 milioni di euro.

Sullo sfondo invece lo spagnolo Borja Mayoral, che con la Roma sta trovando poco spazio e per questo motivo potrebbe lasciare i giallorossi, a gennaio.

Borja Valero ” Non volevo ritirarmi , volevo restare alla Fiorentina “

borja valero
L’ex calciatore della Fiorentina Borja Valero

L’ex centrocampista gigliato Borja Valero : “Mi avevano cercato altre squadre di A, volevo continuare alla Fiorentina”

Borja Valero, ex centrocampista della Fiorentina che ha deciso di giocare per il Centro Storico Lebowski, ha rilasciato un’intervista all’emittente iberica Movistar. Queste le sue dichiarazioni: “Una volta che avevo deciso di fare un colloquio coi ragazzi del Lebowski ci siamo visti in un bar. Hanno provato a spiegarmi tutte le cose belle che stanno facendo, ma da parte mia c’era già la convinzione di poter dire di sì. Adesso vivo il calcio in maniera tranquilla, senza nervi. Mi sento bene, è la verità”.

“Non volevo ritirarmi, volevo continuare a giocare e volevo continuare a giocare nella Fiorentina. Mi avevano cercato altre squadre di Serie A. Ovviamente mi sento un privilegiato, ho avuto la fortuna di essere calciatore e ora questo è un modo per tornare più vicino alla comunità”.

Nico Gonzalez positivo al Covid , l’argentino già in isolamento .

Nico Gonzalez
L’argentino Nico Gonzalez

Il club ha comunicato che il calciatore Nico Gonzalez , vaccinato, è asintomatico ed ora, come da protocollo, in isolamento

Non partirà per Roma Nico Gonzalez. Dopo l’ultimo tampone l’attaccante è risultato positivo al Covid-19. Il giocatore argentino è asintomatico (era stato anche vaccinato, ndr) ed ora è stato messo in isolamento come da protocollo. Salterà la sfida con la Lazio.

Questo il comunicato ufficiale viola: “ACF Fiorentina comunica che nell’ambito dei test preventivi per la rilevazione del Covid-19 è stato riscontrato un caso di positività. Il tesserato in questione è che, asintomatico, è già in isolamento.

La Fiorentina domina la gara travolgendo il Cagliari per 3 a 0 .

Fiorentina
Dusan Vlahovic esulta dopo il gol

Una bellissima Fiorentina che vince al Franchi contro il Cagliari per 3 a 0 con il gol di Biraghi , Nico Gonzalez e Dusan Vlahovic

La Fiorentina stritola il Cagliari dominando la gara dall’inizio alla fine. Bellissima la Viola nel proporre gioco, creare occasioni, divertire. Troppo brutta invece la squadra di Mazzarri incapace fin dai primi minuti di opporre resistenza. Quando va così meglio pensare alla prossima. Italiano piazza Saponara, risultato poi il migliore in campo, al posto di Callejon con Gonzalez e Vlahovic a completare l’attacco. Qualche fischio per il serbo nel pre gara ma nessuno, come immaginato, durante la partita. Mazzarri sposta Nandez a sinistra confermando la coppia Keita-Joao Pedro davanti. Ma a prescindere dai singoli, è tutta la squadra a fallire.

Simoncelli , il 23 ottobre 2011 l’incidente fatale a Sepang .

Simoncelli
Marco Simoncelli , deceduto in a Sepang in una corsa di Moto Gp all’età di 24 anni

l 23 ottobre 2011 a Sepang l’incidente fatale di Marco Simoncelli. Aveva folgorato il Motomondiale grazie al suo stile aggressivo e temerario, e alla sua personalità da ragazzo della porta accanto. 

Marco Simoncelli morì in una corsa di MotoGP a 24 anni. Così come restano negli occhi di tutti quei palloncini marcati “Sic 58” portati quel giorno del funerale dai bambini delle elementari, palloncini rossi che volano insieme al Sic ancora oggi in cielo, sull’onda delle note della sua canzone preferita “Siamo solo noi” di Vasco Rossi.

A salutare Marco per l’ultima volta erano tanti, in 50.000 con l’ombrello, milioni davanti alla tv. Perché lui era tra i piloti più forti e più amati di sempre, un campione speciale, come diceva papà Paolo: “Un guerriero che non mollava mai”. 

Simoncelli
Marco Simoncelli

A Sepang, Marco voleva vincere la sua prima corsa in MotoGP. Per questo, sulla sua Honda, fa montare la gomma posteriore dura, sapendo di rischiare di più nelle prime tornate ma poi certo di recuperare il gap iniziale e poter girare più forte fino al termine. Così al secondo giro, pur con la gomma forse non ancora in temperatura, Marco sta già recuperando sulla testa della corsa: alla curva 11 la moto però perde aderenza scivolando con il pilota a terra attaccato al mezzo, praticamente illeso.

Ma la ruota posteriore ritrova l’aderenza sull’asfalto proiettando moto e conduttore all’interno, sulla traiettoria dei due piloti (Edwards e Rossi) che lo seguivano. La Honda di Simoncelli slitta sulla pista in modo anomalo: la perdita di aderenza avrebbe dovuto portare moto e pilota all’esterno della curva e non dalla parte opposta, dunque sulla traiettoria delle altre moto appena dietro, in arrivo. Perché? Conseguenza del fatto che Marco ha forse tenuto il gas aperto con la moto a terra fin quando è stato investito dagli altri due? O conseguenza del controllo di trazione elettronica della sua Honda, sistema che potrebbe aver “letto” lo scivolare della gommona posteriore come una anomalia, facendo in sostanza riprendere il moto della ruota e “tenendo in pista”, ma nel senso sbagliato, il pilota aggrappato al suo bolide impazzito? Così chi seguiva da vicino Marco, tranne  Bautista, non riusciva a evitare l’impatto.

Oliveira : ” Vlahovic ? E’ un giocatore fondamentale per la Fiorentina “

Oliveira
L’ex Fiorentina Luis Oliveira

L’ex calciatore di Fiorentina e Cagliari ha cosi commentato su Dusan Vlahovic : E’ un giocatore fondamentale , se non segna lui la Fiorentina non vince . ( fonte ; Fiorentina.it )

Luis Oliveira, ex di Fiorentina e Cagliari, a Radio Bruno: “Se Vlahovic si sblocca e ritrova il gol migliorerà la sua situazione e quella della Fiorentina stessa. Anche perché se non segna lui i viola difficilmente vincono“.

E’ un giocatore fondamentale per la Fiorentina e in questo momento con questa polemica sul rinnovo il ragazzo si è fermato un po‘.

SU ITALIANO: “Adesso va di moda cambiare formazione e fare turnover anche senza coppe europee. Per me è un errore perché se si trova una continuità di gioco con una certa formazione cambiare troppo complica la situazione. Bisogna avere fiducia nel mister e nelle sue scelte perché sta facendo bene“.

Vlahovic applaudito e incitato dai tifosi dopo l’allenamento .

Vlahovic
Il serbo della Fiorentina Dusan Vlahovic

L’attaccante della Fiorentina Dusan Vlahovic è stato incitato e applaudito dai tifosi viola , dopo l’allenamento al centro sportivo ” Davide Astori “

Dusan Vlahovic dopo l’allenamento di oggi al Franchi, ritornando al centro sportivo ‘Davide Astori’, è stato incitato e applaudito da alcuni tifosi viola presenti in zona. L’attaccante della Fiorentina si è fermato a firmare autografi e a scattare qualche selfie. Lo riporta Radio Bruno. Domenica proprio Vlahovic è atteso dalla partita della “riscossa” dopo il ko e la brutta prestazione di Venezia.

Vitale : ” La Fiorentina per vincere serve il miglior Vlahovic “

vlahovic , Vitale

L’ex direttore sportivo dell’Empoli Pino Vitale : ” La Fiorentina per vincere gli serve il miglior Vlahovic ” . ( fonte : Fiorentina.it )

Pino Vitale, ex dirigente sportivo, ha parlato così ai microfoni di Radio Bruno: “Fin qui la Fiorentina era sempre uscita a testa alta dalle sconfitte, quello con il Venezia è il primo vero scivolone. Questo è il genere di sconfitte che serve per fare esperienza”.

Adesso il vero problema è Vlahovic, ma non per i giocatori che in situazioni del genere si compattano perché sanno che questa situazione può capitare a tutti. Devono essere gli stessi giocatori a parlare con il presidente e mettersi d’accordo. Non ci sono molti dubbi sul fatto che alla Fiorentina per vincere serve il miglior Vlahovic, tuttavia vorrei vedere quanto resisterebbe in tribuna.

Ovviamente, non si può dire che un giocatore non scende più in campo, ma ci sono sempre le scelte tecniche. Comunque sia, la Fiorentina deve trovare una soluzione perché così tutti vengono messi in difficoltà. Dusan è un campione ma in qualche modo va sostituito. Se continua questo andazzo, la società lavora per i suoi procuratori e non per la Fiorentina”.

Tanti auguri di buon compleanno all’ex viola Stefano Pioli .

Tanti auguri
‘ex allenatore della Fiorentina Stefano Pioli

Tanti Auguri di Buon Compleanno all’ex allenatore della Fiorentina Stefano Pioli , che oggi 20 ottobre compie 56 anni .

Stefano Pioli nasce a Parma il 20 ottobre del 1965. Da giovane promessa del calcio italiano, la cui carriera si incrina a causa di infortuni, ad allenatore di molte squadre del campionato di Serie A e Serie B, Pioli è riuscito a farsi apprezzare sulla panchina del Milan – a cavallo tra la fine degli anni 2010 e l’inizio degli anni 2020 – dove ha trovato la sua consacrazione.

Stefano Pioli a Verona e Firenze

Nonostante un inizio promettente, il triennio di Stefano Pioli nella città sabauda non si rivela all’altezza delle aspettative del club. Scende in campo per l’ultima volta nel derby della Mole contro il Torino il 26 aprile 1987; nello stesso anno viene ceduto al Verona. Con la squadra della città scaligera Pioli colleziona 42 presenze in due campionati.

Fischi e cori contro la squadra dopo la sconfitta contro il Venezia .

Biraghi , fischi
Dusan Vlahovic e Cristiano Biraghi

Fischi e cori contro la squadra dopo la sconfitta contro il Venezia . I giocatori sono andati sotto il curvino a salutare i tifosi: anche a causa del risultato il clima non era dei migliori . ( Fonte : Fiorentina.it )

Pochi applausi, tanti fischi e qualche coro nei confronti dei giocatori della Fiorentina che dopo la sconfitta contro il Venezia sono andati a salutare i tifosi. Come detto, con i giocatori sotto il settore ospiti c’è qualcuno che comunque ha applaudito, qualcuno che ha fischiato e qualcun altro che ha anche indirizzato cori nei confronti di Vlahovic. Cori come “gobbo di m….“.

Venezia-Fiorentina , i convocati di Italiano . Kokorin e Pulgar assenti .

italiano , Venezia-Fiorentina
L’allenatore della Fiorentina Vincenzo Italiano

I convocati della partita di stasera tra Venezia-Fiorentina . Assente Kokorin che resterà a Firenze .

La lista completa di Venezia-Fiorentina

1) AMRABAT Sofyan

2) BENASSI Marco

3) BIRAGHI Cristiano

4) BONAVENTURA Giacomo

5) CALLEJÓN BUENO Josè Maria

6) DOS SANTOS DE PAULO Igor Julio

7) DUNCAN Joseph Alfred

8) FOGLI Gabriele (P)

9) GONZALEZ Nicolas Ivan

10) MALEH Youssef

11) MARTINEZ QUARTA Lucas

12) MILENKOVIC Nikola

13) MUNTEANU Louis

14) NASTASIĆ Matija

15) ODRIOZOLA ARZALLUS Álvaro

16) PULGAR FARFAN Erick Antonio

17) ROSATI Antonio (P)

18) SAPONARA Riccardo

19) SOTTIL Riccardo

20) TERRACCIANO Pietro (P)

21) TERZIC Aleksa

22) TORREIRA DI PASCUA Lucas Sebastian

23) VENUTI Lorenzo

24) VLAHOVIC Dusan

Biraghi : ” Un onore portare la fascia da capitano “

Biraghi : ” Un onore portare la fascia da capitano “

Il capitano della Fiorentina Cristiano Biraghi ha cosi parlato in conferenza stampa :

Cristiano Biraghi ha parlato ai canali ufficiali della Fiorentina: “Bello avere questa classifica. L’avevo assaggiata il primo anno che sono arrivato a Firenze poi però in quell’occasione non siamo riusciti a tenere quel livello. Sarebbe bello in questo campionato riuscire a tenere questo livello che abbiamo avuto in questi due mesi per tutta la stagione“.

Ho sempre pensato che il capitano non è solo quello che porta la fascia la domenica. Nello spogliatoio ce ne sono più di uno. Avere la fascia è una bella responsabilità ma sto facendo niente di più e niente di meno di quello che facevo l’anno scorso. E’ un onore portare questa fascia, perché sappiamo tutti quanto è importante“.

Valentina Baggio : ” Papà ha visto il film a lui dedicato e ha pianto “

Valentina Baggio
Valentina Baggio , figlia del Divin Codino .

La figlia del grande campione Valentina Baggio racconta di aver guardato “Il Divin Codino” con il papà: l’immagine è commovente

È la figlia Valentina Baggio a rivelare la grande commozione del papà, che ha rivisto e rivissuto la sua storia attraverso il piccolo schermo di Netflix. “Papà ha pianto per tutto il film… e voi?”, scrive in una storia Instagram la primogenita dell’ex attaccante, che anche in foto mostra ancora una volta la grande umanità e sensibilità che lo ha contraddistinto per tutta la sua carriera. Una mano sugli occhi per celare la grande emozione, in molti si saranno rivisti in questa bellissima e commovente immagine di un campione che ha segnato un’epoca.

I nostri articoli sul Divin Codino

Andrea Sottil : ” Sono molto contento per il rinnovo di Riccardo “

Sottil
Riccardo Sottil , calciatore della Fiorentina

Andrea Sottil , ex calciatore e padre di Riccardo : ” Sono molto contento per il rinnovo di Riccardo .

Andrea Sottil, ex calciatore viola attualmente allenatore dell’Ascoli e padre di Riccardo, ha parlato così ai microfoni di Radio Toscana del rinnovo di suo figlio con la Fiorentina“Sono molto contento per il rinnovo di mio figlio con la Fiorentina. Ha sempre manifestato l’interesse di rimanere qua, ormai questa è casa sua e ha sempre voluto dimostrare di essere all’altezza di far parte del progetto Fiorentina.

“Il mio percorso da allenatore? Ho fatto tanta gavetta, sto cercando di migliorarmi e qua ad Ascoli dove ho voglia di dimostrare che si può fare sempre meglio! Italiano? La cosa più importante è che abbia dato fin da subito una forte identità di gioco e soprattutto una mentalità.”

Commisso vorrebbe incontrare Vlahovic per un ultimo tentativo

Commisso
Il presidente della Fiorentina Rocco Commisso

Il presidente della Fiorentina Rocco Commisso sarebbe disposto ad incontrare Vlahovic prima di Natale per un ultimo tentativo .

Commisso avrebbe manifestato dall’America l’intenzione di intavolare un incontro con Vlahovic, i suoi genitori e i suoi procuratori, prima di Natale che il presidente passerà a Firenze. Intanto pare che gli agenti del giocatore Atletico MadridManchester City e Juventus. E ci sarà un’asta ma solo sulle commissioni degli agenti. Il prezzo invece fissato con la Fiorentina sarebbe intorno ai 75 milioni di euro.

Graziani : ” Vlahovic ? Fossi Commisso lo manderei in tribuna per un anno e mezzo “

graziani
L’ex calciatore della Fiorentina Ciccio Graziani

L’ex calciatore della Fiorentina Ciccio Graziani ha cosi commentato la situazione Vlahovic : Se io fossi Commisso lo manderei in tribuna un anno e mezzo . ( Fonte : Fiorentina.it )

Ciccio Graziani a Radio Punto Nuovo è andato secco sulla questione Vlahovic: “Io fossi Commisso lo manderei in tribuna per un anno e mezzo“. E l’ex attaccante della Fiorentina e del Torino ha commentato anche la situazione Belotti, in scadenza con il Toro a fine stagione: “Mi dispiace. Perché se rinnovasse il contratto diventerebbe definitivamente un simbolo di questa squadra“.

Vlahovic : La Juve sta pensando al serbo , ma occhio all’Inghilterra .

Vlahovic
Dusan Vlahovic

Anche il procuratore Silvio Pagliari ha voluto esprimere la sua opinione su Dusan Vlahovic ed il suo futuro. ( Fonte : Violanews )

Sicuramente la Juventus sta pensando a Vlahovic, è un giocatore degno del club. E per me c’è possibilità anche su Pogba: la SIgnora deve puntare a prendere qualche giocatore top in mezzo al campo per riportare la squadra al livello di qualche anno fa. La Juve è la Juve. Tchouameni? Giusto provarci, ma – stesso discorso che vale per Vlahovic – occhio al calcio inglese

Rui Costa eletto presidente del Benfica . In carica fino al 2025 .

Rui Costa
L’ex calciatore della Fiorentina Manuel Rui Costa

L’ex calciatore della Fiorentina Manuel Rui Costa è stato eletto presidente del Benfica . Sarà in carica fino al 2025 .

Manuel Rui Costa! L’ex centrocampista di Fiorentina e Milan è infatti diventato ufficialmente il 34° della storia del club lusitano, la sua carica durerà fino al 2025.

“Questa è una giornata storica, ma il grande vincitore di questa elezione non sono io bensì tutto il Benfica. Con 40.115 elettori, abbiamo avuto la più grande mobilitazione e partecipazione di sempre alle elezioni in un club portoghese, questa è stata una dimostrazione di orgoglio e amore verso il nostro club. Voglio quindi ringraziare i tifosi che hanno voluto far sentire la propria voce.

Voglio ringraziare coloro che hanno partecipato al dibattito e all’elezione, guidati da Francisco Benitez a capo della Lista B. Anche a loro va il merito per aver contribuito alla grandissima mobilitazione a cui abbiamo assistito”.

Fiorentina con il caso Kokorin diventa una barzelletta in Russia .

Kokorin , fiorentina
Il giocatore della Fiorentina Sasha Kokorin

“La Fiorentina con il caso Kokorin è diventata una barzelletta in Russia, non so ancora come facciate a parlare ancora di lui . ( Fonte : Violanews )

Giorgio Kudinov, giornalista russo corrispondente per La Gazzetta dello Sport, ha parlato di Kokorin a Radio Bruno esprimendosi in termini molto duri.

 “La Fiorentina con il caso Kokorin è diventata una barzelletta in Russia, non so ancora come facciate a parlare ancora di lui. Chi lo ha consigliato ha preso per i fondelli sia la Fiorentina che i suoi tifosi. Calcisticamente parlando Kokorin è sparito dai tempi dello Spartak Mosca, è un ex giocatore, non riusciamo a capire come mai un club di Serie A come la Fiorentina abbia pensato di prenderlo”.

Kudinov prosegue: “In Russia è paragonato ai calciatori di calcio a 5 o 7 over 50, ogni volta che esce fuori il suo nome escono barzellette a non finire. Mi dispiace molto che si sia arrivati a questo, non vedo l’ora che questa commedia di Kokorin alla Fiorentina finisca perché getta un ombra su tutti calciatori russi. 

Iscriviti alle Newsletter

Mihajlovic : ” A Firenze mi fischiavano , per me era una soddisfazione “

Mihajlovic
I tecnico del Bolona Sinisa Mihajlovic

Il tecnico del Bologna Sinisa Mihajlovic è tornato a parlare del suo periodo sulla panchina della Fiorentina ( fonte : Fiorentina.it )

Il tecnico del BolognaSinisa Mihajlovic, sul palco del Festival dello Sport di Trento, ha parlato della sua esperienza fiorentina, finita non propriamente bene: “Io mi sono divertito a Firenze, perché per me era bello. La cosa più brutta è l’indifferenza. Se mi applaudono mi fa piacere, se mi fischiano non è che mi dispiace. 

Là mi fischiavano tutti, era bello proprio. Lì erano i tifosi miei a dirmi zingaro di m***. Per me era una soddisfazione. Là ero proprio odiato da tutti, adesso no. Ne ho picchiati due, uno in tribuna, l’altro in città. Quando sei dentro il campo e ti insultano, ok. Quando sei vicino non puoi fare finta di niente”.

Sondaggio : Cosa deve fare la Fiorentina con Vlahovic ? ( votate )

Vlahovic , sondaggio
Il calciatore della Fiorentina Dusan Vlahovic

Partecipa al sondaggio per farci sapere cosa dovrebbe fare la Fiorentina con Dusan Vlahovic . ( sondaggio preso spunto da Fiorentina.it )

Con il comunicato diramato ieri, la Fiorentina e il presidente Commisso hanno definitivamente messo la parola fine alle trattative per il rinnovo del contratto che attualmente lega Dusan Vlahovic al club viola fino al 2023.

Arrivare a scadenza, così come successo al Milan con Donnarumma, cedere il giocatore nella finestra di gennaio, in quella estiva al termine della stagione o lasciarlo in panchina/tribuna fino al raggiungimento di un nuovo accordo? VOTATE!

Come si dovrebbe comportare la Fiorentina con Vlahovic ?
170 votes · 170 answers

Kokorin , 120 minuti in campo in 250 giorni e zero tiri in porta .

Kokorin
Il giocatore della Fiorentina Sasha Kokorin

Il russo della Fiorentina Sasha Kokorin in 250 giorni di Fiorentina ha giocato solamente 120 minuti , con zero tiri in porta e 7 palloni toccati . ( Fonte : Fiorentina.it )

Sasha Kokorin è diventato ufficialmente un calciatore della Fiorentina ad oggi sono passati 250 giorni. Con l’ingresso a gara in corsa contro il Napoli di domenica, il russo è arrivato a quota 120 minuti disputati in maglia viola in Serie A, diluite su 7 presenze, nessuna delle quali degne di essere ricordate per qualcosa di positivo. Con i 7 palloni toccati contro la squadra di Spalletti, sono saliti a 47 i palloni toccati da quando veste la maglia viola, con ancora un sonoro 0 alla voce tiri in porta.

Non ha mai giocato una partita dal 1’, anche in virtù dei problemi fisici accusati l’anno scorso quando dopo una lesione muscolare tornò anticipando i tempi previsti per il recupero aumentando i danni sulla propria muscolatura, e dopo un’estate intera in cui da casa viola sono filtrati messaggi di grande approvazione e fiducia sulle sue doti, come a dire ‘vedrete’, il suo decollo sul campo sembra ancora lontano. 

Commisso : ” Vlahovic ? Rifiutate tutte le nostre offerte “

Le dichiarazioni del patron della Fiorentina Rocco Commisso : ” Dusan non rinnoverà l suo contratto , rifiutate tutte le nostre offerte “

Rocco Commisso, che comunica ai tifosi della Fiorentina il mancato rinnovo del contratto di Dusan Vlahovic

Dal mio arrivo a Firenze ho sempre promesso ai nostri tifosi che sarei stato sincero con loro e che non avrei mai fatto promesse che non potevo mantenere. Desidero, pertanto, aggiornare il popolo viola relativamente ad una questione di cui si è molto parlato e scritto in questi mesi, ovvero il rinnovo del contratto di Dusan Vlahovic.

Come sapete la Fiorentina ha fatto un’offerta molto importante al calciatore, una proposta di contratto che lo avrebbe reso il giocatore più pagato della storia del club. 

La nostra offerta era stata, inoltre, nel tempo migliorata in più occasioni per venire incontro alle richieste sia di Dusan che del suo entourage, ma, nonostante i nostri sforzi, la proposta di rinnovo non è stata accettata.

Commisso Continua

A me ed alla Fiorentina non resta altro che prendere atto della volontà del calciatore e del suo entourage e di conseguenza individuare nel breve soluzioni fattibili ed adeguate per proseguire al meglio questa nuova ed entusiasmante stagione.

In ogni caso Dusan Vlahovic ha un contratto che lo lega alla Fiorentina per i prossimi 21 mesi e siamo sicuri che il calciatore, come ha sempre dimostrato, darà il suo contributo per aiutare la squadra nel raggiungere i propri obiettivi, dimostrando la professionalità che lo ha contraddistinto da quando è arrivato a Firenze con il massimo rispetto dei nostri tifosi, dei suoi compagni, del mister e di tutta la società viola».

Sabatini : ” Il gol del pareggio del Napoli era da annulare “

Sabatini
Il serbo della Fiorentina Dusan Vlahovic

Il noto giornalista Sandro Sabatini ha commentato il gol che ha permesso alla squadra di Spalletti di pareggiare . ( Fonte : Fiorentina.it )

Non si placa la discussione sul gol del pareggio del Napoli firmato da Lozano dopo il doppio miracolo di Dragowski su Insigne. Il giornalista Sandro Sabatini ne ha parlato a Radio Sportiva: “E’ vero che prima di tutto Insigne colpisce il pallone di testa però poi è l’attaccante del Napoli a franare su Dragowski. Per questo il portiere della Fiorentina non ha poi avuto il tempo di intervenire sul tiro di Lozano. Quindi per me il pareggio del Napoli era da annullare“.

Spalletti ” La Fiorentina , un atteggiamento da grande squadra “

Spalletti La Fiorentina , un atteggiamento da grande squadra

La parole del tecnico del Napoli Luciano Spalletti in confernza stampa :

Queste alcune parole di Luciano Spalletti in conferenza stampa alla vigilia di Fiorentina-Napoli. Le parole sono riportate da TuttoNapoli.net.

Ho allenato qualche piazza importante, quando inizi non sai che indirizzo prendi, io ho una squadra che anche negli anni precedenti ha fatto bene, per dei periodi sì ed altri no magari, ma ha lavorato e sa il comportamento di una big, la Fiorentina bisogna considerare da dove viene e Italiano ha insegnato in poco tempo. La Fiorentina vedrete viene addosso forte, ti sfida, ha vinto 4 partite, tante fuori, gli ho visto fare un primo tempo contro l’Inter, dove ha perso, ma perfetto, da grande squadra”.

 “Tifosi fiorentini e napoletani possono insultarsi quanto vogliono, ma devono sapere che sono gemellati dalla passione per la loro squadra. Sono squadre tifate quasi al 100% dalla loro città, è il loro destino, nascono così, non dipende da loro. Cercare di indirizzare la passione verso qualcuno è uno spreco oltre che una cosa molto grave, la passione si combina solo con l’amore, per non disperdere energie per la loro squadra”.